21 gennaio 2012

Recensione "Trappola per topi" di Agatha Christie

Titolo: Trappola per topi
Autore: Agatha Christie
Pagina: 115
Prezzo: 6,90€
Editore: RCS (Con Corriere della Sera



Trama:
Cinqua strani clienti e i proprietari sono isolati in una locanda. Tra loro si nasconde un assassino psicopatico che ha già ucciso una persona a Londra. Ma sotto quale travestimento si maschera l'assassino? Ciascuno dei presenti sembra avere qualcosa da nascondere. Toccherà al sergente Trotter, inviato sul posto, risolvere l'enigma. 



Recensione:
Per la prima volta leggo un romanzo della Christie sotto forma di "copione" teatrale. I protagonisti non sono però nè la celebre Miss Marple, nè il vanesio Poirot. I protagonisti sono una coppia di giovani appena sposati, Miss e Mister Ralston, e quella che viene rappresentata è l'inaugurazione del loro Bed&Breakfast "Monkswell Manor". Infatti in apertura del sipario vediamo i primi clienti arrivare Christopher Wren, La signora Boyle, Miss Casewell, il Signor Paravicini e il maggiore Metcalf. Alla compagnia si aggiunge ben presto il Sergente Trotter, inviato dal Comando di Polizia del Berkshire poichè ci sono indizi che indicano che uno spietato assassino, che ha appena commesso un omicidio a Londra, sia proprio uno dei presenti. E Trotter ha il compito di scovarlo prima che compia il secondo e il terzo omicidio. Perchè infatti l'assassino compie il suo omicidio sulla scia di una filastrocca tipica inglese "Tre topolini ciechi", e dopo aver fatto fuori il primo, avvisa la polizia che ne mancano 2. Come se non bastasse tutti i presenti assumono un comportamento strano, facendo sì che il lettore inizi a dubitare di ogni singolo personaggio e tutto questo gioca a favore della suspence.
In questo frangente una bufera di neve si abbatte sul maniero, isolando la locanda e "intrappolando" i 2 topi che l'assassino vuole colpire.
Non posso dilungarmi troppo con i dettagli perchè è davvero un racconto brevissimo e rischierei pericolosamente di incorrere in Spoiler. 
Il finale è quanto di più complesso e inaspettato io abbia mai trovato nella Chritie. E non per neinte rimane uno dei più famosi racconti della giallista Inglese.
Io perciò vi consiglio la lettura...e vi lascio con ben 4 stelline^^
A presto
Isy

6 commenti:

  1. Adoro la Christie, ho avuto la fortuna di conoscere presto i suoi libri ed è stato amore a prima vista! Bellissima recensione!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ne approfitto per dirti che se hai voglia di partecipare c'è un premio per te: http://ilcoloredeilibri.blogspot.com/2012/01/versatile-blogger.html

      Elimina
  2. Io pian piano li sto scoprendo, anche se in ritardo=)Mia zia mi ha regalato, un paio di anni fa, 10 piccoli indiani, mi piacque talmente tanto che ne ho approfittato dello speciale del Corriere della Sera=)Non li ho acquistati tutti, però magari in futuro chiederò gli arretratiXD Isy
    PS: Grazie mille per il premio=D

    RispondiElimina
  3. Ciao! Ho premiato il tuo blog con il Versatile Blogger Award, ecco il link del post:
    http://ilghirigorodidiagonalley.blogspot.com/2012/01/versatile-blogger-award.html

    LagunaBlu
    http://ilghirigorodidiagonalley.blogspot.com/

    RispondiElimina
  4. ragazze! c'è un premio per voi anche sul mio blog=D=D (guardate un pò l'abbondanza!!!!)
    http://diariodellafenice.blogspot.com/2012/01/versatile-blogger-award.html

    RispondiElimina
  5. beh che dire...anch'io sono passata per avvisare che Bookland ha vinto un bel premio !
    Quando vuoi e se hai tempo passa dal blog
    http://booksofclaire.blogspot.com/2012/01/versatile-blogger-award.html

    Un abbraccio e Buona Domenica !

    RispondiElimina

Il nostro blog cresce con i vostri commenti!
Lasciate un segno del vostro passaggio ^^

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...