venerdì 31 marzo 2017

In & Out:marzo 2017

Buonsalve lettori
eccomi qui con il primo post mensile di marzo: i libri letti e i miei IN e OUT!


LE MIE LETTURE DEL MESE
Master Magician di Charlie Holmberg
I delitti di Mangle street di M.R.C. Kasasian
Dark triumph di Robin Lafever
La specialista del cuore di Clare Holden Rothman
Cacciatori di stelle cadenti di Gin Philips
Glass Magician di Charlie Holmberg
Il pellegrinaggio di Laura Radiconcini

IN:

Come IN non posso non inserire "La specialista del cuore", un romanzo al femminile che parla di libertà, determinazione e parità dei sessi. Davvero una lettura molto bella che mi ha coinvolta molto!
Anche "I delitti di Mangle street" mi è piaciuto come giallo londinese, l'ho trovato simpatico anche se il protagonista maschile sembra un po' essere una copia del famoso Sherlock, in versione però più pragmatica e fastidiosa. Nonostante questo non mi è dispiaciuta come lettura e credo che proseguirò con questa serie ^^

OUT:

L'OUT del mese, anche se non è davvero tanto out ma piuttosto il romanzo che non mi è particolarmente piaciuto è "Cacciatori di stelle cadenti" che ho inserito nella mia sfida del comodino. La storia non è male ma la protagonista non mi ha permesso di calarmi nella narrazione perché rimane molto distante dal lettore. E' questa l'impressione che ho avuto.

Come sono andate le vostre letture? Avete trovato degli "out"?

giovedì 30 marzo 2017

RECENSIONE: L'ombra della notte di Deborah Harkness

Buona lettura!

Titolo: L'ombra della notte
Autore: Deborah Harkness
Pagine: 742
Prezzo: 19,90 euro
Editore: Piemme
Serie: All soul trilogy #2

Trama
Nella biblioteca Bodleiana di Oxford, Diana Bishop, giovane storica e studiosa di alchimia, scopre un misterioso manoscritto: prima di restituire irrimediabilmente il libro, il tocco della sua mano sulla copertina rilegata in pelle riaccende in lei la magia che aveva tentato invano di bandire dalla sua vita dopo la morte dei genitori. Diana discende infatti da una nota stirpe di streghe, e non è l’unica a essere fatalmente legata all’Ashmole 782, di cui nel frattempo si sono perse le tracce: demoni, vampiri e streghe ne subiscono il fascino e cercano di decifrarne i contenuti sibillini. Tra questi, l’affascinante professore di genetica Matthew Clairmont, vampiro eternamente giovane.
Il libro regola l’esistenza delle creature ultraterrene e nasconde i segreti per scongiurarne l’estinzione. Diana e Matthew si innamorano e si scelgono per la vita secondo il disegno di un destino a loro sconosciuto. Ma la loro unione è bandita dalla legge delle streghe e dei vampiri.
Alla ricerca del prezioso volume, i due innamorati si catapultano nel cuore dell’Inghilterra elisabettiana del 1591, alla corte della regina. Li accoglie un esclusivo circolo di personaggi: la misteriosa “Scuola della Notte”, tra cui spiccano il drammaturgo Christopher Marlowe, il poeta George Chapman, l’astronomo e matematico Thomas Harriot.
Ma il XVI secolo non è un posto sicuro: in quegli anni di spietata caccia alle streghe e diffuso pregiudizio, l’unione dei due giovani rischia di scatenare un conflitto di proporzioni inimmaginabili. Diana e Matthew intraprenderanno uno strabiliante viaggio attraverso l’Europa, fino a Praga: la loro unica speranza di salvezza sarà mettere a punto un piano per rubare il testo alchemico e fare ritorno al XXI secolo.

“L’ombra della notte” è il secondo libro della trilogia “All soul” che ho deciso di leggere per rivangare i vecchi tempi quando spopolavano i vampiri sugli scaffali delle librerie. Non pensavo che l’avrei mai detto e scritto ma mi manca l’urban fantasy.

Avevo lasciato i due protagonisti in America dove tutti danno la caccia a Diana e al misterioso libro delle origini. Per salvarsi la vita, per cercare qualcuno che conosca meglio i misteriosi poteri della strega e per cercare alle origini il libro, Diana e Matthew vanno nel passato, più precisamente nella Londra del 1591. Diana, tra imprevisti e scoperte, riesce a vivere un’incredibile avventura e comprende moltissime cose di se stessa e del suo compagno.

Ok, inutile negare che ho iniziato questa serie per poter leggere questo secondo libro. Vampiri, streghe più viaggi nel tempo nel periodo elisabettiano…ciao proprio!
Questo secondo libro mi ha convinta di più del primo perché Diana ritorna ad essere una donna determinata e non banale: anzi, la sua curiosità (e la nostra), la spinge ad arrivare e a vedere molte cose della Londra elisabettiana. Devo ammettere che la ricostruzione storica, seppur abbastanza inesatta, è affascinante e intrigante così come i personaggi che ruotano intorno alla coppia. Di solito non mi piace vedere trasformati dei personaggi storici in zombie, demoni ecc, ma in questo caso non mi è dispiaciuto per nulla! Diana conosce molti vecchi amici di Matthew che sono nobili, scrittori o scienziati. Forse l’unica personalità che non ho apprezzato è Elisabetta I insieme alle insinuazioni che fa. La storia, lunghissima e molto dettagliata racconta le ricerche incrociate dei protagonisti per riuscire a cambiare le cose nel loro futuro: Matthew è concentrato sul libro che in quel periodo è passato di mano, Diana invece tenta di scoprire più cose riguardanti i suoi poteri così peculiari. Proprio la protagonista femminile si è riabilitata ai mei occhi durante la lettura, momenti smielosi a parte (che sono pochi per fortuna), perché racconta il passato con gli occhi di una donna indipendente e forte. Lei deve adeguarsi agli usi e costumi dell’epoca a partire dal linguaggio per terminare con la camminata e i vestiti ingombranti e insieme a questo conoscere gli antichi amici e conoscenti di Matthew senza insospettirli. Insomma, questa parte mi è piaciuta e mi ha permesso di andare avanti velocemente. Il finale, togliendo gli abbracci e i baci, mi ha spinta a voler proseguire con la trilogia che conto di terminare entro l’anno.
 Non sono mancate delle scene che ho reputato “ridicole” ma, tutto sommato la lettura è stata piacevole e abbastanza veloce nonostante la mole del libro. Per questi motivi ho deciso di assegnare al libro quattro stelline in attesa di poter concludere la lettura.

Lya

mercoledì 29 marzo 2017

What's Next? 266

Buon pomeriggio lettori!
tra un lavoro e l'altro eccomi qui a mostrarvi le mie letture della settimana!



What did you recently finish reading? (Cosa hai appena finito di leggere?)

Ho appena terminato "I delitti di Mangle street", un romanzo giallo ambientato nella Londra vittoriana e con protagonisti fuori dalle righe. A parte la similitudine per quanto riguarda l'eccentricità dell'investigatore privato con Sherlock, il libro è carino e mi è piaciuto; conto di leggere anche gli altri casi che sono stati pubblicati.

What are you currently reading? (Cosa stai leggendo?)
Dopo alcuni tentennamenti ho deciso di iniziare il terzo e ultimo libro della serie "paper magician" che, fino a questo momento, ho trovato scorrevole e leggero, nonostante alcune cose poco "realistiche" che riguardano al protagonista. Comunque voglio sapere come va a finire la storia!


What's next? (Qual è il prossimo?)
Come prossima lettura credo che punterò a uno dei libro della sfida del comodino e in particolare il secondo libro della trilogia dedicata alla figura di Maria Antonietta: "Il diario proibito di Maria Antonietta".



Voi cosa leggete di bello?

martedì 28 marzo 2017

ANTEPRIMA: Hyperversum ultimate di Cecilia Randall




Buongiorno amici lettori!
ogni tanto torno con qualche piccola anteprima! Oggi vorrei presentarvi l'ultimo libro dell'autrice italiana Cecilia Randall: Hyperversum - ultimate. Questo libro prosegue le avventure di Hyperversum next!
Personalmente ho amato la prima trilogia dedicata al mondo di Hyperversum che unisce la storia alla fantasia in modo davvero originale, per questo sono qui a segnalarvi questa uscita ^^
Titolo: Hyperversum ultimate
Autore: Cecilia Randal
Pagine: 480
Prezzo: 17.00 euro
Genere: Young Adult / Romance storico
Serie: Hyperversum #5
Data di pubblicazione: 29 Marzo 2017


Phoenix, Arizona, futuro prossimo. Alex ha deciso: tornerà nel Medioevo per ritrovare Marc, che nel frattempo è diventato primo cavaliere di Luigi IX. Oltre a sfidare l’ira del padre, dovrà accettare il dolore del distacco dalla sua famiglia, ma nulla può farla rinunciare ai sentimenti che prova per Marc. Châtel-Argent, Francia nord-orientale, XIII secolo. Mentre al castello fervono i festeggiamenti per il matrimonio di Michel de Ponthieu, Marc e Alex si riconfermano l’un l’altra il proprio amore, ma Ian impone loro di attendere almeno sei mesi, per conoscersi meglio. Marc, durante i due anni di distacco, è maturato, ma la sua sicurezza sfiora a volte l’arroganza e Alex fatica a rispettare il ruolo della donna medievale. C’è chi però ha una sensibilità più affine alla sua, come il giovane Richard, e Alex ne è attratta più di quanto voglia confessare a se stessa. Alla loro vicenda personale si mescolano presto vicende politiche quando Luigi IX affida a Marc una missione insolita: a Dunkerque è stato ucciso un viaggiatore inglese e occorre investigare per trovare gli assassini…


La serie Hyperversum:
Hyperversum
Hyperversum II - Il Falco e il Leone
Hyperversum III - Il Cavaliere del Tempo

Hyperversum 20 anni dopo:
Hyperversum Next
Hyperversum Ultimate

avete già letto questa serie?

lunedì 27 marzo 2017

Uscite della settimana: dal 27 marzo al 2 aprile

Buon pomeriggio lettori!
come ogni lunedì eccomi a presentarvi una personale selezione delle uscite della settimana!
Questa settimana escono parecchi libri interessanti! Da Birthdate di Lance Rubin di cui QUI trovate l'anteprima a Hyperversum Ultimate di Cecilia Randall di cui pubblicherò domani l'anteprima, fino ai titoli che ho selezionato oggi per la rubrica. Spero, come sempre, di stuzzicare la vostra curiosità!

Titolo: I cavalieri cigno
Autore: Erin Bow
Pagine: 336 
Prezzo: 19,90 €

Editore: Mondadori Electa
Serie: Il dominio dello scorpione #2
Data di pubblicazione: 28 marzo 2017

Trama
Greta Stuart ha sempre saputo quale sarebbe stato il suo destino: morire giovane. Principessa ereditaria della sua patria ma anche ostaggio destinato a essere la prima vittima di una guerra inevitabile. Ma quando la guerra, alla fine, arriva, è un conflitto che spezza tutte le regole, nel quale Greta forgia per se stessa una strada molto diversa. Non più principessa, non più ostaggio, nemmeno più umana: Greta Stuart è diventata una IA, Intelligenza Artificiale. Se sarà in grado di sopravvivere alla transizione, Greta conquisterà il suo posto al fianco di Talis, l’onnipotente IA che domina il mondo. Talis crede fortemente nel mantenimento della pace attraverso l’uso di armamenti estremi. Se però i problemi si fanno troppo personali, a risolverli sono chiamati i Cavalieri Cigno, un ristretto gruppo di umani, parte esercito e parte culto, al servizio delle Intelligenze Artificiali.
Così sono due i Cavalieri Cigno a scortare Greta e Talis attraverso i paesaggi post-apocalittici del Saskatchewan. Ma il fato di Greta ha sprofondato il suo regno in un’aperta insurrezione e quella grande prateria di erba disseccata può celare ribelli decisi a salvarla... o forse a ucciderla. Tra loro Elián Palnik, il ragazzo che Greta ha salvato, ma anche il ragazzo che vuole cambiare il mondo: con una lama in pugno, se necessario. E, forse, perfino i duramente leali Cavalieri Cigno potrebbero non essere tutto quello che sembrano. Il destino di Greta, e il destino del mondo, sono in bilico sul filo di una lama.


Titolo: Passenger
Autore: Alexandra Bracken
Pagine: 420
Prezzo: 18,90 euro
Editore: Sperling & Kupfer
Data di pubblicazione: 28 marzo 2017

Trama
In una terribile notte, Etta Spencer – giovanissima violinista – perde tutto quello che conosce e ama. Catapultata all’improvviso in un mondo sconosciuto, ha un’unica certezza: non ha viaggiato per chilometri, bensì per secoli. La sua famiglia, infatti, possiede la capacità di viaggiare nel tempo. Un’abilità di cui lei ha sempre ignorato l’esistenza. Fino ad ora. Passeggera a sorpresa su una nave nel bel mezzo dell’oceano, e disposta a tutto per ritornare al proprio tempo, Etta inizia una straordinaria avventura attraverso secoli e continenti, in compagnia di Nicholas, il capitano della nave. Ma i suoi tentativi per trovare la strada di casa non fanno che trascinarla sempre più a fondo. Per sopravvivere dovrà imparare a navigare tra spazio, tempo, tradimento e amore.

sabato 25 marzo 2017

Recensione in pillole: Deathdate di Lance Rubin

Buon sabato lettori!
visto che a breve uscirà il secondo volume della duologia di Lance Rubin, e visto che ho trovato il primo libro davvero molto simpatico, eccomi qui a riproporvi una parte della recensione che ho pubblicato nell'ottobre del 2015.

Questo è, per me, uno dei tipici libri che inizialmente guardo con sospetto, poi leggendo la trama penso “Mmmhh potrebbe essere carino” e, dopo averlo letto dico “è stato il libro giusto per questo periodo!”. “Deathdate” è stato perfetto perché mixa una storia intrigante e un protagonista fuori dagli schemi a tanto humor nero.In quello che io ho definito un “universo parallelo” tutti conoscono il giorno della propria morte e sono rassegnati a questo destino: vivono le loro vita tranquillamente finché si avvicina il fatidico giorno e cercano di sistemare tutte le loro cose, con calma e aiutati da familiari e amici. Quello che mi è piaciuto di più di questo libro, oltre alla storia ai limiti della fantasia, è l’ironia del protagonista che cerca di prendere alla leggera la sua imminente dipartita snocciolando una serie di battute piuttosto divertenti. Lo stile utilizzato dall’autore è semplice e immediato perché il libro è scritto in prima persona.

QUI trovate le recensione completa e QUI l'anteprima del secondo libro che leggerò non appena possibile!

venerdì 24 marzo 2017

5 cose che...: 5 cose essenziali che valuto per l'acquisto di un libro

Nuovo appuntamento di 5 cose che... carinissima rubrica del venerdì ^^
Vi ricordo che la rubrica è ideata dal blog twin books lover.
Il tema di oggi è :5 cose essenziali che valuto per l'acquisto di un libro.
Mi sto immaginando mentre passeggio tra gli scaffali della libreria...la prima cosa che mi attira è la copertina che, visivamente, ha un impatto fortissimo anche se non è così determinante per l'acquisto. Leggerei la trama, senza focalizzarmi troppo sugli autori (anche i miei preferiti hanno opere che non mi sono piaciute!), per capire il genere e le tematiche. Poi guarderei il prezzo per verificare se è oltraggiosamente alto.

1-Il genere e la trama: sono le prime cose che valuto perché so che alcuni generi non mi appassionerebbero così come alcuni argomenti (tipo nei romanzi storici non amo le storie troppo incentrate sui dettagli di guerra anche se adoro il genere storico).

2- Il prezzo: essendo una studentessa che lavora saltuariamente e part-time non posso permettermi di acquistare un alto numero di romanzi che costano più di 15 euro. Quindi il prezzo incide molto sull'acquisto del testo; spesso decido di attendere la pubblicazione dell'edizione economica. Ad esempio ho un lungo elenco di libri Neri Pozza in attesa che vengano pubblicati in edizioni Beat(che AMO). L'unica eccezione è per i libri appartenenti a serie: cerco di comprare tutti i volumi nella stessa edizione cercando di ignorare il costo.

3-La casa editrice: più che autori, ho case editrici che pubblicano libri che mi piacciono, quindi guardo sempre chi pubblica cosa.

4- La cover: cosa non fondamentale ma incide abbastanza sull'acquisto. Ad esempio ho deciso di non comprare il cartaceo de "La spia del mare" di Virginia de Winter perché la cover proprio non mi piaceva. Lo sfondo viola mi disturbava XD
Spero che la cambino per l'edizione economica!

5- L'appartenenza a serie: Per anni mi sono fatta fregare e mi è capitato di comprare libri mezzani appartenenti a serie che non conoscevo oppure primi libri di serie che prevedevano 7 o 8 libri. Oggi, dopo lunghi anni di combattimento contro le serie interrotte, prima di comprare faccio una veloce ricerca su internet per verificare se il libro fa parte o inizia una serie composta da millemila volumi. Tendo a leggere serie già finite o in conclusione, sopratutto per quelle più lunghe.

6- EXTRA: l'umore del momento fa davvero moltissimo nella scelta e nell'acquisto, molto dipende dal periodo che sto vivendo.

E voi? come scegliete se acquistare un libro o meno?

giovedì 23 marzo 2017

RECENSIONE: Il libro della vita o della morte di Deborah Harkness

Buon giovedì lettori!
le prossime recensioni saranno tutte sulla trilogia di Deborah Harkness che, all'epoca in cui spopolavano i vampiri, riscosse parecchio successo. Io ho rispolberato questi tre libri percé mi mancavano un sacco i libri urban fantasy :)

Titolo: Il libro della vita e della morte
Titolo originale: A Discovery of Witches
Autore: Deborah Harkness
Pagine: 784
Prezzo: 19.50€
Editore: Piemme
Serie: All soul trilogy #1

Trama
Quando Diane Bishop scopre nella Bodleyan Library di Oxford un antico manoscritto che vi era rimasto celato per secoli, non si rende conto di aver compiuto un gesto decisivo per la sua vita. Discendente da una stirpe di streghe, Diane aveva sempre cercato di vivere una vita normale, da cui la magia era rigorosamente bandita. Ma ora sente che il potere del manoscritto è più forte di ogni sua decisione e, nonostante tutti i suoi tentativi, non riesce a metterlo da parte. Diane però non è la sola ad avvertirne con prepotenza l’attrazione. Perché le streghe non sono le uniche creature ultraterrene che vivono a fianco degli umani: ci sono anche demoni, fantasiosi e distruttivi, e vampiri, eternamente giovani; e tutti sono interessati
alla scoperta di Diane. Uno in particolare si distingue dagli altri, Matthew Clairmont. Il cui interesse per il manoscritto viene presto superato da quello per la giovane strega. Insieme intraprendono il viaggio per sviscerare i segreti celati nell’antico libro. Ma l’amore che nasce tra loro, un amore proibito da leggi radicate nel tempo, minaccia di alterare il fragile equilibrio esistente tra le creature e gli umani, scatenando un conflitto che può avere conseguenze fatali.



Dopo aver evitato per anni gli urban fantasy, e in particolare quelli con i vampiri come protagonisti, eccomi a recensirvene uno che è riuscito a resistere ai furiosi tagli che ho fatto in wish list. Sto parlando de “Il libro della vita e della morte”, primo libro di una delle tante trilogie che vede come protagonisti creature fantastiche come streghe, vampiri e demoni.

Diana Bishop è una strega di antica stirpe, legata alle Bishop di Salem, possiede vasti poteri che però lei è molto restia ad usare, infatti, vive la sua vita come ricercatrice universitaria, lontana da casa e dalle sue zie streghe. Il trauma di aver perso i genitori da bambina l’ha portata sulla strada dell’astinenza magica finché, in una delle sue tante giornate chiusa in biblioteca per fare ricerche, non prende un libro impregnato da un’aura potentemente magica. Riesce ad aprirlo ma rifiuta di leggerlo. Non sa che quello è un antico libro perduto che molti stregoni, demoni e vampiri cercano da secoli. Dopo questa scoperta inizierà ad essere perseguitata da molte creature che vogliono capire com’è riuscita a prenderlo e ad aprirlo. Tra queste c’è Matthew Clairmont, un vampiro antichissimo nonché professore di genetica.
Di qui in poi la vita di Diana cambierà completamente.

Devo dire che questa trilogia, la “All soul”, è rimasta in wishlist per tutti questi anni perché ho letto recensioni davvero entusiastiche di questa serie e la curiosità alla fine ha avuto la meglio. Non spenderò moltissime parole, vi anticipo che la prima parte mi è piaciuta parecchio, la centrale meno e il finale mi ha convinta a proseguire la lettura della trilogia.
All’inizio del romanzo c’è una Diana indipendente, forte e determinata a tenere la magia e il mondo magico lontano dalla sua quotidianità; ci sono descrizioni delle tipologie di creature, della sua famiglia e di come lei affronta questa vita. Insomma, un ottimo inizio piuttosto chiaro che mi ha fatto calare nella storia. L’incontro con il libro e la successiva conoscenza con Matthew mi hanno coinvolta ancora di più perché non erano chiarissime le finalità del vampiro e quindi l’intera situazione era piuttosto intrigante. Arrivata la parte centrale, quella in cui i due diventano OVVIAMENTE una pseudo coppia (scusate lo spoiler ma la cosa è evidente sin da subito), Diana diventa un’altra: è insicura, piagnucolosa e si attacca alle gonnelle di Matthew che diventa il suo protettore. Dov’è finita la ragazza determinata e indipendente? L’amore l’ha fatta scomparire. Ecco, questo è ciò che mi ha lasciata un po’ spiazzata: sicuramente lei fa esperienze difficili e scopre cose molto complesse del suo passato, ma di punto in bianco dipende troppo dal vampiro e quasi nulla da se stessa. In un lampo diventa la donzella da difendere. Ma perché?
L’ultima parte mi fa ben sperare perché c’è di mezzo un viaggio del tempo quindi darò alla serie un’altra possibilità e leggerò il secondo nella speranza che Diana ritorni ad essere una persona e non una gelatina.
Assegno tre stelline al libro.


Lya

mercoledì 22 marzo 2017

What's Next? 265

Buon pomeriggio a tutti!
Nuovo aggiornamento delle mie letture ^^


What did you recently finish reading? (Cosa hai appena finito di leggere?)
Ho finito di leggere "La specialista del cuore", libro che mi è piaciuto davvero moltissimo perché ha una protagonista forte e determinata, oltre che realista. L'ho letto gustandomelo e la recensione è in arrivo ^^


What are you currently reading? (Cosa stai leggendo?)
Sto leggendo il mio terzo libro in lingua dell'anno: "Dark Triumph" di Robin Lafever, secondo libro di una carinissima trilogia interrotta in Italia. La caratteristica che mi ha colpito di questi libri è che sono incentrati ognuno su un singolo personaggio e quindi la storia più ampia si costruisce pian piano seguendo le disavventure delle tre ragazze diventate figlie del dio della morte, Saint Mortain.
QUI trovate la recensione del primo libro a cui ho assegnato quattro stelline.


What's next? (Qual è il prossimo?)
Mi ripeto e, come la scorsa settimana penso che il prossimo libro sarà quasi sicuramente "Master Magician", ultimo libro della trilogia "Paper magician"  oppure una recente pubblicazione della Newton Compton: "La ragazza del dipinto".




Quali sono le vostre letture della settimana?

martedì 21 marzo 2017

Top Five Tuesday: libri da leggere in poco tempo

Buonasera lettori!
come avete letto dal titolo, oggi ho voluto "accorciare" la top ten perché il tema, per quanto sia interessante, è abbastanza difficile per me, lettrice di mattonazzi.
Il tema di oggi è: i libri da leggere in poco temo/in una giornata.
Anche a me è capitato di desiderare qualcosa di breve, ma è un desiderio che mi capita molto di rado; ho letto libri al di sotto delle 200 pagine solo alla fine del 2016 per cercare di raggiungere l'obiettivo degli 84 libri(ho barato un pochino :P). Mi sono buttata nella lettura di una serie di classici italiani e stranieri e ho anche scovato qualcosina d'interessante da leggere in futuro.

1- I tredici fiori della guerra di Y. Geling: un libro davvero bello e intenso.

2- Agnes Gray di A. Bronte
3- Lady Susan di Jane Austen


4- Storia di una Capinera di Verga
5- Cuore di tenebra di Conrad

Ecco le mie scelte! Quali sono i libri che avete letto in una giornata'?^^

lunedì 20 marzo 2017

Uscite della settimana: dal 20 al 26 marzo 2017

La primavera incombe e le giornate frenetiche e interminabili sono dietro l'angolo.
Eccomi, ormai a serata inoltrata, a segnalarvi le uscite della settimana che più mi hanno colpita^^
Le scelte di oggi sono tutte piuttosto romantiche ^^


Titolo: La ragazza del dipinto
Autore: Ellen Umansky
Pagine: 352
Prezzo: 10 euro
Editore: Newton compton
Data di pubblicazione: 23 marzo 2017

Trama

Vienna, 1939. Mentre lo spettro della guerra terrorizza l’Europa, i genitori di Rose Zimmer cercano disperatamente un modo per lasciare l’Austria. Non riuscendoci, decidono di salvare almeno la loro giovane figlia. Rose viene così affidata a degli sconosciuti e portata in Inghilterra. Sei anni più tardi, quando la guerra è finalmente terminata, Rose tenta di ricostruire la propria vita devastata: si mette quindi alla ricerca di un quadro di Soutine, appartenuto alla madre, e al quale la donna era legatissima. Dopo essersi trasferita a Los Angeles e aver trascorso lì la propria vita, Rose si imbatterà nuovamente nelle tracce di quel dipinto, diventato per lei quasi un’ossessione, e in Lizzie Goldstein, che ne è entrata in possesso dopo di lei. Tra Lizzie e Rose nasce un’amicizia inaspettata, destinata però a interrompersi bruscamente quando le due donne si troveranno di fronte a una verità dolorosa: un segreto che ha a che fare con il quadro di Soutine e che è rimasto nascosto per tanti anni… 
Una prosa cristallina per una storia che parla di nostalgia, dolore, perdita e perdono.


Titolo: L'universo nei tuoi occhi 
Autrice: Jennifer Niven
Pagine: 250
Prezzo: 14,90 € 
Editore: De Agostini
Data di pubblicazione: 21 Marzo 2017

Trama

Affascinante. Divertente. Distaccato. Ecco le tre parole d’ordine di Jack Masselin, diciassette anni e un segreto ben custodito: Jack non riesce a riconoscere il volto delle persone. Nemmeno quello dei suoi genitori, o quello dei suoi fratelli. Per questo si è dovuto impegnare molto per diventare Mister Popolarità. Si è esercitato per anni nell’impossibile arte di conoscere tutti senza conoscere davvero nessuno, di farsi amare senza amare a propria volta. E finora è riuscito a cavarsela. Ma le cose prendono una piega inaspettata quando Jack vede per la prima volta Libby. Libby che non è come le altre ragazze. Libby che porta addosso tutto il peso dell’universo: un passato difficile e tanti, troppi chili per poter essere accettata dai suoi compagni di scuola. Un giorno, per non sfigurare davanti agli amici, Jack prende di mira Libby in un gioco crudele, che spedisce entrambi in presidenza. Libby però non è il tipo che si lascia umiliare, e il suo incontro con Jack diventa presto uno scontro. Al mondo non esistono due caratteri più diversi dei loro. Eppure… più Jack e Libby si conoscono, meno si sentono soli. Perché ci sono persone che hanno il potere di cambiare tutto. Anche una vita intera.


Titolo: L'amore addosso
Autore: Sara Rattaro
Pagine: 252
Prezzo: € 16,90
Editore: Sperling & Kupfer
Data di pubblicazione: 21 marzo 2017

Trama

Una giovane donna attende con ansia fuori da una stanza d’ospedale. È stata lei ad accompagnare lì d’urgenza l’uomo che ora è ricoverato in gravi condizioni. È stata lei a soccorrerlo in spiaggia, mentre passava per caso, dice. Non dice – non può farlo – che invece erano insieme, che sono amanti. Lo stesso giorno, in un’altra ala dell’ospedale, una donna è in attesa di notizie sul marito, vittima di un incidente d’auto. Non era con lui al momento dell’impatto; non era rintracciabile mentre la famiglia, da ore, cercava di mettersi in contatto con lei. E adesso, quando la informano che in macchina con il marito c’era una sconosciuta, non sembra stupita. La prima donna è Giulia. La seconda è ancora Giulia. E il destino, con la sua ironia, ha scelto proprio quel giorno per fare entrare in collisione le due metà della sua vita: da una parte, quella in cui è, o sembra, una moglie fortunata e una figlia devota; dall'altra, quella in cui vive di nascosto una passione e sfugge al perbenismo di sua madre e alle ipocrisie. Un segreto perseguita Giulia e fa di lei un essere tormentato e unico, luminoso e buio.


Titolo: Carry On
Autore: Rainbow Rowell
Prezzo: 17,00 €
Pagine: 540
Editore: Piemme
Data di pubblicazione: 21 marzo 2017

Trama

Simon Snow è il Prescelto peggiore che possa essere mai stato prescelto. O almeno questo è quello che dice Baz, il suo compagno di stanza. E Baz può anche essere il diavolo fatto persona, un vampiro e generalmente un po' uno stronzo, ma forse ha ragione. La maggior parte delle volte Simon non riesce neanche usare la sua bacchetta, e se ci riesce finisce solo per dar fuoco a qualcosa. Il suo mentore lo ignora, la sua ragazza lo ha lasciato e c'è in giro un mostro che divora la magia e, per di più, ha la sua stessa faccia. Baz sarebbe divertito da questo ultimo fatto, se solo fosse venuto a scuola. È il loro ultimo anno a Watford e la peggior nemesi di Simon non ha avuto neanche il coraggio di farsi vedere!

Cosa vi attira di più? ^^

domenica 19 marzo 2017

Movie's time: Oceania

Buona domenica a tutti e buona festa del papà!
Oggi, dopo un po' di assenza, torno a parlarvi delle mie impressioni riguardo un film che ho visto ^^
Il film di cui vi parlerò oggi è Oceania, una nuova animazione uscita qualche mesetto fa al cinema.
La storia è ambientata nelle piccole isole della Polinesia(bellissime) e la protagonista è una ragazza, futuro capo villaggio della sua piccola e tranquilla isola ai confini del mondo. Prima di iniziare la storia di Vaiana però, c'è una bella introduzione che racconta qualcosina degli dei del loro pantheon: Te Fiti è la dea madre creatrice delle isole il cui centro del suo potere è una piccola pietra verde. Maui, un semidio molto legato agli uomini, ruba questa pietra e da allora i territori cominciano a morire lentamente mentre lui viene privato del suo potere e esiliato su un'isola deserta.
Questa intro, raccontata dalla nonna della protagonista, mi ha fatto viaggiare indietro nel tempo e mi ha fatto ricordare l'inizio di Hercules: "La nostra storia, in effetti comincia molto prima di Hercules, milioni di anni fa...uuuuhh aaahh" XD.
Vaiana, la protagonista, da sempre amante dell'oceano e della navigazione, dopo un'infanzia felice con incontri ravvicinati con entità sovrannaturali, alla vigilia della sua ascesa "al trono", si rende conto che le cose non vanno per niente bene: i raccolti sono scarsi, i pesci sono spariti dalla laguna e i cocchi sono marci dentro. La sua isola sta morendo e lei si sente impotente e irrequieta perché il suo
popolo ha dimenticato l'importanza dell'oceano e le tecniche di navigazione. Grazie al dono dell'entità sovrannaturale che la segue sempre, la ragazza decide di mettersi in viaggio tra le isole per trovare Maui e costringerlo a restituire a Ta Fiti la pietra verde.
Devo dire che ho trovato il film davvero molto molto carino: Vaiana è simpatica e intraprendente, una principessa fuori dagli schemi, anche se è semore dalla parte dei buoni. Lei, da sola e senza grandi conoscenze del mare, decide di partire per un'avventura verso l'ignoto per ridare vita e speranza al suo popolo. La sua caparbietà e bontà le permette di arrivare dove è destinata e di affrontare sfide molto più grandi di lei, vicine al mondo degli dei.
Maui, d'altro canto, è un abnorme(è davvero sformato! XD), borioso ed egocentrico semidio che, insieme ai suoi tatuaggi mobili, cerca di sfruttare la ragazza per fuggire dal suo esilio e riacquistare i suoi poteri. Lui è il classico personaggio che si ravvede perché, in fondo, è buono e ha solo fatto un errore che gli è costato molto caro.
A parte gli elementi "classici" di queste pellicole, la colonna sonora è davvero molto bella così come i disegni che sono spettacolari. E' da parecchio che non mi colpiva così positivamente un film di animazione stile principessa; devo ammettere che merita di essere visto!

sabato 18 marzo 2017

ANTEPRIMA: Birthdate di Lance Rubin

Buon sabato a tutti!
oggi, dopo davvero moltissimo tempo, torno a scrivere un post anteprima dedicato a un unico libro. Vista la carenza di tempo, ho accantonato le singole anticipazioni dedicate ai libri per segnalarvi, il lunedì, solo i titoli che mi sembrano interessanti. Oggi( e anche in futuro immagino) farò un'eccezione per questa pubblicazione.
QUI trovate la mia recensione del primo libro della divertentissima serie di Lance Rubin, Deathdate, e oggi sono qui a presentarvi il secondo libro della duologia.


Titolo: Birthdate 
Autore: Lance Rubin
Prezzo: 14,90 €
Pagine: 352
Editore: De Agostini
Serie: Denton Little #2
Data di pubblicazione: 28 Marzo 2017

Trama
Denton Little non è ancora morto! In un mondo in cui tutti conoscono la data della propria morte fin dalla nascita, Denton è l’unico ad aver superato indenne il giorno fatidico. Non sa perché proprio a lui sia capitato questo straordinario destino, sa solo che ora tutti lo cercano. La sua famiglia, il suo migliore amico Paolo, e Veronica, la ragazza che ha baciato poco prima di darsi alla fuga e che non riesce a togliersi dalla testa. Persino la polizia lo sta cercando. Lui è la prova vivente che è possibile scampare alla propria data di morte, e ora tutti vogliono un pezzo di Denton Little. Questo è decisamente un problema, soprattutto perché il Governo preferirebbe ucciderlo piuttosto che ammettere l’anomalia del sistema. Come se non bastasse, mancano pochi giorni al decesso di Paolo. Proprio adesso che il poveretto si è reso conto di essere follemente, perdutamente innamorato di Millie, l’unica ragazza al mondo che non potrà mai ricambiare i suoi sentimenti. Tra fughe rocambolesche e amori impossibili, Denton cerca di salvare gli amici e smascherare i nemici. Ma come si comporterà ora che non conosce più la data della propria fine e la morte può incombere in ogni momento?


Sinceramente io non posso che consigliarvi il primo libro e cercherò sicuramente di leggere questo seguito il prima possibile ^^

venerdì 17 marzo 2017

5 cose che...:5 personaggi di cui vorrei leggere uno spin-off

Buon pomeriggio lettori!
eccomi con una nuova puntata di 5 cose che questa settimana dedicata agli spin-off!
Vi ricordo che la rubrica è ideata dal blog twin books lover.
Ecco le mie cinque faticosissime scelte che ho fatto evitando HP e altri romanzi che ho niminato molto spesso:

1- Akkarin dalla trilogia del Mago nero di Trudi Canavan: è un personaggio di cui si sa davvero poco e che è di poche parole, i piacerebbe leggere una storia che lo vede protagonista delle mirabolanti avventure giovanili.

2- Signor Bennet da Orgoglio e pregiudizio di Jane Austen: potrebbe essere un punto di vista davvero insolito e interessante, visto la famiglia che si ritrova!

3- Gideon della trilogia delle gemme di Kerstin Gier: vorrei capire se è il solito belloccio intelligente o se ha uno maggiore spessore, oltre a voler capire la situazione particolare della sua famiglia e della sua vita così fuori dalle righe tra lezioni di scherma e salti nel tempo.

4-Tyrion Lannister dalle Cronache del ghiaccio e del fuoco di Martin: pur essendoci parecchio spazio dedicato a lui, mi piacerebbe avere per le mani un intero libro che racconta la sua difficile infanzia invece che piccoli ricordi disseminati per i mastodontici libri.

5- Murtagh Fraser da La straniera di Diana Gabaldon: (ormai lo inserisco sempre! XD) è un personaggio marginale ma che avrebbe molto da raccontare sulla gioventù di Jamie e mi piacerebbe anche leggere il suo punto di vista sulla storia con Clare.


Ecco i miei 5 e mi sono appena resa conto che sono tutti uomini, cosa abbastanza strana per me, ma probabilmente deriva dal fatto che leggo quasi esclusivamente libri con protagoniste donne ^^

RECENSIONE: Annus mirabilis di Geraldine Brooks

buona lettura!

Titolo: Annus mirabilis
Autore: Geraldine Brooks
Pagine:352
Prezzo: 12,90 euro
Editore: Beat

Trama
È una mattina del 1666 a Eyam, un piccolo e isolato villaggio di montagna del Derbyshire, in Inghilterra, e nel grazioso cottage in cui vive, Anna Frith, vedova a diciotto anni con due bambini, dopo aver riempito una brocca d’acqua fresca, raggiunge la stanza di George Viccars, un sarto girovago venuto qualche tempo fa a bussare alla sua porta in cerca d’un alloggio. Anna entra nella stanzetta dal soffitto basso e per poco la brocca d’acqua non le cade di mano. Il volto giovane e bello della sera precedente è scomparso. Gorge Viccars giace con la testa spinta di lato da un bubbone grande quanto un maialino appena nato, un rigonfiamento di carne lucida e pulsante. Così, nelle pagine di questo romanzo, la peste giunge a Eyam, in una mattina del 1666. Inaspettata e innocente eroina, Anna deve affrontare la morte nella sua famiglia, la disintegrazione della sua comunità e il pericolo di un amore illecito. L’Annus Horribilis della peste, però, è destinato a trasformarsi in un Annus Mirabilis, un anno di meraviglie…
Romanzo indimenticabile che svela «la meraviglia del coraggio umano» (Library Journal), Annus Mirabilis è un’avvincente storia d’amore in cui dolore e gioia, perdita e resurrezione si alternano mirabilmente.

Nuovo libro edito dalla Beat da recensire per voi! Ogni volta è sempre difficile scegliere quale libro leggere e diventa ancora più complesso per quanto riguarda i beat perché, se da una parte mi attirano tutti, dall’altra non voglio “consumarli” troppo in fretta.
Annus Mirabilis di Geraldine Brooks era nella mia wl da parecchio e quindi ho deciso di leggerlo.

I protagonisti della storia sono gli abitanti di un piccolo villaggio inglese i quali, nel 1666, vengono colpiti dalla peste veicolata da alcune stoffe preziose provenienti dalla città. Anna è la voce narrante e, attraverso il suo sguardo semplice ma delicato, racconta ciò che vive in prima persona tra malati, morti e violenze.

Parto subito dicendo che questo libro non è ciò che mi aspettavo perché è una vera e propria cronaca, lenta e piuttosto dettagliata, di un disastro avvenuto in questo piccolo villaggio. Tutto inizia con l’arrivo di un gentile sarto girovago che prende alloggio presso Anna, una vedova giovanissima con due figli a carico. Il sarto sembra stare bene finché non crolla nel suo letto preda di febbri e con degli inquietanti bubboni vicini alle ghiandole. L’uomo muore in fretta ma la malattia inizia a diffondersi e Anna, insieme al parroco e a sua moglie iniziano una battaglia contro la morte che dura un intero anno, tutto il 1666. Per preservare le altre città vicine dal contagio, il villaggio viene chiuso e i rapporti umani con l’esterno troncati. La malattia inesorabile che colpisce chiunque, la morte che bussa a ogni casa e l’isolamento volontario, portano gli abitanti allo stremo delle forze provocando situazioni critiche e violente. La sopravvivenza è al centro di ogni pensiero.
La voce narrante, quella di Anna, racconta questa escalation di sofferenza e solitudine con occhi semplici ma profondi in quanto lei stessa è colpita dal dolore della perdita.
Non è sicuramente un libro allegro, anzi è piuttosto lugubre e ansiogeno perché l’efficacia della narrazione porta il lettore a sentire il peso incombente della malattia e del dolore che può colpire chiunque e in qualsiasi momento. I rapporti umani e civili si assottigliano sempre di più per la paura del contagio e ciò pesa notevolmente in un villaggio dove tutti si conoscono e si aiutano. La carità è rara e gli aiuti sono pochi; tutti devono cavarsela come possono.
 La storia è lenta e a tratti “ripetitiva”, anche se il finale a sorpresa ravviva un po’ la lettura e stupisce.
Per questo motivo ho deciso di assegnare al libro tre stelline e mezzo anche se la lettura è stata lenta e non priva di ostacoli emotivi.


Lya

mercoledì 15 marzo 2017

What's Next? 264

Buonasera lettori,
eccomi con gli aggiornamenti delle mie letture ^^

What did you recently finish reading? (Cosa hai appena finito di leggere?)
Ho finito da un paio di giorni "cacciatori di stelle cadenti" che è stata una lettura abbastanza particolare che non mi ha presa completamente. La storia non è sviluppatissima e ci sono molti flashback. Credo che manchi qualcosa a questo romanzo ma devo ancora focalizzare cosa.


What are you currently reading? (Cosa stai leggendo?)
Sto leggendo uno dei miei amati Beat, costola economica della Neri Pozza. La scelta, tra i tanti in attesa, è caduta su "La specialista del cuore", un romanzo che ha una forte protagonista femminile che combatte la sua battaglia per la parità dei sessi: vuole diventare medico in un periodo storico in cui le donne erano ancora relegate al ruolo di madri e mogli. Ho letto le prime 100 pagine e mi sta piacendo!


What's next? (Qual è il prossimo?)
Il prossimo libro sarà quasi sicuramente "Master Magician", ultimo libro della trilogia "Paper magician" perché poi vorrei leggere un'altra trilogia fantasy che ho adocchiato da tempo.Oppure mi butterò su qualcosa di moderno ma leggero... vedremo...






Voi cosa state leggendo in questa settimana?
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...