lunedì 6 marzo 2017

Uscite della settimana: da 6 al 12 marzo 2017

Buonasera lettori!
Spero che non abbiate passato un lunedì troppo traumatico! Eccomi qui a mostrarvi alcune uscite della settimana che hanno catturato il mio interesse ^^
Per oggi ho selezionato quattro titoli per voi!


Titolo:La gabbia dei fiori
Autore: Anosh Irani
Pagine: 400
Prezzo: 18.50 €
Editore: Piemme
Data di pubblicazione: 7 marzo 2017
Trama
Nato maschio, diventato eunuco, da sempre con l’anima di una donna, Madhu è una hijra – appartiene al terzo sesso, né maschio, né femmina. Di certo è lei il cuore pulsante di Kamathipura, il famigerato, caotico, infernale distretto a luci rosse di Bombay. Anche adesso che ha quarant’anni, ha smesso di prostituirsi e vive di elemosine ed espedienti, ha un posto di riguardo in quella grande famiglia che sono i bordelli del quartiere. E poi un giorno, arriva Kinjal, una bambina di dieci anni venuta dalla provincia, venduta a tradimento da una zia che avrebbe dovuto occuparsi di lei. Una bambina che va preparata al destino che l’aspetta, e verrà affidata proprio a Madhu che cercherà di salvare, in quell’inferno, l’infanzia di Kinjal, tenendola nella sua gabbia come sotto una boule de neige, insegnandole l’amicizia, il sorriso, e la capacità di vedere il bello anche attraverso l’orrore.


Titolo: Francesca 
Autore: Manuela Raffa
Pagine: 360
Prezzo: 18.50 €
Editore: Piemme
Data di pubblicazione: 7 marzo 2017

Trama

Francesca da Polenta è una donna fuori dal comune. Lettrice appassionata, dotata di forte intuito anche per argomenti solitamente maschili, fin da giovanissima viene citata dai menestrelli di corte come una delle fanciulle più belle della penisola. Per suo padre Guido, è l’unica donna che valga quanto un uomo, l’unica in grado di tener testa ai suoi discorsi, l’unica il cui destino gli stia a cuore. Ma un uomo di potere sa che il bene del casato vale più dei propri sentimenti. Per questo, quando Giovanni Malatesta gli chiede la sua mano, Guido non riesce a negargliela. È così che, a sedici anni, Francesca da Polenta cede il posto a Francesca da Rimini. Mai avrebbe pensato a un matrimonio senza amore, con un uomo brutto e privo di cultura, ma, contrariamente alle aspettative del padre, accetta la decisione senza ribellarsi. Una vita lontana dal mondo cavalleresco che ama, questo è ciò che si aspetta da quell’unione. Fino al giorno in cui conosce Paolo, il fratello di suo marito. Paolo non solo è affascinante, ma è curioso, colto, pieno di premure e di considerazione per le sue idee. È l’uomo che avrebbe voluto accanto. È l’uomo che amerà, per tutta la vita. E a causa del quale perderà quella stessa vita…


Titolo: L’albergo sulla baia di Mulberry
Autore: Melissa Hill
Pagine: 300
Prezzo: 19 euro
Editore: Rizzoli
Data di pubblicazione: 9 marzo 2017

Trama

Il Mulberry Hotel, sulla costa irlandese, era il cuore pulsante della cittadina di Mulberry Bay. Per anni è stata la famiglia Harte a gestirlo, e lì sono cresciute Eleanor, che ora vive a Londra, e Penny, che invece non se ne è mai andata. Sarà una tragedia famigliare a riportare Eleanor a casa, e quando capisce che l’albergo sta andando a rotoli, dovrà affrontare la reazione di Ned, il padre: non vuole abbandonare anche quel pezzo di storia, così come già ha dovuto rinunciare in passato alla sua collezione di vinili dei Beatles. E’ per questo che Elle e Penny iniziano a darsi da fare per riportare a nuova vita quel luogo così amato. E per sanare le fratture che attraversano la famiglia Harte.



Titolo:La biblioteca segreta di Timbuctù
Autore: Joshua Hammer
Pagine: 336
Prezzo: 19 euro
Editore:Rizzoli
Data di pubblicaznine: 9 marzo 2017

Trama
Quando nel 1826 l’esploratore Alexander Gordon Laing arrivò a Timbuctù, primo europeo a mettervi piede, scoprì che la capitale del Mali era da secoli il cuore intellettuale dell’Africa subsahariana, un luogo di straordinaria ricchezza culturale nel quale era fiorito un tesoro inestimabile di testi religiosi, di algebra, fisica, medicina, giurisprudenza, botanica, geografia, astronomia, persino di educazione sessuale. Testi preziosi anche perché vergati con varietà di stili calligrafici, di inchiostri e colori. È questo immenso patrimonio di manoscritti – recuperati rocambolescamente in tutta l’Africa da Abdel Kader Haidara, archivista e bibliotecario – che improvvisamente, nel 2012, si ritrova minacciato dall’avanzata della jihad. I fondamentalisti prendono Timbuctù, impongono la Sharia, distruggono le vestigia degli antichi templi e diventa chiaro che anche i manoscritti saranno dati alle fiamme. Per salvarli Abdel Kader recluta un manipolo di coraggiosi bibliofili e organizza un’incredibile operazione alla Monuments Men: oltre 350.000 manoscritti vengono nascosti in casse e bauli, portati al sicuro su carretti trainati da muli, contrabbandati oltre i posti di blocco. E quando a Timbuctù arrivano i militari francesi, nel gennaio 2013, la gran parte del tesoro è in salvo. La biblioteca segreta di Timbuctù è una straordinaria storia vera, che si legge come un romanzo e che afferma il valore della cultura come unico baluardo possibile contro la barbarie del fondamentalismo.


Personalmente mi attirano un sacco tutti e quattro, in particolare il primo e il terzo( che sembra molto leggero). ^^
A voi interessa qualcosa?

Nessun commento:

Posta un commento

Il nostro blog cresce con i vostri commenti!
Lasciate un segno del vostro passaggio ^^

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...