23 maggio 2018

What's next? | 23 maggio 2018

Buongiorno lettori e passanti,
non mi ripeterò con le solite intro e passerò direttamente a mostrarvi e a dirvi due parole sulle mie letture.



- Cosa ho appena finito di leggere?
Rimane lo stesso libro della scorsa settimana ^^

- Cosa sto leggendo?
Sono alle ultime pagine de "Il profumo del caffè" e devo dire che mi è piaciuto anche se sono andata a rilento e non mi ha fatto impazzire  ^^

-Qual è il prossimo libro che leggerò?
Sto decidendo cosa leggere, ultimamente ho sempre qualche problema a scegliere la lettura successiva. In lizza ci sono: "L'assassinio di Nightingale Shore"di Jessica Fellows oppure "Mezzanotte alla libreria delle grandi idee" di Matthew Sullivan.

Voi cosa leggete di bello?

22 maggio 2018

Top Five Tuesday: la mia tbr estiva

Buon pomeriggio lettori e passanti,
come secondo post di oggi voglio mostrarvi la mia tbr estiva, anche se il tema non è quello scelto dal blog ufficiale.
Il tema di oggi è scelto liberamente da me perché, in questi mesi, sto vedendo che tendo a concludere le tbr che stilo infatti, la tbr primaverile è quasi conclusa perché ho letto 6 libri su 7!

Ecco cosa penso di leggere durante questa lunga estate:

1 e 2- Presi direttamente dalla mia sfida del comodino sono: David Copperfield di Dickens, che sarà il mio classicone dell'estate 2018, e La donna in bianco di Collins, altro bel mattone.



3- Il peso dell'inchiostro di Rachel Kadish: libro appena uscito per Neri Pozza ma che mi ispira tantissimo! Lo prenderò presto!

4- L'assassino il ritorno di Robin Hobb: primo libro dell'ultima trilogia dedicata a Fitz e al matto. Voglio un BEL fantasy per l'estate!!

5- La dama di Barcellona di Daniel Sanchez Pardos: nuova uscita su cui metterò preso le mie manine sopra!

Ecco alcuni dei libri che vorrei leggere nel corso degli ultimi mesi. Quali sono i vostri?

RECENSIONE:Un sogno oltre il mare di Denise Cartier

Buongiorno lettori e passanti,
questa settimana doppia recensione, oggi e giovedì!

Titolo: Un sogno oltre il mare
Autore: Denise Cartier
Pagine: 505
Prezzo: 19,90 euro (in sconto perché un reminder)
Editore: Sperling Kupfer

Trama
Inghilterra, 1599. Bella, forte e coraggiosa, Robin Blackwood è solo una ragazza quando decide di cambiare per sempre la propria vita e salpare alla volta dell'ignoto. Figlia illegittima di un ricco lord inglese, non vuole arrendersi al destino di bastarda che la attende in patria: si imbarca così, clandestinamente, sul Valence, veliero diretto verso il continente americano. Ad aspettarla, al di là dell'oceano, c'è il Nuovo Mondo: una terra inesplorata e selvaggia, dominata da una natura potente e ribelle, dove il pericolo è dappertutto e la vita va reinventata, giorno dopo giorno. Eppure è lì che Robin conquista il bene più prezioso: la libertà. In un luogo in cui tutto è ancora da scoprire e da creare, può finalmente ricominciare da capo. E innamorarsi, per la prima volta. Ma proprio quando la felicità sembra a portata di mano un tragico evento spezza l'incanto e infrange tutti i sogni di Robin. Perché il destino, a volte, non lascia scampo. Denise Cartier è lo pseudonimo di una scrittrice italiana che da alcuni anni si è dedicata al romanzo storico.
Come diversi altri romanzi, “Un sogno oltre il mare” staziona nella mia libreria da tempi immemori e, volendo sfoltire un po’ di letture per fare spazio a quelle nuove, ho deciso finalmente di leggerlo, anche perché ricordo di averlo comprato con gusto.

La protagonista della storia è Robin, una giovane intraprendente e intelligente che fugge da un destino di figlia illegittima di un ricco lord inglese per potersi creare una nuova vita oltreoceano: in America. Decide di abbandonare tutto e imbarcarsi clandestina e travestita da ragazzo su una nave di puritani francesi decisi a fondare una nuova città. Smascherata la sua identità quasi immediatamente, Robin inizierà a inserirsi nel gruppo gradualmente diventando poi il cardine fondamentale che terrà in vita tutta la comunità.

Mi sono goduta la lettura tranquillamente e, a tratti il romanzo mi è piaciuto, anche se ci sono parecchie inesattezze storiche disseminate un po’ per tutto il libro. La maggior parte di questi anacronismi è legata certamente a Robin, la protagonista, che è una donna moderna collocata in un ambiente maschilista e ostile del 1600. Lei è una ragazza determinata e molto intelligente e intuitiva, vive la sua vita in modo piuttosto libero e lontana da regole e restrizioni e, se da una parte la cosa mi è piaciuta perché apprezzo queste “eroine” fuori dal tempo, dall’altra mi è parsa una cosa piuttosto semplicistica e ingenua. Robin è una straniera, di una diversa religione che si è imbarcata clandestinamente e travestita da uomo su una nave di puritani: solo per tutte queste caratteristiche sarebbe come minimo stata buttata fuori bordo. Il gruppo in cui è capitata è religioso e osservante in tutto tranne che ne i suoi riguardi e, per tutta la durata del romanzo, lei ha vita abbastanza facile nelle controversie pur essendo una donna sola in un mondo di uomini convinti che le “femmine” siano esseri inferiori. Questo è ciò che più mi ha disturbata perché per il resto ho apprezzato tanto il suo carattere, il modo in cui vive l’amore e il modo in cui si approccia agli indiani della Virginia. Questo suo essere parecchio fuori dal suo tempo senza avere grosse conseguenze è ciò che mi ha fatto abbassare il giudizio generico del romanzo che in realtà è ben scritto, con splendide descrizioni e momenti intensi e ben costruiti. Mi sono anche piaciuti alcuni personaggi secondari, che comunque rimangono solo abbozzati sullo sfondo senza che si approfondiscano completamente.
Ho deciso di assegnare tre stelline al romanzo anche se non sono totalmente convinta perché di storico/realistico c’è solo lo sfondo e l’ambientazione.


Lya

21 maggio 2018

Uscite della settimana: dal 21 al 26 maggio 2018

Buonsalve lettori e passanti
e buon lunedì mattina! oggi post al volo per mostrarvi alcune uscite in libreria di questa settimana.

Titolo: Due sirene in un bicchiere 
Autore: Federica Brunini
Pagine: 224
Prezzo: 15 euro
Editore: Feltrinelli
Data di pubblicazione: 24 maggio 2018

Trama
Un piccolo b&b su un'isola del Mediterraneo. Cinque ospiti in cerca di una tregua dalla frenesia delle loro vite. Un inno all'amicizia, ai rapporti veri, al bisogno di rallentare e di rimettere a fuoco chi siamo.

Al b&b delle Sirene Stanche - quattro stanze su un'isola del Mediterraneo nascoste dietro a un portone turchese, una cucina sempre in movimento e una grande terrazza sul mare - non si arriva per caso. Non è in nessuna guida turistica né lo si prenota online o con un'agenzia di viaggio: bisogna scrivere una lettera e motivare la propria richiesta, e poi attendere che una busta azzurra con il simbolo di una sirena giunga a confermare il soggiorno. Lo sanno bene Eva, Jonas, Olivia, Lisa e Lara, i cinque nuovi ospiti che approdano sull'isola per una vacanza detox che promette di rimettere in forma corpo e anima, e di aiutarli a trovare le risposte che cercano. Ad accoglierli ci sono Dana, trent'anni e la voglia di migliorare la vita di tutti con un po' di yoga, meditazione e i suoi celeberrimi centrifugati bio, e Tamara, pittrice di mezza età che ama il mare, il silenzio e la solitudine del suo atelier. Insieme gestiscono la locanda offrendo sessioni di yogaterapia, arte, cucina, chiacchiere e tanto relax, lontano da cellulari e tecnologia. Ma cosa succede quando il passato irrompe scardinando il presente? Da cosa e da chi si nasconde Tamara, tanto da non lasciare mai l'isola? E chi sono Eva, Jonas, Olivia, Lisa e Lara? Sono davvero chi dichiarano di essere o mentono, prima di tutto a se stessi? Tra giornate di sole, avventure e una nottata drammatica che tiene tutti con il fiato sospeso, gli ospiti del b&b trasformeranno la loro vacanza in una tregua necessaria in cui riscoprire chi sono e chi vogliono diventare, perché «quello che succede è l'unica cosa che sarebbe potuta accadere» e «il momento in cui qualcosa avviene è sempre quello giusto».

Titolo: Le formule del cuore e del destino
Autore: Yoav Blum
Pagine: 320
Prezzo: 17,50 euro
Editore: tre60
Data di pubblicazione: 24 maggio 2018

Trama
Probabilmente non conoscete l'«organizzazione» per cui lavorano Guy, Emily e Eric, eppure gioca un ruolo fondamentale nella vostra vita. Perché tutte quelle cose, normalmente etichettate come coincidenze, sono, in realtà, decise, studiate e minuziosamente pianificate. Incontrare un vecchio amico è un caso? Perdere le chiavi dell'auto il giorno prima delle vacanze è uno scherzo del destino? Nient'affatto. Guy, Emily ed Eric hanno indirizzato la vostra esistenza perché quelle cose succedessero proprio in quel momento. E si occupano di far accadere anche cose molto importanti: la scoperta rivoluzionaria di uno scienziato, l'incontro tra un artista e la sua musa; la scintilla dell'amore tra due sconosciuti... Ma adesso tocca all'abile, rigoroso Guy assumersi un compito di enorme responsabilità: la coincidenza più difficile e pericolosa che gli sia mai capitato di creare. Eppure, quando lui capirà la profonda trasformazione che sta per subire la sua vita e quella dei suoi compagni, sarà costretto a fermarsi e a riflettere sulla vera natura del destino, del libero arbitrio e dell'amore. E poi agire di conseguenza. Ma a quale prezzo?


Titolo: L'unico ricordo di Flora Banks
Autore: Emily Barr
Pagine: 300
Prezzo: 15,90 euro
Editore: Salani
Data di pubblicazione: 24 maggio 2018

Trama
Flora Banks, diciassette anni, non ha la memoria a breve termine. I suoi ricordi si sono fermati a quando aveva dieci anni: da allora, dopo che una malattia le ha colpito il cervello, deve continuamente fissare i momenti che vive, scrivendoli su un quaderno, su post-it, oppure direttamente sulle mani e sulle braccia. Quello che sa di sé è che mamma e papà le vogliono bene, così come Jacob, il suo adorato fratello maggiore, e che Paige è la sua migliore amica, quella che si prende cura di lei nel difficile mondo esterno. Ma una sera, durante una festa, Drake, il ragazzo di Paige, la bacia sulla spiaggia e stranamente questo ricordo non svanisce come gli altri. Flora ricorda il bacio, ricordale parole di Drake, ricorda ogni singolo istante di quell'episodio. Possibile che Drake sia l'artefice del miracolo? Peccato però che il ragazzo sia partito per studiare in Norvegia... Flora non ha dubbi: deve raggiungerlo, solo così potrà capire veramente chi è e cominciare a vivere davvero. Ma come può fidarsi degli altri se non può fidarsi nemmeno di se stessa? La sensibilità di John Green si unisce al fascino misterioso di un thriller, in un romanzo di segreti e bugie, amore e perdita, con una protagonista fragile e coraggiosa, alla ricerca di un passato senza il quale non può conoscere la verità su se stessa.

Titolo: Stelle o sparo
Autore: Nova
Pagine: 160
Prezzo: 17 euro
Editore: BAO
Tipo: Graphic Novel
Data di pubblicazione: 24 maggio 2018

Trama

Ed e Stella sono amiche da sempre. Stella è bloccata nelle sue paranoie da un po’, così Ed la costringe a partire per un viaggio. Si ritrovano su un’isola che il turismo ha dimenticato, e ne conoscono gli abitanti. Passano le giornate come se fossero pirati, esplorando e carpendo ciò che possono da ciò che le circonda, per capire ciò che hanno dentro. A osservarle, presente ma quasi invisibile, c’è Cosmo, un bambino "figlio dell’isola", con un enorme dolore dentro. Per Stella diventerà importante. Perché forse è solo prendendo in mano il dolore degli altri che comprendiamo la forma del nostro. E se accendiamo le stelle, non esiste oscurità capace di farci paura. Il debutto di Nova, un’autrice con un mondo da raccontare. Una voce davvero diversa, davvero preziosa.


Cosa ne pensate? Ultimamente sono molto attratta dalle graphic novel!

18 maggio 2018

Bookland sbarca su Instagram!

Buongiorno lettori e passanti,
oggi vorrei informarvi che da qualche giorno ho deciso di creare un profilo Instagram per il blog. Visto che è abbastanza evidente che sono refrattaria all'uso di facebook e che il blog e io stessa abbiamo bisogno di nuovi stimoli e nuovi progetti, ho deciso di entrare nel mondo delle foto dedicate ai libri nella speranza di ridare un po' di vitalità a questo spazio online.
Ultimamente sono poco soddisfatta dei post che scrivo e ho perso anche la voglia di innovarmi e "buttarmi nella mischia", di creare nuovi contenuti, oltre ai classici che sono presenti qui da ormai 8 anni. Spero che il profilo Instagram, che prometto di aggiornare in maniera costante, possa diventare il mio nuovo modo per condividere, conoscere lettori come me e di dialogare in modo proficuo riguardo le mie passioni.


Mi trovate con il nick: lyabookland

Vi aspetto!

16 maggio 2018

What's next? | 16 maggio 2018

Buongiorno lettori e passanti,
nuovo aggiornamento delle mie letture terminate, in corso e future!



- Cosa ho appena finito di leggere?
Finirò stasera "La corsa delle onde" della Stiefvater libro carino ma lento e da cui mi aspettavo molto ma molto di più. Dopo i ragazzi corvo e questo romanzi non credo che tenterò più di leggere altro di questa autrice. 

- Cosa sto leggendo?
Dopo aver terminato le ultime pagine del libro della Stiefvater credo che metterò mano a "Il profumo di caffè" Di antony Capella, uno dei miei fidati Beat.

-Qual è il prossimo libro che leggerò?
Difficile a dirlo ma probabilmente un altro romanzo storico oppure un thriller, devo ancora decidere visto che questo mese ho letto due fantasy e un romance.

Voi cosa leggete di bello?

15 maggio 2018

Top five Tuesday: Libri che non mi sono piaciuti ma che sono contenta di aver letto

Buon martedì lettori e passanti,
oggi ero piuttosto indecisa se fare o meno questo post perché la tematica non mi ispirava molto ma alla fine ho capitolato riducendo però la top TEN in top FIVE.
il tema è: libri che non mi sono piaciuti ma che sono contenta di aver letto, un po' un controsenso ma ho capito il senso.

1- Moby Dick di Melville: un classico della letteratura che ho letto facendo un grande sforzo e che non ho apprezzato quasi per nulla ma che andava letto.
2- La svastica sul sole di Dick: questo libro mi è piaciucchiato ma sono contenta di avergli dato una possibilità perché l'autore è originale degno di essere letto.

3- Il richiamo della foresta di London: noioso e poco appassionante è comunque un celebre classico della letteratura che mi ha avvicinata all'autore
4- Io sono un gatto di Natsume: come per i precedenti, questo romanzo non mi ha entusiasmata ma racconta una storia da un punto di vista particolarissimo e ha un'ambientazione degna di nota.

5- Cosmopolis di Delillo: letto per un esame universitario sforzandomi di finirlo, sono contenta di averlo letto perché ho conosciuto un celebre autore americano.

Quali sono i vostri?

14 maggio 2018

Uscite della settimana: dal 14 al 20 maggio 2018

Buon lunedì lettori e passanti,
nuova breve carrellata di uscite della settimana che reputo interessanti!
Ecco le tre scelte odierne!
Titolo: Una capra sul tetto
Autore: Anne Fleming
Pagine: 160
Prezzo: 16 euro
Editore: Mondadori
Data di pubblicazione:15 maggio 2018

Trama
Kid si è trasferita con i genitori a New York per prendersi cura dell’appartamento di un ricco parente (e del suo cane col nome da gatto, Cat). Il palazzo si rivela bizzarro sin da subito: si mormora che sul tetto viva una misteriosa capra e che porti sette anni di fortuna a chiunque la veda! Kid è così timida da non riuscire a rivolgere la parola a nessuno, ma per scoprire la verità sulla capra dovrà conoscere i nuovi e stravaganti vicini di casa: Jonathan, il pensionato che ha subito un ictus e cerca un modo diverso per comunicare; Kenneth P. Gill, appassionato di opera lirica e criceti; e Joff Vanderlinden, scrittore di fantascienza cieco che ama andare in skateboard. Per fortuna Kid incontra un nuovo amico, Will, che ha paura delle altezze e ha una nonna iperprotettiva, ma è pronto a indagare insieme a lei sulla leggendaria capra sul tetto.

Titolo: Eleanor Oliphant sta benissimo
Autore: Gail Honeyman
Pagine: 352
Prezzo: 17,90 euro
Editore: Garzanti
Data di pubblicazione: 17 maggio 2018

Trama
Mi chiamo Eleanor Oliphant e sto bene, anzi: benissimo.
Non bado agli altri. So che spesso mi fissano, sussurrano, girano la testa quando passo. Forse è perché io dico sempre quello che penso. Ma io sorrido, perché sto bene così. Ho quasi trent’anni e da nove lavoro nello stesso ufficio. In pausa pranzo faccio le parole crociate, la mia passione. Poi torno alla mia scrivania e mi prendo cura di Polly, la mia piantina: lei ha bisogno di me, e io non ho bisogno di nient’altro. Perché da sola sto bene. Solo il mercoledì mi inquieta, perché è il giorno in cui arriva la telefonata dalla prigione. Da mia madre. Dopo, quando chiudo la chiamata, mi accorgo di sfiorare la cicatrice che ho sul volto e ogni cosa mi sembra diversa. Ma non dura molto, perché io non lo permetto.
E se me lo chiedete, infatti, io sto bene. Anzi, benissimo.
O così credevo, fino a oggi.
Perché oggi è successa una cosa nuova. Qualcuno mi ha rivolto un gesto gentile. Il primo della mia vita. E questo ha cambiato ogni cosa. D’improvviso, ho scoperto che il mondo segue delle regole che non conosco. Che gli altri non hanno le mie stesse paure, e non cercano a ogni istante di dimenticare il passato. Forse il «tutto» che credevo di avere è precisamente tutto ciò che mi manca. E forse è ora di imparare davvero a stare bene. Anzi: benissimo
.

Gail Honeyman ha scritto un capolavoro. Un libro che a detta di tutta la stampa internazionale più autorevole rimarrà negli annali della letteratura. Un romanzo che per i librai è unico e raro come solo le grandi opere possono essere. I numeri parlano da soli: venduto in 35 paesi, per mesi in vetta alle classifiche, adorato sui social dalle star del cinema più impegnate, vincitore del Costa First Novel award, presto diventerà un film. Una protagonista in cui tutti possono riconoscersi. Perché spesso ci si rifugia nella propria realtà per non vivere quello che c’è veramente fuori. In quel riparo si crede di stare benissimo, ma basta una folata di aria fresca per capire che troppo è quello che si sta perdendo.

Titolo: La casa in mezzo al mare
Autore: Miquel Reina
Pagine: 320
Prezzo: 16,90 euro
Editore: Nord editore
Data di pubblicazione: 17 maggio 2018

Trama
Sembrava una domenica di luglio radiosa come poche nell’isola di Brent, un remoto pezzo di roccia vulcanica circondato da un mare freddo e ostile. Invece, gradualmente, una densa coltre di nubi ha coperto il cielo e, all’improvviso, è scoppiato un acquazzone. Harold e Mary Rose Grapes sono barricati nella loro villetta gialla, a picco sulla scogliera più alta dell’isola. Sei mesi prima, hanno ricevuto un’ingiunzione di sfratto: per lo Stato quella casetta sulla falesia, in cui la coppia di pensionati ha vissuto per trentacinque anni, non è sicura e va abbattuta. L’indomani devono lasciarla e trasferirsi nell’angusta camera di una casa di riposo. Gli scatoloni non bastano a contenere i ricordi: quella casa è tutto ciò che li lega alla memoria del figlio, perso troppo presto, e ai sogni di gioventù cui hanno da tempo rinunciato, in favore di una vita tanto rassicurante quanto noiosa. Ma ecco che, durante la notte, avviene un fatto straordinario. Un fulmine colpisce la scogliera e crea profonde crepe nella roccia. E, con un tonfo, la casa scivola sul mare. È così che i Grapes diventano due naufraghi a bordo di una casa galleggiante. È così che ha inizio il loro viaggio alla deriva in un mare irto di pericoli. Per sopravvivere dovranno affrontare insieme le avversità quotidiane, dire addio ai fantasmi del passato e dimenticare i vecchi rimorsi. Come i più grandi avventurieri, impareranno che non è mai troppo tardi per realizzare i propri sogni e che, a volte, è necessario perdersi per riuscire a ritrovarsi.ù

Il secondo e il terzo mi attirano moltissimo. Cosa ne pensate?

12 maggio 2018

RECENSIONE: Il giardino dei musi eterni di Bruno Tognolini

Buona lettura!
Titolo: Il giardino dei musi eterni
Autore: Bruno Tognolini
Pagine: 272
Prezzo: 13,90 € (cartaceo) 8,99 € (ebook)
Editore: Salani

Trama
Ginger, una splendida gatta Maine coon, si è appena risvegliata nel Giardino dei Musi Eterni, un tranquillo e fiorito cimitero per animali. Anche lei adesso è un Àniman, uno spirito che fa parte dell’anima del mondo, invisibile agli occhi umani. E la vita coi suoi nuovi amici Àniman – il pastore maremmano Orson, il cane poliziotto Ted, la dolce porcellina d’India Trilly, la sacra tartaruga Mama Kurma e decine d’altri – trascorre felice, fra tuffi nella pioggia per diventare immense nuvole animali, corse nel vento in cui si scambiano la pelle, canti notturni con le rane del canale, e visite di un’umana un po’ speciale, la loro amata Nonnina. Ma oscure minacce incombono: le misteriose sparizioni dei fratelli, le lugubri ricerche dell’ambiguo Custode, alcuni strani peluche dei bambini in visita, che hanno sguardi quasi vivi, inquietanti…


Attratta dalla cover e dal titolo, ho deciso di dare un’occasione a questo romanzo per ragazzi che, a mio avviso, è molto educativo sul punto di vista della sensibilità animale e umana.

La protagonista della storia è Ginger, una gatta di razza morta da poco e seppellita nel giardino dei musi eterni. La gatta si sveglia come dopo un lungo sonno ed entra in un mondo fatto di spiriti, condivisione ed esperienze fuori dall’ordinario. Ben presto si troverà coinvolta, insieme a cani, criceti, gufi e tartarughe, nella soluzione di un grave mistero per il luogo del loro riposo eterno.


Come avrete letto dalla trama, il libro ha come protagonista degli animali e io, cercando di evitare di pensare al trauma di Animal farm di Orwell letto e odiato a scuola superiore, ho messo da parte ogni preconcetto e mi sono calata nella lettura. Prima di parlarvi del libro e delle mie impressioni, vorrei farvi un attimo notare l’edizione che ho trovato davvero curatissima e con una cover molto bella (magari un po’ meno blu ci stava meglio).
A parte questo, il romanzo racconta la storia del trapasso di una gatta main coon vanitosa ma molto intelligente che si trova a dover iniziare una nuova “vita” lontana dai suoi amati padroni e in compagnia di tanti animali più o meno ficcanaso. Dopo l’iniziale smarrimento, Ginger inizia a godersi la nuova situazione di libertà e condivisione dove ogni animale è un tutt’uno con gli altri ed è in comunione con la natura: qualcosa di innato e istintivo ma che per lei è del tutto inedito essedo stata una gatta domestica. Questa serenità viene però turbata da una serie di misteriose sparizioni, infatti alcuni animali scompaiono senza lasciare alcuna traccia, e per questo un team speciale di sorveglianza inizia a indagare sul mistero. Tra nuove conoscenze, scoperte e nostalgia, la gatta trova il suo spazio nel giardino dei musi eterni.
Cosa è questo romanzo? È un libro per ragazzi e adulti che ci insegna ad amare e a rispettare ogni creatura vivente e non e che racconta una particolare storia di mistero. L’autore ha voluto fondere una storia accattivante con un importante insegnamento animalista e naturalista perché nel libro viene ripetuto spesso il concetto che uno è tutti e tutti sono uno. Questo è quello che mi ha colpita di più, la centralità di alcuni temi molto importanti al giorno d’oggi: l’importanza della condivisione, la tolleranza verso il prossimo (cani, gatti, topi e gufi possono andare d’accordo!), il concetto d’individualità in un gruppo composito, l’onestà e la comunione e il rispetto verso la natura. Almeno queste sono alcune delle tematiche che ho rintracciato durante la lettura e che mi sono rimaste impresse. La storia mi è sembrata davvero carina e completa e il linguaggio, seppur semplice, può essere tranquillamente letto anche da adulti. Il romanzo è godibilissimo ma io lo consiglio a bambini e ragazzi tra i 10 e i 14 anni come età ottimale di lettura.
Assegno tre stelline e mezzo e devo dire di aver molto apprezzato la scelta felina della protagonista.



Lya

09 maggio 2018

What's next? | 9 maggio 2018

Buonsalve lettori e passanti!
le settimane stanno scivolando via verso l'estate e il caldo sta arrivando!


- Cosa ho appena finito di leggere?
Ho finito ieri sera "Mortal Heart" di Robin LaFever, una lettura lentina che però non mi è dispiaciuta. Ho terminato anche questa trilogia e ho davvero sfoltito la mia antica lista delle serie in corso e mai terminate in Italia tanto che mi è tornata la voglia di iniziare nuove serie.

- Cosa sto leggendo?
Sono alle primissime pagine de "La corsa delle onde" Della Stiefvater, un fantasy autoconclusivo che spero mi piaccia di più dei Raven boys XD

-Qual è il prossimo libro che leggerò?

Non ne ho davvero la minima idea!Consigli?

08 maggio 2018

Top Ten Tuesday: Libri con la cover del mio colore preferito

Buongiorno lettori e passanti,
oggi un nuovo post dedicato alla top ten! Era da tanto che non ne facevo una dedicata alle cover che preferisco ^^

Il tema di oggi, appunto è: Books With My Favorite Color On the Cover e il mio colore preferito è il blu ;) Ecco la mia carrellata ^^




Ho pescato tra le nuove uscite nostrane, alcune pubblicazioni inglesi e vecchie conoscenze :)

07 maggio 2018

Uscite della settimana: dal 7 al 13 maggio 2018

Buon inizio settimana lettori e passanti!
eccomi qui con un nuovo post dedicato alle uscite in libreria di questa settimana che trovo interessanti.
Ecco cosa ho selezionato! Tre dei romanzi di oggi sono scritti da italiani, una rarità per quanto mi riguarda, visto che tendo sempre a tenere sotto controllo le pubblicazioni estere.

Titolo: Aria di neve
Autore: Serena Venditto
Pagine: 200
Prezzo: 18 euro
Editore: Mondadori
Data di pubblicazione: 8 maggio 2018

Trama
Ariel è una ragazza italo-americana che ha girato mezzo mondo e ora vive nell’adorata Napoli. Lavora come traduttrice di romanzi rosa dai titoli immancabilmente profumati di agrumi e, dopo quattro anni di fidanzamento e due di convivenza, è appena stata lasciata da Andrea, l’uomo perfetto, ispettore di polizia e compagno dolce e premuroso. In lei si aggrovigliano sconforto, delusione, rabbia, ma soprattutto la fastidiosa sensazione di vivere in una di quelle storie melense e scontate che le consentono di pagare l’affitto.
È necessaria una svolta, qualcosa di tanto imprevisto quanto atteso. E così, facendosi coraggio, Ariel si mette alla ricerca di un luogo dove ricominciare da zero. Presto si imbatte nel coloratissimo e disordinato appartamento di via Atri, dove vivono altri tre ragazzi: Malù, sagace archeologa con una passione per i romanzi gialli, Samuel, rappresentante di articoli per gelaterie di origini sardo-nigeriane, e Kobe, talentuoso quanto sgrammaticato pianista giapponese. Un terzetto strambo e caotico cui si aggiunge la presenza fissa di Mycroft, uno stupendo gatto nero dagli occhi verdi che, coi suoi eloquenti miagolii, non ha bisogno della parola per farsi capire alla perfezione.
Ariel si sente subito a casa, e tra una chiacchiera in cucina, un concerto e una passeggiata in una Napoli infuocata di sole, le cose per lei riprendono a girare per il verso giusto, al punto che dimenticare Andrea sembra quasi possibile. Ma proprio allora un evento tragico che si consuma molto vicino ai coinquilini rimetterà tutto in gioco e sconvolgerà il microclima di via Atri. Un suicidio vagamente sospetto o un vero e proprio delitto della camera chiusa? Le “celluline grigie” di Malù non potranno che essere stuzzicate da questa sfida e l’archeologa-detective coinvolgerà tutto il gruppo nelle indagini, cui parteciperà anche Mycroft dando sfoggio della sua sottile, felina intelligenza.

Titolo: Divorare il cielo
Autore: Paolo Giordano
Pagine: 430
Prezzo: 22 euro
Editore: Einaudi
Data di pubblicazione: 8 maggio 2018

Trama
La prima volta che Teresa li vede stanno facendo il bagno in piscina, nudi, di nascosto. Lei li spia dalla finestra. Le sembrano liberi e selvaggi. Sono tre intrusi, dice suo padre. O tre ragazzi e basta, proprio come lei. Bern. Tommaso. Nicola. E Teresa che li segue, li studia, li aspetta. Teresa che si innamora di Bern. In lui c'è un'inquietudine che lei non conosce, la nostalgia per un'idea assoluta in cui credere: la religione, la natura, un figlio. Sono uno strano gruppo di randagi, fratelli non di sangue, ciascuno con un padre manchevole, carichi di nostalgia per quello che non hanno mai avuto. Il corpo li guida e li stravolge: la passione, la fatica, le strade tortuose e semplici del desiderio. Il corpo è il veicolo fragile e forte della loro violenta aspirazione al cielo. E la campagna pugliese è il teatro di questa storia che attraversa vent'anni, quattro vite, un amore. Coltivare quella terra rossa, curare gli ulivi, sgusciare montagne di mandorle, un anno dopo l'altro, fino a quando Teresa rimarrà la sola a farlo. Perché il giro delle stagioni è un potente ciclo esistenziale, e la masseria il centro esatto del mondo.
L'amicizia fra maschi, la ribellione a Dio e ai padri, il desiderio e la rivalità: Divorare il cielo è un grande romanzo sul nostro bisogno di trasgredire, e tuttavia di appartenere costantemente a qualcosa o a qualcuno. Al centro c'è una generazione colma di vita e assetata di senso, che conosce tutto eppure non si riconosce in niente. Ragazzi con un piede ancora nel vecchio millennio, ma gettati nel futuro, alla disperata ricerca di un fuoco che li tenga accesi.

Titolo: Showbiz
Autore: Marta Sanz
Pagine: 244
Prezzo: 16 euro
Editore: Feltrinelli
Data di pubblicazione: 8 maggio 2018

Trama
La vita non è facile se sei un'attrice quarantenne alle prese con la concorrenza delle nuove leve. Valeria Falcón è una figura stimata nell'ambiente teatrale di Madrid, ma non ha mai davvero sfondato. Ora però sta per avere la sua grande occasione: reciterà nell'adattamento di «Eva contro Eva», la celebre pellicola degli anni cinquanta con Bette Davis e Anne Baxter. Interpreterà Margo Channing, un'attrice matura che dall'oggi al domani si vede scavalcare nella carriera dalla giovane segretaria Eva Harrington. Nei panni di Eva ci sarà Natalia de Miguel, una studentessa di recitazione che si è trasferita a casa di Valeria e che sembra non fare distinzione tra una pièce teatrale e un reality show. C'è forse il rischio che il film diventi realtà? Cosa vale di più, l'integrità morale o l'ammirazione del pubblico? Con un audace gioco linguistico, Marta Sanz ci trascina in una girandola di personaggi divisi tra cinismo e rimpianto, e in una riflessione attualissima sull'arte e la finzione, sugli ideali e la necessità di scendere a compromessi.

Titolo: L'equilibrio delle illusioni
Autore: Antonella Frontani
Pagine: 280
Prezzo: 16,90 euro
Editore: Garzanti
Data di pubblicazione: 8 maggio 2018

Trama
Agnese è una manager di successo che non ama i cambiamenti. Soprattutto quelli che minacciano di sconvolgere una vita all'insegna della più rigorosa disciplina, dove nessun dettaglio è mai lasciato al caso. Non si concede evasioni se non nello spazio chiuso della sua solitudine, quando cerca il conforto della musica. Adesso, a bordo di un aereo che da Torino la porterà a Erice per seguire un progetto importante, non riesce a nascondere la propria irritazione per una situazione che non ha scelto e che, in fondo, la spaventa. E poi mal sopporta il suo vicino di posto, Adriano, un insolente che ostenta il suo fascino di inguaribile dongiovanni sicuro di sé e delle proprie doti di fine seduttore. Ma Agnese, che crede di aver già capito tutto, non sa ancora che questo incontro fortuito cambierà ogni cosa. Ben presto, scopre che Adriano è l'ideatore del progetto di cui è responsabile e si trova a lavorare al suo fianco. Giorno dopo giorno, questa vicinanza forzata lascia il posto a qualcosa di diverso. A un'amicizia, a un'intimità che Agnese, abituata a stare sola, non si aspettava e di cui ha paura. Così, mentre gli sguardi a volte indiscreti di Adriano sembrano scavare nel cuore di Agnese alla ricerca di un indizio che lo aiuti ad avvicinarla ancora un po', lei si ritrae proteggendosi dietro la corazza che indossa da anni. Eppure, sa bene che prima o poi dovrà giocare a carte scoperte e lasciare che Adriano entri piano nella sua vita. Perché la loro storia si assomiglia. E solo lui è in grado di capirla. Di condividere quei rimpianti che nascono da decisioni imposte ed errori passati. Quegli stessi errori responsabili di ferite ancora aperte che insieme forse potranno ricucire per ricominciare da capo. Dopo "Tutto l'amore smarrito", Antonella Frontani firma un altro romanzo ancora più suggestivo e intenso. "L'equilibrio delle illusioni" è una storia che invita a guardarci dentro per non cadere preda di facili inganni e non soccombere ai colpi della vita. Per trovare il coraggio di fare pace con le nostre fragilità, imparando il valore del perdono e la forza di un amore condiviso.

Vi interessa qualcosa?

05 maggio 2018

Ricapitoliamo: aprile 2018

Buonsalve lettori e passanti,
tra una cosa e l'altra sono qui a fare un recap del mese appena terminato!

LIBRI LETTI


POST DEL MESE VARI ed EVENTUALI

ACQUISTI E REGALI
 Nessun acquisto e regalo nel mese di aprile

TBR DI MARZO
Cosa ho letto?
L'usignolo di Kristin Hanna - LETTO
La caduta dei tre regni di Morgan Rhodes  - LETTO
Il deserto dei tartari di Dino Buzzati  - LETTO
Il profumo del caffè di Anthony Cappella  - NON LETTO

TBR DI MAGGIO
La corsa delle onde di Maggie Stiefvater
Mortal Heart di Robin LaFever

Ecco tutti i miei aggiornamenti! ^^
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...