sabato 24 giugno 2017

RECENSIONI in PILLOLE: Giorni di zucchero, fragole e neve di Sarah Addison Allen

Buon sabato lettori!
oggi torna del tutto arbitrariamente la rubrica delle recensioni passate.
è da ieri sera che ho il desiderio di riprendere in mano un libro che mi aveva davvero conquistata con la sua dolcezza e con un tocco di fantasy dei tutto inaspettato, quindi eccomi qui a ricondividere con voi cosa pensavo del romanzo nel lontano 2014. Trovo che sia una bella lettura da ombrellone anche se io lo lessi a dicembre XD!

Titolo: Giorni di zucchero, fragole e neve 
Autore: Sarah Addison Allen
Pagine: 287
Prezzo:€ 10

Editore: Sonzogno 

Trama
Josey ha tre certezze: l'inverno è la sua stagione preferita; lei non è il classico esempio di bellezza del Sud; i dolci è meglio mangiarli di nascosto. Vive a Bald Slope, il paesino di montagna dov'è nata, rinchiusa nell'antica casa di famiglia ad accudire la vecchia madre. Ma di notte Josey ha una vita segreta. Si rifugia in camera a divorare scorte di dolcetti e pile di romanzi rosa. Finché un bel giorno, misteriosamente, nello stanzino nascosto dal guardaroba, dove l'aria profuma di zucchero, spunta un'esuberante signora che dice di essere venuta per aiutarla. Chi è quella donna? Perché il suo corpo odora di fumo di sigaretta e acqua stagnante? Perché sembra scappare da qualcosa o da qualcuno? Josey non farà in tempo a chiederselo, che il suo piccolo mondo sarà messo sottosopra. Scoprirà che in amore e in amicizia le certezze non esistono e che le persone, anche le più care, possono nascondere qualcosa di inconfessabile. Accettare questa sfida è la grande prova che Josey dovrà superare. E per lei sarà l'inizio di una nuova vita: la sua.

Cosa ne pensavo?

Questo libro è dolce come il suo titolo!

... cercavo un romanzo pieno di buoni sentimenti, di dolcezza con un po' di mistero.

Insomma tra personaggi un po' fuori dalle righe, ingiustizie e fraintendimenti, la storia si sviluppa e mi ha coinvolta totalmente trasportandomi tra le montagne di Bald Slope con lo zucchero e le fragole nascoste nell'armadio e nel cuore di Josey e degli altri personaggi e con la neve così amata e cercata da tutta la città.


Il tocco soprannaturale è ben nascosto e inserito tra le pagine che scorrono veloci e piacevoli e lo stile dell'autrice così fresco rende il tutto ancora più gustoso e coinvolgente.

QUI tutta la recensione ^^

giovedì 22 giugno 2017

RECENSIONE: Matrimonio di convenienza di Felicia Kingsley

Buona lettura!


Titolo: Matrimonio di convenienza
Autore: Felicia Kingsley
Pagine: 384

Prezzo: 9,90 euro
Editore: Newton Compton

Genere: contemporary romance
Data: 13 aprile 2017

Trama

Jemma fa la truccatrice teatrale, vive in un seminterrato a Londra e colleziona insuccessi in amore. Un giorno però riceve una telefonata dal suo avvocato che potrebbe cambiarle la vita: la nonna Catriona, la stessa che ha diseredato sua madre per aver sposato un uomo qualunque e senza titolo nobiliare, ha lasciato a lei un’enorme ricchezza. Ma a una condizione: che sposi un uomo di nobili natali. Il caso vuole che l’avvocato di Jemma segua un cliente che non naviga proprio in acque tranquille: Ashford, il dodicesimo duca di Burlingham, è infatti al verde e rischia di perdere, insieme ai beni di famiglia, anche il titolo. Ashford è un duca, Jemma ha molti soldi. Ashford ha bisogno di liquidi, Jemma di un blasone… Ma cosa può avere in comune la figlia di una simpatica coppia hippy, che ama girare per casa nuda, con un compassato lord inglese? Apparentemente nulla… Il loro non sarà altro che un matrimonio di convenienza, un’unione di facciata per permettere a entrambi di ottenere ciò che vogliono. Ma Jemma non immagina cosa l’aspetta, una volta arrivata nella lussuosa residenza dei Burlingham: galateo, formalità, inviti, ricevimenti e un’odiosa suocera aristocratica. E a quel punto sarà guerra aperta…



Attratta dalla cover molto carina e semplice e in linea con il periodo in cui sono circondata da future spose, ho voluto dare un’occasione a questo romanzo.

Jemma e Ashford non potrebbero essere più diversi: lei una truccatrice teatrale con gusti eccentrici, lui un duca inglese ma, a causa di interessi comuni le loro vite s’incrociano. Lui ha seri problemi economici e lei ha ricevuto una ingente eredità che potrà avere solo se sposerà un uomo aristocratico. Nulla di più perfetto tranne molti particolari che intralciano il piano del finto matrimonio.

“Matrimonio di convenienza” è un romanzo davvero molto carino e simpatico, ovviamente ci sono parecchie americanate all'interno, pur essendo ambientato a Londra, ma il libro racconta la storia di una favola moderna.
La protagonista femminile è una rude ragazza cresciuta con una famiglia sui generis che cerca di sfondare nel mondo lavoro e in amore ma, si ritrova spesso a dover fare i conti con la dura realtà e a dover ridimensionare le sue aspettative. Sa di valere e sa farsi valere e quindi è piuttosto ostinata e determinata nelle sue scelte; insomma, una ragazza forte e moderna con le idee abbastanza chiare. Il protagonista maschile è il solito snob aristocratico e stereotipato che vive in un villone e storce il naso alla minima ineleganza altrui. La sua vita è fatta di ricevimenti, serate di beneficenza, partite a polo, insomma, è abbastanza vuota e, infatti, all'inizio lui è davvero superficiale. Il loro fantasmagorico incontro e il conseguente matrimonio di convenienza cambia le carte in tavola per entrambi: lei deve diventare un’aristocratica, lui deve ridimensionare il suo ego.
La parte che mi è piaciuta di più è sicuramente legata alle figuracce fatte da Jemma durante il finto matrimonio e alla sua personalità scoppiettante che, nonostante i cambiamenti che decide di fare, rimane ben presente. Carini anche i battibecchi continui tra i due e i vari incontri che fanno, compresa la madre di Ashford.
Devo dire che i personaggi sono stereotipati, gli avvenimenti un po’ esagerati e il finale abbastanza scontato ma, nonostante ciò, mi sono davvero divertita a leggere il romanzo e il mio pensiero in merito è positivo. Insomma, non è il solito romance smieloso ma è più una cosa alla Bridget Jones con tanta autoironia e spontaneità.
Assegno al libro tre stelline e credo sia una lettura perfetta da fare sotto l’ombrellone.


Lya

What's Next? 278

buongiorno!+anche questa settimana in leggero ritardo vi aggiorno sulle mie letture.

What did you recently finish reading? (Cosa hai appena finito di leggere?)

Ho terminato da parecchio giorni "Il giardino dei musi eterni", vi dirò cosa ne penso nella recensione che scriverò a breve anche se devo dire che è una lettura carina e giovane^^

What are you currently reading? (Cosa stai leggendo?)
Sono in dirittura d'arrivo con questo strano romanzo che non mi ha ancora convinta: "I segreti di Black Rabbit Hall", libro che mi ricorda vagamente le storie familiari della Morton. Attendo la fine per dirvi cosa ne penso in definitiva.

What's next? (Qual è il prossimo?)
 "Perfetti" di Scott Westerfeld ancora... dai, dai che ci riesco a concludere questa serie XD


voi cosa leggete?^^

martedì 20 giugno 2017

Top Ten Tuesday: le serie che vorrei iniziare

Salve a tutti!
Come non fare questa classifica? Top Ten Series I've Been Meaning To Start But Haven't.... ho un file word con l'elenco delle serie che mi interessano e lo aggiorno in continuazione cancellando qualcosa e aggiungendo parecchio XD
Sono anni che ho fatto un "voto", cioè quello non non iniziare indiscriminatamente nuove serie in corso e sono riuscita a mantenerla: mi sono disintossicata e non sono più un lettrice seriale di serie, cicli, trilogie, duologie ecc. . Visto che ho terminato molte serie antichissime, ho deciso di potermi concedere la lettura di qualcosa di più fresco e nuovo quindi ecco quelle che potenzialmente vorrei iniziare.

1- La saga dei tre regni di Morgan Rhodes: possideo il primo volume ma ho atteso anni prima di prenderlo in mano perché è una saga parecchio lunga che sta per arrivare alla sua conclusione in lingua originale.
Questi sono i primi quattro volumi di 7
2- Una grande e terribile bellezza di Libba Bray: trilogia abbastanza vecchia adesso praticamente introvabile. il 2017 sarà il suo anno ^^

3- The Grisha trilogy di Leigh Bardugo: interrotta in Italia dopo la pubblicazione del primo volume, credo che la leggerò interamente in inglese

4-A darker shade of magic di V.E. Schwab: mi attira moltissimissimo e la tengo d'occhio da quando è uscita in inglese!

5- Monster of verity di V.E. Schwab: Appena approdato da oi credo proprio che lo leggerò a breve perché vorrei davvero scoprire quest'autrice ^^

6- The half bad trilogy di Sally Green: ci sta un bel distopico ^^

7- Il trono di ghiaccio di Sarah J. Maas: altra serie che ho messo in standby perché è davvero lunga.. ma ormai manca poco alla fine!

Queste sono le serie che ho più seguito e mi piacerebbe iniziare a breve...ma devo ancora decidere XD
Quali sono le vostre?

lunedì 19 giugno 2017

Uscite della settimana: dal 19 al 25 giugno 2017

Buon lunedì lettori!
nuova settimana e nuova cernita delle uscite in libreria ^^
Oggi 4 libri tra lo storico e la narrativa generale che spero potranno interessarvi e stuzzicare il vostro interesse ^^

Titolo: Il silenzio della pioggia d'estate
Autore: Dinah Jefferies
Pagine: 416
Prezzo: 9,90 euro
Editore: Newton compton
Data di pubblicazione: 19 giugno 2017

Trama
1930, Rajputana, India.
Dopo la morte del marito, Eliza, una giovane fotoreporter, si sente persa. A tenerle compagnia c’è soltanto la sua macchina fotografica. La solitudine viene un giorno interrotta da una chiamata e da un incarico inaspettato: il Governo britannico decide infatti di inviarla in un ricchissimo stato indiano per fotografare la famiglia reale. È l’occasione della sua vita e deve sfruttarla a ogni costo. Ma, al suo arrivo, una sorpresa l’attende: giunta al palazzo, conosce il fratello del principe, Jay, un ragazzo giovane, affascinante e dai modi gentili. Uniti dal desiderio di migliorare le condizioni della popolazione locale, che vive in estrema povertà, Jay ed Eliza scopriranno di avere più cose in comune di quanto potessero mai immaginare. Eppure la società indiana, molto tradizionalista, e le loro famiglie la pensano diversamente. E questo li costringerà a una scelta: fare ciò che tutti si aspettano da loro oppure seguire ciò che dice il cuore…

Titolo: Le notti nere di Praga
Autore: Davide Mosca
Pagine: 216
Prezzo: 18 euro
Editore: Mondadori
Data di pubblicazione: 20 giugno 2017

Trama
Come ogni mattina Franz Kafka si reca nel suo ufficio di impiegato, ma questa volta alla scrivania trova seduto uno sconosciuto. Una situazione degna dei suoi romanzi. Lo sconosciuto gli rivolge domande allusive, inquietanti, sembra al corrente di qualcosa che l'interrogato ignora, e infine si dilegua minacciando di tornare presto. Nessuno, nell'edificio, lo ha visto né entrare né uscire. Quel che Kafka non sa è che in una casupola del quartiere vecchio di Praga, a pochi passi dal Castello e proprio accanto alla sua abitazione, è custodita una pietra dai poteri straordinari. E non lo sospetta anche se in quel tugurio è di casa, dal momento che la padrona, l'attempata maga Zelenda, si prende cura di lui come fosse il figlio che non ha mai avuto. Il giorno dopo la visita dello sconosciuto Zelenda scompare, e insieme a lei la misteriosa pietra. In tanti ritengono che Kafka sappia come raggiungerla e sono pronti a tutto per impossessarsene. Braccato da una setta di alchimisti chiamata la Fratellanza Nera, e con l'aiuto della misteriosa e conturbante Karolina, Franz si troverà costretto, per salvare la propria vita e quella delle persone a cui tiene, a mettersi alla ricerca della pietra, finita nel frattempo nelle mani di un potente negromante. Tra i vicoli di una Praga nebbiosa e magica, sulla quale grava il fantasma della guerra, Franz Kafka, già considerato nei circoli intellettuali l'astro nascente della letteratura praghese, metterà tutto il suo acume e la sua finissima sensibilità al servizio di un'incredibile avventura, mentre gli interrogativi si moltiplicano: chi era in realtà la maga Zelenda? È davvero un Golem l'ombra gigantesca che una notte ha salvato Kafka da un agguato? Chi è il fantasma, forse entrato in possesso della pietra, che pare realizzare i sogni di vendetta di una mente diabolica? Quali segreti nasconde Karolina? Tra inseguimenti, indagini intorno a efferati delitti e rapimenti, Kafka scoprirà aspetti di sé insospettabili, rivelando un'intraprendenza e un coraggio che fanno da contrappunto al pervicace scetticismo e alla dolente ironia.


Titolo: La ragazza delle ciliegie
Autore: Laura Madeleine
Pagine: 336
Prezzo: 18,50 euro
Editore: Piemme
Data di pubblicazione: 20 giugno 2017

Trama
Inghilterra, 1919. La guerra è finita da poco, ma la sua fine non sembra aver portato la pace nel cuore della giovane Emeline Vane. In quell'anno, infatti, Emeline, diciannove anni e volontà di ferro, scompare, lasciandosi dietro il fratellino per cui pure provava un amore sconfinato. Cinquant'anni dopo, Bill Perch è un giovane avvocato a cui viene chiesto di provare legalmente la morte della signora Emeline Vane, unico modo perché i suoi due nipoti possano finalmente ereditare la tenuta nel Norfolk appartenuta alla zia. È così che Bill parte per Hallerton; lì, si ritrova tra le mani le pagine sottili e consunte di un vecchio diario, quello che la ragazza aveva scritto prima della sua scomparsa. Una storia che spezza il cuore, tanto che il giovane avvocato decide di scoprire tutta la verità sulla vita di Emeline, invece di limitarsi a cercare prove della sua morte. La sua ricerca lo condurrà al sud, nella Francia meridionale, in un incantevole paesino dei Pirenei, Cerbère. Scoprirà che lì, nel posto dove crescono le ciliegie, Emeline aveva ritrovato la voglia di assaggiare la vita e viverla fino in fondo...
Un delizioso romanzo che unisce amore, nostalgia, cucina e voglia di fuga, in una storia che intreccia mirabilmente presente e passato, e riesce a farci sognare a occhi aperti.

Titolo: la rivincita di una libraia
Autore: Swanson Cynthia
Pagine: 324
Prezzo: 16,90 euro
Editore: Garzanti
Data di pubblicazione: 22 giugno 2017

Trama
Una libreria da salvare
Due vite tra cui scegliere
E la felicità come unico traguardo

Si dice che la vita sia tutta una questione di scelte: si prende una strada, ma poi si vorrebbe tornare indietro, convinti che tutto avrebbe potuto essere diverso. È quello che sta capitando a Kitty che, a trentotto anni, delusa dall’uomo che credeva essere l’amore della sua vita, ha preferito restare sola e circondarsi di pochi affetti sicuri. La sua unica vera gioia è una piccola libreria che ha aperto insieme all’amica del cuore Frieda. Ora, però, è un momento difficile per gli affari. Kitty lo sa bene ma non ha intenzione di mollare, perché non riesce a immaginarsi una vita diversa da quella in cui si sente al sicuro.
Eppure, proprio adesso inizia a sognare di essere la bella Katharyn, una donna che ha fatto altre scelte. Accanto a lei un marito premuroso, tre splendidi figli, di cui fa la mamma a tempo pieno, e uno stuolo di amici che la ammirano e la fanno sentire amata. All’inizio Kitty sembra non dare troppo peso a questi sogni che la visitano quasi ogni notte. Ma più cresce l’incertezza su quel che sarà di lei, più si chiede se non sia arrivato il momento di una svolta. Forse non è un caso che la vita che sogna sia tanto diversa dalla sua. Adesso Kitty non dovrà far altro che ascoltare il suo cuore e capire quali sono i suoi veri desideri. Perché il confine tra ciò che siamo e ciò che vorremmo essere è molto sottile e quando sogno e realtà si mescolano, le conseguenze sono del tutto imprevedibili.

Con La rivincita di una libraia, suo romanzo d’esordio, Cynthia Swanson ha subito scalato le classifiche grazie al passaparola entusiasta di lettori e librai. Il suo successo è stato tanto dirompente che ne verrà tratto un film prodotto e interpretato da Julia Roberts. Una storia sulle occasioni della vita e sulla forza di affrontare anche scelte scomode. Perché tutti abbiamo immaginato di vivere una vita diversa, ma non sempre i sogni sono meglio della realtà.
Ecco le scelte delle settimana! Mi attirano particolarmente l'ultimo e "Le notti nere di Praga" (città che ho davvero amato moltissimo).
A voi interessa qualcosa? ^^

venerdì 16 giugno 2017

RECENSIONE: Colpo di fulmine di Jennifer Bosworth

Buona lettura!

Titolo: Colpo di fulmine
Autore:Jennifer Bosworth
Pagine: 342
Prezzo: 17,60 €
Editore: Corbaccio

Trama
Mia Price è drogata di fulmini. Si nutre dell'energia che sprigionano durante i temporali, ma le persone che in quei momenti sono vicino a lei rischiano la vita. Vive a Los Angeles dove i temporali sono rari, ma i terremoti no. E quando un apocalittico terremoto la devasta, Los Angeles si trasforma in un gigantesco campo profughi, una terra perduta dove si scatenano bande di saccheggiatori e di assassini.
Due sette di fanatici ambiscono al potere, ed entrambe vedono in Mia una forza legata alla tempesta elettrica che ha causato il terremoto. Mia vorrebbe potersi fidare dell'enigmatico Jeremy che le promette di proteggerla, ma teme al tempo stesso che lui voglia ingannarla. E quando arriva la catastrofe finale, Mia deve affrontare la terribile potenza che lei stessa può scatenare per salvare le persone che ama...


Scorrendo la mia tbr di libri cartacei in attesa da anni sulla mensola, ho scovato questo distopico young adult nascosto e dimenticato. Approfittando del fatto che fosse autoconclusivo e che non leggevo da tempo un distopico, l’ho infilato tra le mie letture del 2017.

La protagonista è Mia, un’adolescente che, con sua made e suo fratello, è sopravvissuta al fortissimo terremoto che ha quasi raso al suolo Los Angeles e ha ucciso moltissime persone. In un momento di crisi come questo dove non è assicurata la presenza di acqua corrente, elettricità o internet, la città è divisa in due sette pseudo religiose. Mia, oltre a dover provvedere alla madre malata e al fratello più piccolo, deve anche stare attenta a sé stessa perché lei è una drogata di fulmini. È stata colpita numerose volte e desidera ripetere l’esperienza. Attirata da una setta che conosce il suo segreto, Mia deve superare numerosi ostacoli per mantenere la sua libertà.


Sinceramente non mi aspettavo che questo romanzo mi riuscisse a colpire così tanto: lo immaginavo un classico young adult dai risvolti distopici e apocalittici ma, l’originalità della situazione mi ha davvero colpita.
In questo racconto la terra sta vivendo un periodo di sconvolgimenti climatici ed elettromagnetici che, in particolare a Los Angeles, hanno portato a una serie di terremoti fortissimi che hanno raso al suolo la città. Ci sono moltissimi morti e altrettanti sfollati che non hanno più una famiglia e una casa. Senza derrate alimentari adeguate, spesso senza elettricità e acqua corrente, le persone sono costrette ad adattarsi a questa nuova e difficile situazione. Con tutta questa gente allo sbando, il Profeta, il leader di una setta religiosa, riesce a fare numerosi proseliti attraverso le sue prediche: lui promette la salvezza e la pace. Dietro queste parole si cela però un piano ben più complesso e distruttivo. Contro il Profeta c’è un’altra organizzazione più segreta che tenta in tutti i modi di fermarlo.
Mia, la protagonista adolescente del libro, è una ragazza che ha un passato piuttosto strano alle sue spalle: è stata colpita diverse volte da fulmini ed è sopravvissuta, anche se adesso è diventata dipendente da queste scosse. Lei è la chiave di tutto e nel romanzo cerca di destreggiarsi tra la sopravvivenza, i suoi sentimenti e le fazioni da cui cerca di stare lontana.
Come vi ho già anticipato, il libro mi ha convinta perché, pur se in mondo non approfondito, delinea una situazione complessa dove i protagonisti sembrano delle pedine degli scacchi: ognuno fa la sua mossa per fare scacco matto. Mia s’inserisce in questa contesto perché diventa l’elemento jolly, imprevedibile ma importante, che tutti si contendono. Lei non è consapevole della sua rilevanza ed è confusa da tutto questo interesse, non sapendo bene come agire per il suo bene e per quello della sua famiglia. Il finale non è fantastico, ma sono riuscita ad apprezzarlo e anche il protagonista maschile non è proprio ben riuscito, è un po’ troppo sfuggente e marginale.
Ho deciso di assegnare tre stelline e mezzo al libro apprezzando particolarmente il fatto che sia autoconclusivo, una vera rarità!

Lya

mercoledì 14 giugno 2017

What's Next? 277

Buonaseralettori e stranieri,
eccomi con le letture della settimana^^

What did you recently finish reading? (Cosa hai appena finito di leggere?)
Ho terminato nel pomeriggio  "Malombra" di Fogazzaro e devo dire che mi è piaciuto parecchio. Sicuramente è un po' lento ma le descrizioni sono meravigliose. 

What are you currently reading? (Cosa stai leggendo?)
"Il giardino dei musi eterni" che vorrei terminare tra oggi e domani. Sono stata fuori casa e ho preferito leggere un ebook leggero ma divertente. Questo, con protagonista gli animali, mi è sembrato adattissimo.

What's next? (Qual è il prossimo?)
 "Perfetti" di Scott Westerfeld di nuovo... dai che riuscirò a decidermi a continuare questa serie! XD


voi cosa leggete?^^

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...