03 settembre 2013

RECENSIONE: Shadowhunters le origini - La principessa di Cassandra Clare

Buona lettura!
Titolo: Shadowhunters. Le Origini. La Principessa
Autore: Cassandra Clare
Pagine: 564
Prezzo: euro 17,00
Editore : Mondadori Chrysalide
Serie: Infernal Device
Data di uscita: 23 luglio 2013

Trama
Tessa Gray dovrebbe essere felice, come tutte le spose. Eppure, mentre si prepara per il suo matrimonio, una rete di ombre grava sugli Shadowhunters dell’Istituto di Londra. C’è un nuovo demone, legato tramite sangue e segreti a Mortmain, l’uomo che vuole utilizzare il suo esercito di automi spietati, gli Infernal Devices, per distruggere gli Shadowhunters. Abbandonati da coloro che dovrebbero essere i loro alleati e con i loro nemici sempre più vicini, gli Shadowhunters si trovano in una trappola mortale... Come può una sola ragazza, persino una che può comandare il potere degli angeli, affrontare un intero esercito?
Un nuovo, avvincente episodio della saga che ha già appassionato moltissimi lettori.

 Mia recensione
Eccomi qui a parlarvi di un romanzi che ho tanto aspettato e che, non appena o avuto tra le mie mani, ho divorato senza pensarci due volte. Avendo già apprezzato  L'angelo (Qui la recensione) e Il principe (Qui la recensione) primi due volumi della trilogia prequel di Cassandra Clare, non potevo non aspettarmi molto da questo terzo e ultimo romanzo.

Tessa, Jem e Will sono arrivati ad un punto di svolta sia per quanto riguarda la vita privata che per quello che concerne il possibile attacco all'enclave e la distruzione di tutti i cacciatori. Ormai tutti i nodi sono venuti al pettine e la conclusione è inevitabile: Tessa dovrà affrontare ancora una volta la potenza del suo potere, Will vivrà momenti durissimi in cui si sentirà completamente perso e Jem, il più buono e serafico di tutti, dovrà affrontare una dura scelta che coinvolgerà le vite  di tutti gli altri. Tra un attacco di un demone, ostacoli ingiustificati provocati dal console e combattimenti contro le macchine mortali, questo romanzo conclude una splendida trilogia.

Come sempre è davvero difficile parlare di un libro che fa parte di una serie, soprattutto se è
un libro conclusivo, però eccomi qui a raccontarvi la mia esperienza di lettura.
Sinceramente, negli ultimi tempi, sto provvedendo a smaltire tutte le serie in corso che sono in attesa di una conclusione quindi, non appena viene pubblicato un seguito, mi precipito a comprarlo, salvadanaio permettendo, ma non sempre questi libri diventano una priorità perché spesso e volentieri ricordo poco o niente dei precedenti. Il caso della Clare è a parte perché ero rimasta molto in sospeso dalla conclusione del secondo volume e, per questo, ho subito iniziato la lettura che sapevo sarebbe stata soddisfacente.
Tutta la storia è divisa principalmente in due parti: una prima parte concentrata sui problemi personali che affliggono i tutti protagonisti da Will, Jem e Tessa a Gideon, Gabriel e Charlotte, mentre la seconda parte, più verso la fine, è più avventurosa e concentra tutta l'azione della narrazione. In generale ho trovato la prima parte un po' lenta, anche se interessante perché era la parte che più aspettavo con trepidazione, la seconda è più veloce e dinamica e l'epilogo è semplicemente splendido. In effetti ci sono un paio di colpi di scena che non mi aspettavo ma il finale, non l'epilogo, se non scontato era abbastanza intuibile perché doveva finire in quel modo.
I personaggi sono davvero ben scandagliati nel loro intimo ed in particolare l'autrice si è concentrata su Will, il protagonista maschile più tormentato e difficile da capire. Jem d'altro canto è l'opposto del suo parabatai: è troppo dolce, gentile e sempre comprensivo, avrei preferito che fosse un po' più grintoso almeno per una volta, mentre Tessa è diventata molto accondiscendente. Sicuramente i triangoli non sono la mia parte preferita nei libri young adult, ma in questa trilogia l'evoluzione della storia così ben intrecciata con i sentimenti dei protagonisti mi ha fatto apprezzare il tutto.
Lo ammetto, un paio di piccoli piantarelli me li sono fatta perché sono affezionata ai personaggi, a Will in particolare, quindi ho deciso di assegnare quattro stelline e mezzo a questa bella trilogia urban fantasy, steampunk vittoriana ripromettendo di ricominciare a leggere l'altra serie della Clare che ho interrotto non appena sarà conclusa(spero presto!).


 The Infernal Devices Trilogy è composta da:
1. The Clockwork Angel - Shadowhunters - Le Origini. L'angelo
2. The Clockwork Prince - Shadowhunters - Le Origini. Il principe
3. The Clockwork Princess - Shadowhunters - Le Origini. La principessa

 
Lya

 

1 commento:

  1. Una delle trilogie più belle che abbia mai letto.....e la principessa è uno dei libri migliori che abbia mai letto. Il triangolo inscindibile ed indissolubile, l'amore, l'amicizia e il rispetto che lega Tessa, Will e Jem mi ha emozionata ad ogni parola, ad ogni pagina, sarei letteralmente voluta entrare in quel libro per percepire, respirare, vivere interamente ed intensamente tutta la storia. Quando l'ho letto mi ha davvero trasportata in un'altra dimensione ed un pezzo del mio cuore è rimasto con lui. Sicuramente da rileggere....

    RispondiElimina

Il nostro blog cresce con i vostri commenti!
Lasciate un segno del vostro passaggio ^^

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...