28 settembre 2013

ANTEPRIMA: Il bizzarro incidente del tempo rubato di Rachel Joyce

Dallo stesso autore di "L'imprevedibile viaggio di Harold Fry" che ha avuto molto successo in Italia e all'estero, ritorna da noi con un nuovo titolo: “Il bizzarro incidente del tempo rubato”. Insieme alla pubblicazione del romanzo la casa editrice in collaborazione di una blogger italiana, Valentina Divitini, sta promuovendo una serie di iniziative in alcune piazze del nostro paese: Valentina, in diverse giornate, sta distibuendo delle cartoline ai passanti che possono raccontare i due secondi che hanno cambiato la loro vita. Tutte le risposte saranno postate su twitter e facebook così da condividere le esperienze!

Ecco le tappe(alcune già passate):
 
Venerdì 27 settembre, Torino – Tettoia dell’orologio di Porta Palazzo
Sabato 28 settembre, Como – Piazza San Fedele
Venerdì 4 ottobre, Perugia – Piazza IV Novembre
Sabato 5 ottobre, Bologna – Piazza Ravegnana
Martedì 8 ottobre, Verona – Piazza Erbe
Sabato 12 ottobre, Lecce – Piazza Duomo
 
Dopo aver presentata l'iniziativa, eccomi qui con l'anteprima del libro! Lastoria é davvero molto particolare e sembra davvero carinissima, questo libro finisce dritto dritto nella mia lista desideri!
 

Titolo:Il bizzarro incidente del tempo rubato
Autore:Rachel Joyce
Pagine:386
Prezzo:Euro 17,90
Editore:Sperling & Kupfer
Data di pubblicazione: 1 ottobre 2013
 
Trama
1972. Byron Hemmings ha undici anni, una mamma che lo adora, una fantasia galoppante e un animo delicato, che lo rendono un po' diverso dai compagni. Solo l'amico James sembra curarsi di lui, l'intelligentissimo James che considera perfetta la mamma di Byron e ha una risposta a ogni domanda. È proprio James a comunicargli la notizia che gli cambierà la vita: alla fine di giugno, il tempo avanzerà di due secondi, per allineare gli orologi alla rotazione terrestre. Byron è sconvolto dall'enormità dell'evento: l'uomo può davvero cambiare il corso del tempo senza pagarne le conseguenze? Quando la madre Diana ha un piccolo incidente d’auto, Byron ne sarà profondamente suggestionato, al punto da attribuire la colpa ai due secondi aggiunti al tempo.
Oggi. Jim ha cinquant'anni, vive in un vecchio camper e lavora nel bar di un supermercato. Si occupa delle pulizie e non serve più ai tavoli, perché i suoi cappuccini decorati con lamponi e garofani non erano molto apprezzati dai clienti. D'altro canto, Jim è un tipo piuttosto eccentrico: quando parla - pochissimo - balbetta, non entra mai nel camper prima di aver salutato tutti gli oggetti che lo popolano e non ama essere toccato. Almeno fino a quando non conosce Eileen, l'esuberante, appariscente, generosissima cameriera che lavora con lui.
 

1 commento:

  1. Buonasera :) Avevo sentito parlare benissimo de "L'imprevedibile viaggio di Harold Fry" , ma non ho ancora avuto occasione di leggerlo. E anche questo nuovo romanzo mi sembra originale, dai contenuti profondi. Sono curiosa di leggerli entrambi!

    RispondiElimina

Il nostro blog cresce con i vostri commenti!
Lasciate un segno del vostro passaggio ^^

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...