domenica 29 marzo 2015

We love movies: Cenerentola

Ciao amici lettori e buona domenica. Eccomi oggi a parlarvi di un film che ho visto venerdì sera e che ho particolarmente apprezzato.

Il film è:
Trama:
Ella è una bambina che cresce felice tra mamma e papà. Ma la sua serenità è turbata dalla morte prematura della madre, che le ha fatto promettere di essere sempre coraggiosa e gentile. E coraggio e gentilezza le serviranno qualche anno più tardi con la donna che il padre sposerà in seconde nozze. Dispotica e ambiziosa, Lady Tremaine ha un ex principe da dimenticare e due figlie frivole da accasare. Sola e vessata, dopo la perdita del padre, Ella è costretta a (ri)governare la casa e ad abitare la sua ala polverosa. Appellata Cinderella dalle due sorellastre, Ella fugge a cavallo nel bosco dove incontra Kit, un ragazzo cortese che lavora a palazzo e al servizio del re. Emozionata da quell'incontro, decide di partecipare al ballo bandito dal banditore reale e aperto a sorpresa ai sudditi. Il suo desiderio non ha però fatto i conti con la matrigna e le sorellastre, che la umiliano strappandole il vestito. Ma lassù qualcuno la ama. Avvicinata dalla fata madrina, i suoi sogni diventano realtà. Dentro una zucca trasformata in carrozza, raggiungerà il castello e scoprirà che Kit è addirittura un principe. Il suo principe.

Mia opinione

"Sii gentile e abbi coraggio"

Dopo "Alice in Wonderland"  e "Maleficent", ero curiosa di vedere la trasposizione cinematografica di un altro classico intramontabile della Disney. Quando si fa un lavoro del genere ci sono 2 alternative:
1) Restare fedele all'originale, rischiando di essere tacciati di poca creatività;
2) Modificare completamente la storia, rischiando di essere tacciati di poca fedeltà all'originile (vedi ad esempio "Maleficent", in cui si è stravolta la reale personalità della protagonista).
Kenneth Branagh (l'inetto Gilderoy Allock in "Harry Potter e la camera dei segreti) è stato abile dietro la telecamera, tanto quanto davanti ed è riuscito a creare un piccolo capolavoro. La storia è sì fedele all'originale, ma con l'aggiunta di dettagli importanti e notevoli che rendono la storia più ricca, bella, senza stravolgerla nei contenuti. Atmosfere magiche, con ambientazioni curate nei minimi dettagli. Gli abiti erano favolosi.
La storia risulta molto più completa del cartone animato che, invece, risulta decisamente fedele alla storia narrata da Perrault nel XVII secolo. Il film si apre con la presentazione, per la prima volta, dell'infanzia felice di Ella, in cui compare, assieme al padre, anche la mamma, la quale però scompare prematuramente. Nel narrare la storia del padre di Ella, Branagh si rifà molto alla figura del padre di Belle, nella versione originale de "La Bella e la Bestia" di Beaumont. Ho apprezzato questo dettaglio, però allo stesso tempo sono curiosa di scoprire come sarà invece introdotta la storia de "La Bella e la Bestia" nel film in uscita tra qualche anno.
Tra le differenze significative con il cartone animato, quella particolarmente apprezzata è stato il primo incontro tra il principe e Ella. Esso rimane sempre un colpo di fulmine, amore a prima vista, ma anziché accadere durante il ballo a palazzo, il regista ha deciso di anticipare l'incontro nel bosco. Ho poi apprezzato la scelta di rendere il re, padre del principe, più fedele al protocollo reale: se nel cartone Disney del 1950 il re auspicava un matrimonio per amore per suo figlio, nel film il sovrano obbliga suo figlio a cercar moglie tra le principesse in età da marito.
La scelta del cast risulta sicuramente innovativa: se per Cenerentola e il principe la scelta è stata di mantenersi fedele all'originale, lo stesso non può dirsi per la matrigna, affascinante quanto crudele e magistralmente interpretata da Cate Blanchett, e le due sorellastre, che pur mantenendo un carattere antipatico e cattivo, fisicamente non risultano poco apprezzabili come nel cartone. Ci sarebbe tanto ancora da dire, ma non voglio rovinarvi la sorpresa e il piacere di gustarvi il film. La storia, il cast e l'ambientazione creano un connubio perfetto. Sicuramente le differenze tra cartone e film ci sono, e a mio avviso esse rappresentano un valore aggiunto alla storia bella e di speranza di Cenerentola. Consigliato? Senza ombra di dubbio! Se non l'avete ancora visto, al cinema dovrebbero trasmetterlo. Finalmente dopo un po' di tempo sono contenta dei soldi spesi per il cinema. E poi vedere Helena Bonham Carter (interprete di Bellatrix Lestrange in Harry Potter) nuovamente con una bacchetta magica in mano non ha prezzo: il nero però le dona di più xD
Valore aggiunto al film è l'apertura con il cortometraggio "Frozen Fever": davvero carino!! =)
E voi avete visto Cenerentola? Cosa ne pensate?

Isy^^


5 commenti:

  1. Cara consorella, ne stanno parlando tutti molto bene. Peccato che io non sia ancora riuscita a vederlo... Che la Dea ti benedica, Anonima Strega

    RispondiElimina
  2. ciao
    non ho visto questo film, però è un film che mi attira. Io adoro questo genere di film.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se ti piace il genere, non rimarrai delusa^^

      Elimina
    2. Se ti piace il genere, non rimarrai delusa^^

      Elimina

Il nostro blog cresce con i vostri commenti!
Lasciate un segno del vostro passaggio ^^

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...