lunedì 9 febbraio 2015

Interesting book 169





Buon pomeriggio lettori!
Avete già partecipato al nostro giftaway di compleanno? ;)
Oggi nuova puntata della rubrica interesting book!
La prima proposta di lettura di oggi è una raccolta di recensioni e di consigli dei consulenti di Einaudi...come voi che spulciate in giro per i blog le nuove uscite in libreria e le recensioni, anche io cerco nuovi spunti (per blog, librerie ecc) per avvicinarmi a libri sconosciuti: questo libro mi sembra un ottimo modo di conoscere molti romanzi e saggiattravero il parere altrui.
Il secondo libro è invece un romanzo al femminile che narra la storia di una donna e di una famiglia alla vigilia della prima guerra mondiale.


Titolo: Centolettori - i pareri di lettura dei consulenti Einaudi 1941-1991
Autore: Vari
Pagine: 300
Prezzo: 26 euro
Editore: Einaudi
Data di pubblicazione: 3 febbraio

Trama
Dai capolavori assoluti alle stroncature più pungenti, una storia dell'Einaudi raccontata da cento lettori d'eccezione. Italo Calvino alle prese con "I sette pazzi" di Roberto Arlt, o Guido Davico Bonino che racconta "La vita agra" di Luciano Bianciardi. Ma anche Carlo Fruttero che commenta il lavoro di Flannery O'Connor, Giorgio Manganelli che si occupa di Anthony Burgess e Doris Lessing, mentre Guido Neri legge "I fiori blu" di Queneau o il "Venerdì" di Michel Tournier. Dalla saggistica alla poesia, dal romanzo alla raccolta di racconti, l'Archivio Einaudi ospita una sterminata collezione di schede e pareri editoriali, compilati da una schiera di lettori d'eccezione, da Fernanda Pivano a Gianni Rodari. Tommaso Munari, che è ormai il più ferrato studioso della casa editrice, ha selezionato e trascritto più di duecento pareri di lettura - quasi sempre inediti - tra più significativi e curiosi. In un'alternanza di sentiti elogi e, talvolta, brillanti, inaspettate e gustosissime stroncature, ogni scheda contenuta nell'antologia contribuisce a comporre la storia dell'Einaudi - e lo fa, per una volta, abbandonando la seriosità dei documenti storici.


Titolo:La collezionista di lettere
Autore: Jorge Dìaz
Pagine: 600
Prezzo: 19,90 euro
Editore: Piemme
Data di pubblicazione: 3 febbraio 2015

Trama

Tutto sembra pronto per le nozze più importanti dell'anno. Bianca, figlia dei Marchesi di Alerces, sta per diventare la moglie di don Carlos de la Era, uno dei rampolli della nobiltà di Madrid. Ma il giorno delle nozze, di fronte al fatidico sì, manda a monte la cerimonia. In quello stesso momento, a Sarajevo viene ucciso Ferdinando d'Asburgo. È l'inizio della guerra, in cui la Spagna di Alfonso XIII sarà neutrale. Ma non si è mai davvero neutrali. Quando al re cominciano ad arrivare lettere da tutta Europa di mogli e familiari che non sanno che fine abbiano fatto i propri figli o mariti dispersi in guerra, decide di mettere insieme un ufficio clandestino gestito da Bianca. Insieme a lei, lavoreranno al comune scopo Alvaro, il consigliere del re, e Manuel di cui Bianca si innamora perdutamente. Un intreccio di amori clandestini, colpi di scena, intrighi di corte in cui le vite dei protagonisti incontreranno ciascuna il proprio destino, negli anni in cui il vecchio mondo sta sparendo per lasciare il posto alla modernità.


Cosa ne pensate di queste due proposte? Io sono molto incuriosita dalla prima! ^^

1 commento:

  1. 'La collezionista di lettere' me l'ha mandato a sorpresa la Piemme.. Anche se non è il mio genere preferito, appena l'ho visto ha creato qualcosa in me! Nel senso che mi ispira!

    RispondiElimina

Il nostro blog cresce con i vostri commenti!
Lasciate un segno del vostro passaggio ^^

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...