domenica 5 ottobre 2014

RECENSIONE: Maze Runner - La rivelazione di James Dashner



Buona lettura e buona domenica!

Titolo:The maze runner La rivelazione
Autore: James Dashner
Pagine: 344
Prezzo: 14,90 euro
Editore: Fanucci
Serie: Themaze runner series 3#
Data di pubblicazione: 28 agosto 2014
Trama
Thomas sa di non potersi fidare delle menti malvagie che fanno parte della C.A.T.T.I.V.O., l'organizzazione che continua a tenere sotto scacco lui e gli altri Radurai, i sopravvissuti al Labirinto. Il tempo delle menzogne è finito, gli ripetono, i loro ricordi sono stati ripristinati e le tremende Prove cui sono stati sottoposti sono terminate. Sostengono di aver raccolto tutti i dati di cui avevano bisogno, ma di dover fare ancora affidamento su di loro per un'ultima missione: tocca ai Radurai trovare una cura per l'Eruzione, lo spietato morbo che conduce alla follia. Ma accade qualcosa che nessuno degli uomini della C.A.T.T.I.V.O. poteva prevedere: i ricordi di Thomas si spingono molto più lontano di quanto possano anche solo sospettare, fino alla verità. Il ragazzo adesso ha la conferma: non può credere a una sola parola di quello che dicono. E i suoi ricordi gli rivelano che dovrà fare molta attenzione, se vuole sopravvivere, perché la verità è più pericolosa della menzogna. 


Per la prima volta da anni ringrazio l'uscita di un film tratto da un libro. Vi chiederete perché...ho aspettato due lunghi anni per avere la possibilità di leggere in italiano questo terzo volume e sono più che certa che sia stato pubblicato perché da pochi giorni è uscito il film del Labirinto. Finalmente la trilogia di James Dashner è finita. Dico finalmente non perché l'abbia trovata scadente, anzi, perché non vedevo l'ora di sapere cosa sarebbe successo ai Radurai superstiti. Quindi, non aspettatevi un libro sdolcinato con eccessi di buonismo perché, l'ultimo libro della trilogia del Labirinto, è davvero forte e violento con tanti avvenimenti adrenalinici.

**********Inizio spoiler**********
Dopo aver miracolosamente superato la prova del deserto infestato dagli Spaccati, tutti i test sembrano conclusi ma, le ulteriori imposizioni della CATTIVO sulle vite dei ragazzi, li portano a volersi ribellare dal loro giogo per decidere loro stessi cosa fare della propria vita. Dopo una fuga piuttosto strana, Thomas, Brenda,Minho, Newt e Jorge, arrivano a Denver, città in quarantena, per riuscire a trovare una speranza per il futuro...
**********Fine Spoiler**********

Finalmente ho letto questo libro! Dopo aver apprezzato il Labirinto QUI e La via di fuga QUI, oggi posso parlarvi delle mie impressioni sul terzo e ultimo volume della serie, anche se spero che arrivi in Italia anche il prequel!
La storia riprende esattamente da dove l'avevamo lasciata e, dopo le prime battute iniziali, non c'è un attimo di respiro per i nostri Radurai supersiti. Quasi ogni pagina nasconde una sorpresa immediata oppure che si scoprirà nel corso della narrazione e ogni personaggio ha un ruolo chiave nello svolgimento. Finalmente Thomas e i suoi amici inizieranno ad esercitare il loro libero arbitrio
perché, pur essendo ancora un po' paranoici riguardo alle manipolazioni che hanno subito,  capiscono che c'è un modo per non essere più manovrati, controllati e monitorati: vogliono poter decidere e sopravvivere a modo loro ed è quello che qui fanno conquistando, a piccoli passi, la libertà. Thomas, che scopre altre cose sul suo passato, inizia a pensare ad un futuro infatti, ha un piccola scintilla di speranza che va e viene perché, come ho già detto, ne succedono di tutti i colori. In questo terzo volume c'è tanta violenza, sangue, morti e decisioni da prendere in modo veloce e d'istinto: tutto è incerto a partire dalle mente manipolata dei personaggi.
La storia è un vero e proprio cerchio che si chiude, tutto torna alle origini e rimane concentrato in un piccolo spazio perché, anche se i personaggi si muovono in luoghi diversi rispetto il labirinto o il deserto, ci sono poche informazioni e molto filtrate dalle esperienze vissute. Insomma, non si scoprono molte altre cose della CATTIVO né tantomeno del mondo esterno.
L'empatia con i ragazzi, già sperimentata negli altri due libri, continua a rendermi partecipe degli avvenimenti e degli stati d'animo che si sviluppano nella storia. Sono davvero molto coinvolta!
Mi dispiace particolarmente per la scarsa presenza di alcuni personaggi ed in particolar modo di Teresa che è lasciata molto a se stessa e, da essere al centro della narrazione, diventa tropo secondaria. Un vero peccato!
La conclusione mi ha abbastanza soddisfatta perché non è sicuramente melensa e non è affrettata, al contrario è convulsa e appassionante anche se ho delle riserve in merito alla decisione conclusiva presa dall'autore che rende praticamene vano tutto quello che è successo.
Ci sono, quindi, dei punti positivi nel libro e dei punti che mi hanno lasciata un po' perplessa ma tutto sommato trovo che, quella di James Dashner, sia una bella trilogia distopica che si discosta dalle solite tematiche young adult legate ai rapporti amorosi tra i protagonisti.
Assegno quattro stelline al romanzo e spero che arrivi in Italia anche i prequel.

Lya

La serie è composta da:
La rivelazione
+ prequel

10 commenti:

  1. Spoiler ovunque!
    A me ha un po' deluso. Gli scontri non mi hanno entusiasmato, il "ritorno alle origini" nel labirinto non lo trovavo necessario. Spesso, leggendo, ho pensato che avesse scritto pagine su pagine inutili ai fini della trama. Non dico che volevo l'happy ending con la cura miracolosa ma che almeno ci fossero vicini... e invece come finisce? Chi è immune è salvo, tutti gli altri possono pure morire. Ma che finale è ?! E allora che senso ha avuto tutta la storia sulla Cattivo? E i ribelli?
    No, non mi è piaciuto. Teresa è scomparsa, lui la odia e sinceramente, dopo quello che hanno passato insieme, le sue reazioni le ho trovate infantili e fuori luogo (lui più di tutti dovrebbe sapere quanto la Cattivo può manipolarti). Poi però a quell'altra l'ha perdonata anche se pure lei era sotto copertura. Minho l'ho trovato insopportabile... e il protagonista mi è sembrato insulso.
    Le parti che più ho preferito erano i sogni\flashback, ovvero l'1% di tutto il libro xD
    Mi dispiace che questa conclusione non mi abbia conquistata. Ho amato il primo libro e venerato il secondo xD ma il terzo no... poteva fare di meglio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Peccato che non ti sia piaciuto! In effetti ci sono dei buchi neri che potevano essere strutturati meglio ma alla fine mi ha soddisfatto... tanti finali di serie sono stati deludenti, questo mi è piaciuto ;)

      Elimina
    2. Ahahah hai detto tutto ciò che penso su Teresa. È stata al centro dei pensieri di Thomas per due libri interi, e nel terzo.. puff.. è scomparsa.. e non ne capisco neanche il motivo, considerando che Brenda viene venerata! Davvero poca attenzione data a questo personaggio centrale, anche dopo *SPOILER* la sua morte (addirittura si sacrifica per lui, e lui poche ore dopo bacia Brenda). E in più Dashner mi ha ucciso anche l'altro mio personaggio preferito.. sono praticamente distrutta, e aspetto con ansia i prequel

      Elimina
  2. Io invece trovo la scelta del finale molto azzeccata e diciamo che la tragedia ha aggiunto un pò di realismo che un finale "tutto è bene cio che finisce bene" non avrebbe saputo fare.
    Pur essendomi immedesimato molto con Thomas per via delle sue scelte, do ragione a Stella riguardo la questione Teresa, perche farla tanto lunga se si sa già che è stata manipolata? Mi aspettavo che, vista la maturità del personaggio, almeno a metà del terzo libro ci fosse un.. perdono? Se di perdono si può parlare xD
    In sintesi è stata una saga che mi ha fatto dormire ben poco (tre libri in una settimana xD) per via della tensione e curiosità, facendomi interessare alla lettura come non accadeva da tempo ormai. Anzi, se siete a conoscenza di saghe simili avvertitemi! (non hunger games e divergent per favore xD). Voto 8/10

    C.A.T.T.I.V.O. è buona

    RispondiElimina
  3. Dopo aver letto il primo e il secondo libro, aspettavo il terzo soprattuto per vedere cosa accadeva tra thomas e teresa. Ho odiato il personaggio di brenda, l'ho trovato superlfuo a mio parere e faceva passare teresa come la terza in comodo. E credo che sia anche per questo che l'autora abbia deciso di farla morire alla fine del libro. Poi teresa gli ha mentito per salvargli la vita, invece brenda solo per lavoro e nonostante ció thomas odiava teresa senza motivo.
    Niente da dire sul resto perché ti lasciava col fiato sospeso ad ogni capitolo e con la curiosità che ti mangiava vivo. Solo avrei preferito destini diverdi per altri personaggi. :))

    RispondiElimina
  4. *spoiler* La saga mi ha appassionato ma ha decisamente troppi punti deboli: 1) Nell'intera saga ci sono decisamente troppe, troppe scene di lotta che spesso sembrava di leggere sempre la stessa pagina fatta col "copia/incolla. 2) Newt viene messo nel labirinto e osservati i suoi schemi mentali per 2 anni e poi...mi vieni a tirar fuori nel 3 libro che NON è immune! Me stai a cojiona allora!! Scusa che senso ha!?!! Ho odiato il modo in cui viene trattato il suo personaggio, e l'aver snaturato il senso del suo personaggio da "migliore amico" a "Ti odio Tommy, ti ho sempre odiato è stata tutta colpa tua" . Ma come!? Personaggio rovinato e reso totalmente senza senso. Il Triangolo amoroso ha stufato e avrebbe avuto piu senso se alla fine Tom avesse ritrovato il suo sentimento per Teresa invece di "ok mi hai salvato grazie ora vado a ripopolare il mondo con Brenda; maddai. Finale copiato a Terminator: tutti gli sforzi e le fughe precenti non portano a evitare la fine del mondo ( qui, trovare la cura), ma a salvare i protagonisti ( o quel che ne rimane) per poi andare avanti in qualche modo. Ho amato i personaggi e l'idea di base ma con un po di attenzione si poteva fare MOLTO di piu...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In queste trilogia young adult c'è sempre qualche nota stonata ma se ti piace il genere riesci tranquillamente a ignorare questi "problemi"^^

      Elimina
  5. ahahahahah dai basta spoilerare se no rovinate tutto !!!

    RispondiElimina
  6. Io speravo che alla fine thomas perdonasse teresa e che alla fine si mettessero insieme dopo due libri pieni di pensieri e sentimenti lei scompare e poi la morte di netw dai non mi aspettavo un liero fine ero un po meglio comunque aparte aver letto ho visto i primi due film e ora sto aspettando ti vedere il terzo film magari è diverso dal libro molte volte il libro e il film non sono uguali magari nel film teresa rimane con thomas almeno spero di solito nel film poi nell'ultimo dovrebbe finire bene

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Chiara! vedo che i libri ti hanno molto coinvolta! Anche io non sono rimasta molto contenta della conclusione però è questo il bello dei romanzi! Non sempre succede ciò che ci si aspetta o si desidera ^^

      Elimina

Il nostro blog cresce con i vostri commenti!
Lasciate un segno del vostro passaggio ^^

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...