giovedì 12 gennaio 2017

RECENSIONE: Hollow city di Ransom Riggs



Buona lettura!

Risultati immagini per hollow city la casaTitolo: Hollow City
Autore: Ransom Riggs
Pagine: 430
Prezzo: 19 euro
Editore: Rizzoli
Serie: La casa dei bambini speciali di Miss Peregrine #2

Trama
Chi è Jacob Portman? Un ragazzo qualunque finito dentro un'avventura più grande di lui, o un predestinato, uno Speciale dai poteri prodigiosi, abilissimo investigatore dell'ombra e cacciatore di mostri terrificanti? Nessuno lo sa. L'unica cosa certa è che sembrano trascorsi secoli dal giorno in cui la misteriosa morte del nonno lo ha spinto a indagare sul suo passato, catapultandolo sull'isoletta di Cairnholm, al largo delle coste gallesi. È qui che si imbatte nella bizzarra e affascinante combriccola dei Bambini Speciali: creature dotate di poteri curiosi e irripetibili, membri superstiti di una stirpe meravigliosa, obbligati, per sfuggire alla persecuzione di un mondo ottusamente Normale, ad affidarsi alle inflessibili cure di Miss Peregrine, la donna-uccello in grado di manipolare il tempo. Ma ora che Miss Peregrine è ferita e non riesce a ritrovare le proprie sembianze umane, i Bambini Speciali e Jacob saranno costretti a vedersela da soli con coloro che minacciano di distruggerli usurpando la loro stranezza e dovranno abbandonare l'eterno presente in cui hanno vissuto per avventurarsi nel mondo reale.


Questa è la seconda volta che scrivo questa recensione perché, non ho capito bene il motivo, il mio pc non legge più il file… Vabbè, adesso mi spremo le meningi e cerco di ricordare cosa avevo scritto anche se dubito che la recensione mi uscirà lunga e altrettanto dettagliato come era precedentemente. QUI trovate la recensione del primo libro.

Dopo la distruzione dell’anello di Miss Peregrine e la sua misteriosa “malattia” che le impedisce di trasformarsi in umana, i bambini, insieme a Jacob ormai bloccato negli anni 40, iniziano un viaggio per trovare delle altre ymbryne che possano far tornare la direttrice nella sua forma normale. Molte di loro sono già state catturate, quindi, insieme ad altri speciali, iniziano la ricerca del covo degli Spettri.

Cosa dire di questo secondo volume della serie? Che mi ha lasciata davvero insoddisfatta.
Come succede spesso con i libri mediani delle trilogie, questo romanzo è quasi del tutto inutile per lo sviluppo della storia e dei personaggi. A parte il fantastico colpo di scena finale, del tutto inaspettato, il resto del libro è una corsa contro il tempo per cercare di riportare Miss peregrine alla sua forma umana. Questo processo deve avvenire il più presto possibile per evitare che la donna rimanga intrappolata per sempre nel corpo di un falco pellegrino. Ovviamente lungo il percorso incontrano nuovi Speciali dai poteri molto particolari e vengono costantemente inseguiti dai Vacui e dagli spettri. Stop, non succede nient’altro. È impossibile fare spoiler per quanto riguarda questo libro perché davvero non accade nulla degno di essere approfondito. A parte questo, mi sono domandata come i Bambini, da anni bloccati su un’isola minuscola e sperdutissima, ad ambientarsi e adattarsi al mondo esterno. Tutto dovrebbe essere affascinante e interessante ma no, i bambini sono cosi completamente assorti dalla loro missione da non vedere nient’altro. Eppure il viaggio per arrivare a Londra è piuttosto lungo! Altra cosa che mi è parsa abbastanza strana, è la poca evoluzione de personaggi che rimangono piuttosto statici e legati alla maschera che l’autore aveva creato nel primo romanzo.
L’unica cosa che mi è piaciuta è la presenza dei racconti degli speciali: favole piuttosto cupe e oscure che i bambini si raccontano durante il tragitto. Quelle storie nella storia mi hanno colpita.
Sono rimasta piuttosto delusa da questo libro sia per quanto riguarda l’evoluzione della narrazione sia per quanto riguarda i personaggi, insomma, non viene aggiunto nulla di nuovo e indispensabile, tranne QUEL colpo di scena che va a ribaltare la situazione. Se il primo mi aveva colpita molto positivamente per l’originalità e l’azione, in questo caso assegno due stelline e mezzo, scarse, a Hollow city e mi aspetto che il terzo sia migliore e soprattutto che accada qualcosa!


Lya 

2 commenti:

  1. Mi spiace tanto non ti è piaciuto! Ma purtroppo con i libri si incorre anche in questo tipo di delusioni :(

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ciao! la delusione più grande è data proprio dal fatto che il primo libro mi è piaciuto.. trovo sia un peccato!

      Elimina

Il nostro blog cresce con i vostri commenti!
Lasciate un segno del vostro passaggio ^^

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...