sabato 31 agosto 2013

RECENSIONE: Strega di Remo Guerrini

Buon sabato sera lettori!
eccomi con una nuova recensione di un autore italiano, enjoy!
 
Titolo: Strega
Autore: Remo Guerrini
Pagine: 320
Prezzo: 9,90 
Editore: Time Crime
Collana: Nero taliano
Data di pubblicazione: 3 gennaio 2013
 
Trama
Chi è Battistina? Una strega di appena dodici anni, capace di compiere prodigi e fatture e di convincere i rovi a fiorire, oppure una povera contadina ignorante, che conosce solo le virtù inebrianti delle erbe e delle piante di montagna? A chiederselo sono in tanti, in un remoto angolo dell’Italia del 1587. A inerpicarsi fino all’antichissima e oscura rocca di Triora, nell’entroterra ligure, sarà una spedizione organizzata dalla Repubblica di Genova, composta dal lucido
e crudele Giulio Scribani, Commissario straordinario incaricato di debellare la stirpe delle streghe; da Juan Ferdinando Centurione, storpio e coltissimo, che con la sua logica sfiderà i vicari dell’Inquisizione; e dal giovane Niccolò, segretario e scrivano, che finirà per legarsi alla giovane strega nella vita come nella morte...
 Con Strega Remo Guerrini, penna acuta del giornalismo italiano da oltre quarant’anni, dà vita a una lettura incredibilmente coinvolgente, un thriller storico sapientemente costruito in costante equilibrio fra fantasia creatrice e fedeltà delle ambientazioni e dei personaggi.
 
 
Mia recensione

Strega è un romanzo storico scritto da Remo Guerrini, celebre giornalista e scrittore italiano che si cimenta nella narrazione di una storia ambienta durante la persecuzione delle streghe ad opera dell'inquisizione.
Personalmente adoro questo particolare momento della storia perché l'ho sempre trovato interessante e così ricco di atmosfere e superstizioni particolari: una vera fonte inesauribile di idee.
 Storicamente la persecuzione, delle così dette streghe, è stato un periodo di vero caos in quanto, la religione e il suo dogma così severo e chiuso si è andata a scontrare con le tradizioni e il folklore dei diversi paesi. Le streghe non erano altro che donne che avevano conoscenza delle proprietà delle erbe, che erano delle levatrici o semplicemente delle ragazze considerate adultere o peccatrici. Per lungo tempo l'inquisizione ha dato la caccia a queste povere donne, giovani e vecchie, sottoponendole a terribili torture per far confessare le loro oscure e demoniache colpe. Maledire i raccolti e le persone, ballare sotto la luna per poi giacere con il demonio, fare incantesimi di ogni sorta, queste erano solitamente le accuse mosse dai vicini di casa che portavano quindi a lunghi interrogatori e torture che finivano spesso con la morte delle donne.  Questo periodo così terribile è sempre stato una fonte di ispirazione per romanzi storici e non e, in questo caso, Remo Guerrini racconta la storia di Battistina e Niccolò ambientando la narrazione in un paesino sperduto nell'entroterra ligure durante la seconda metà del 1500 .

Battistina è una ragazzina selvaggia e rude che, durate una delle sue fughe notturna all'aria aperta nei pressi di Triora, incontrata un gruppo di donne di diverse estrazioni sociali che si riuniscono e compiono piccoli sortilegi: le streghe del paese. Diversi anni dopo questa conoscenza e la partecipazione a diversi sabba, Battistina conoscerà il destino delle streghe: l'interrogatorio e la tortura perché a Triora arrivano un inquisitore con due scribi pronti a stanare il demonio e le donne corrotte. Lei, considerata poco più di una bambina, viene scarcerata subito, ma molte altre sue amiche rimangono imprigionate aspettando di conoscere la loro sorte.
Battistina fugge e vive ai margini del piccolo paese e un giorno incontra Niccolò, l'aiutante dello scriba al seguito dell'inquisitore e tra i due giovani si accende un interessa davvero particolare.

Personalmente non ho molto da dire su questo libro perché ho trovato la narrazione un po' piatta e poco riflessiva, i personaggi non mi hanno coinvolta particolarmente e la storia è riassumibile in poche parole.
I protagonisti, Battistina e Niccolò, vivono due vite completamente diverse: una dedita alla semplicità campagnola e alla libertà, lui è invece un ragazzo di città acculturato e stretto dalle regole imposte dal suo maestro. Questa forte differenza che divide i due ragazzi diventa la molla di tutta la storia sottolineando quanto la vita spensierata ma dura di Battistia sia distante da quella di Niccolò che è comunque altrettanto difficile.
Ciò che mi è piaciuto e che mi ha colpita positivamente è l'ingenuità con la quale la protagonista si trova a diventare una "strega" insieme alle altre donne del paese e l'inconsapevolezza di questa sua situazione che non nasconde ma mostra agli altri rivendicando l'appartenenza al gruppo senza sapere che tutto ciò è molto pericoloso: lei vive allo stato brado è innocente e immediata nelle sue reazioni. Niccolò, a differenza di Battistina, è meno ingenuo e sicuramente più acculturato ma, nonostante ciò, viene trascinato in questa oscura storia in modi che non poteva prevedere.
In tutta la narrazione è più che evidente la ricerca fatta dall'autore per dipingere al meglio la situazione dei piccoli paesi dell'epoca e della mentalità così contraddittoria e folle degli inquisitori che dovevano rendere conto alla popolazione in cerca di sangue e ai loro superiori. I registri linguistici, più elevati o più dialettali, usati in tutto il romanzo rendono la lettura interessante e varia anche se nel contempo più complessa.
Tirando un po' le somme devo dire ho trovato il romanzo interessante da certi punti di vista ma scialbo per altri perché mi aspettavo certamente di più e quindi assegno tre stelline.


Lya

In e out agosto 2013

E come ogni fine mese eccoci con In e Out!

In e out di Isy:
Questo mese Isy ha l'in ma non l'out che è Veleno d'inchiostro di Cornelia Funke

In e out di Lya:
Per quanto mi riguarda per l'in ero indecisa tra "Shadowhunters le origini, la principessa" e "Insurgent" ma ho optato per il primo perché è una degna conclusione di una bellissima trilogia; l'out è un romanzo uscito più di un anno fa ed è il primo di una serie...non mi ha preso molto e non so se proseguire con la lettura del secondo libri in uscita tra pochi giorni.

Qualci sono i vostri in e out?

venerdì 30 agosto 2013

What's next? 105

Buonasera amici lettori!
Appuntamento con la rubrica del venerdì :)

Isy
What did you recently finish reading? (Cosa hai appena finito di leggere?)

What are you currently reading? (Cosa stai leggendo?)

  What's next? (Qual è il prossimo?)

Lya:
What did you recently finish reading? (Cosa hai appena finito di leggere?)
 
 What are you currently reading? (Cosa stai leggendo?)
 
 What's next? (Qual è il prossimo?) 

E voi cosa avete appena finito? E cosa leggete? E ovviamente...what's next?  ;) :)

giovedì 29 agosto 2013

ANTEPRIMA: Io Non Sono Mara Dyer di Michelle Hodkin

Dopo un annetto dalla pubblicazione di "Chi è Mara Dyer?" torna in Italia Michelle Hodkin con il secondo volume della serie dedicata appunto alla protagonista Mara Dyer, una ragazza sopravvissuta ad un incidente senza ricordare gli avvenimenti della sera che hanno cambiato la sua vita....
Un vero peccato per la cover che è diversa dall'originale che mi sembra molto più bella!

Titolo:Io Non Sono Mara Dyer
Titolo originale: The Evolution of Mara Dyer
Autore: Michelle Hodkin

Pagine: 468
Prezzo: € 17,00
Editore: Mondadori Chrysalide
Serie: Mara Dyer Series 2#
Data di pubblicazione: 3 settembre 2013 
 
Trama
Mara Dyer sa di avere commesso un omicidio. Jude voleva farle del male, e lei si è difesa, grazie al terribile potere che le permette di uccidere con la forza del pensiero. Ma ora Jude è tornato, e nessuno le crede mentre giura di averlo visto con i propri occhi.
Quel ragazzo dovrebbe essere morto, e Mara rischia di finire i suoi giorni nell'ospedale psichiatrico in cui è tenuta sotto osservazione. L'unica possibilità di salvezza è assecondare i medici e fingere di avere avuto un'allucinazione. Così la sera è libera di vedere Noah, l'unico che ancora crede in lei, l'unico capace di sfidare i suoi demoni e risvegliare i suoi sensi.
Ma i fatti inquietanti si moltiplicano e Mara rischia di impazzire sul serio: qualcuno entra in camera sua la notte per fotografarla nel sonno e riporta alla luce una bambola appartenuta alla nonna. Mara le dà fuoco, ma tra le sue ceneri trova un ciondolo identico a quello che Noah porta al collo...
Prima di lasciarvi ci tenevo a mostrarvi le tre cover originali, davvero molto belle!
Lo stavate aspettando? consigliate la lettura di questa serie?

mercoledì 28 agosto 2013

ANTEPRIME Fanucci agosto 2013

Buon pomeriggio lettori
eccomi qui a presentarvi tre anteprime davvero molto interessanti! Il primo è un romanzo che ricorda un po' quelli della Hamilton con la sua Anita Blake perché ha una protagonista tutta pepe, In fuga è invece un romanzo urban fantasy che sembra piuttosto originale perché il protagonista è un druido che gestisce un libreria(ok, forse mi ricorda un po' il mio adorato Barrons XD)! Il terzo invece è un romanzo giallo fantascientifico che sembra davvero simpatico!

Voi siete interessati a qualcuno dei tre romanzi? :)


Titolo: Skinwalker
Autore: Faith Hunter
Pagine: 448
Prezzo: 10 euro 
 Editore: Fanucci 
Serie:  Jane Yellowrock #1
In libreria dal 29 agosto 2013 

Trama

È passato solo un anno da quando Jane ha quasi perso la vita lottando contro una pericolosa famiglia di vampiri che infestava un’indifesa cittadina. Ora, dopo una lunga convalescenza, è pronta a saltare di nuovo sulla sua moto per dedicarsi a una nuova missione: Jane viaggia leggera, solo qualche vestito e i suoi attrezzi da ammazzavampiri professionista. Questa volta a pagare per i suoi servigi sarà proprio una vampira, una tra le più anziane e potenti di New Orleans, alle prese con un collega fuori controllo che mette a rischio l’intera comunità. Ma se i non-morti hanno poteri oscuri e insondabili, anche Jane ha le sue armi non convenzionali. Lei è una skinwalker, una mutaforma di sangue cherokee: può trasformarsi in qualsiasi creatura e contare sugli istinti primordiali, affinati e selvaggi che fanno parte della sua natura ferina. Istinti che dovrebbero tenerla lontana da un affascinante biker cajun con misteriosi tatuaggi sul braccio...



Titolo: In fuga
Autore: Kevin Hearne
Pagine: 320
Prezzo: 10,00 € 
Editore: Fanucci
Serie: The iron druid chronicles 1#
Data di uscita: 29 agosto 2013

Trama
Atticus O’Sullivan, l’ultimo dei druidi, risponde ‘ventuno’ quando gli chiedono l’età, ma non sono anni, sono secoli. A Tempe, in Arizona, nessuno ha motivo di approfondire: tutti credono al giovanotto irlandese con il braccio tatuato che gestisce tranquillamente la sua libreria dell’occulto. Nessuno sospetta che sia una copertura per un fuggitivo che ha rubato la leggendaria Fragarach, la spada in grado di trapassare qualunque armatura, a un dio celtico che non l’ha presa per niente bene e che gli dà la caccia, sempre più irritato e vendicativo ogni secolo che passa. Ma non si può rimanere nascosti a lungo nell’era di internet, e la divinità furiosa sta per piombare su di lui. Atticus avrà bisogno di tutti i suoi poteri e dell’aiuto della sua eterogenea schiera di amici: dalla seducente dea della morte al premuroso levriero irlandese con cui ha un dialogo costante, fino alla consulenza di uno studio legale di licantropi e vampiri islandesi, sbarcati in America ai tempi di Eric il Rosso…
mindspace

Titolo: Mindspace-un killer senza regole
Autore: Alex Hughes
Pagine: 336
Prezzo: 10.00
Editore: Fanucci
Data dipubblicazione: 29 agosto 2013
 
Trama
Lavoravo per l’Ordine dei telepati, prima che mi buttassero fuori a calci per una questione di droga di cui io ero solo in parte responsabile. Adesso lavoro per la polizia, sono consulente della detective Isabella  herabino, la aiuto a mandare criminali e assassini dietro le sbarre. Nessuno sa entrare come me nelle loro menti contorte, e questo fa di me il migliore negli interrogatori, ma non il più amato nel dipartimento. I poliziotti non si fidano dei telepati, e l’Ordine dei telepati non si fida di me. Ma io sono l’unico di cui tutti dovranno fidarsi, se vogliono trovare il colpevole della scia di morte che sta insanguinando Atlanta. Anche perché bisogna trovarlo in fretta: ho appena avuto una visione del futuro in cui il prossimo a morire sarò io.
 
Personalmente sono molto interessata a "In fuga" e a "Mindspace", voi quale preferite?

Pillole d'estate 6

Buongiorno amici lettori. Eccoci oggi con l'ultimo appuntamento della rubrica estiva "Pillole d'estate"



La foto della settimana:
 Scorcio di Miragica, la Terra dei Giganti
 
L'esperienza della settimana:
La settimana passata è stata all'insegna della famiglia e degli amici. Sono stata a Miragica con i miei fratelli, mia cugina e il mio ragazzo: risate a mille e tanto divertimento. Inoltre sono stata per 2 giorni con 3 cugini che non vedevo da 4 anni: è stato meravigliosos ritrovarli dopo così tanto! Ci siamo divertititi, abbiamo riso ed è stato come se non ci fossimo mai lasciati! 
Tanto per continuare sono stata anche all'Acquapark di Egnazia con gli amici (il giorno dopo Miragica). Purtroppo questa estate il tempo è stato un po' pazzerello e nonostante avrei preferito riposare dopo la stanchezza di Miragica, mi sono ugualmente goduta gli scivoli ad acqua (fatti ovviamente tutti!) nonostante la pioggia che ci ha colti di sorpresa nel pomeriggio. 
Come degna conclusione di questa settimana ho avuto il piacere di ospitare Lya a casa, ormai è una di famiglia :) abbiamo ballato, fatto sport, giocato a quiz, ma soprattutto abbiamo visto "Harry Potter e i doni della morte - parte 2" in 3D. Abbiamo iniziato a mezzanotte con la promessa: "Solo alcune scene, niente lacrime e niente critiche alla trasposizione"...abbiamo finito alle 2 passate, abbiamo visto tutto il film, abbiamo pianto e abbiamo criticato il film! Siamo incorreggibili! Però sono stati 2 giorni meravigliosi (e ovviamente non potevano mancare acquisti...librosi!) ;)
 
 Le mie letture della settimana:
Questa settimana sto leggendo "Finchè zombie non ci separi" di Jesse Petersen.
 
 La citazione della settimana: 
"After all this time?"
"Always" said Snape.
(da Harry Potter and the Deathly Hallows By J. K. Rowling)

E la vostra estate come si sta concludendo? 
Per noi ormai è giunto il tempo di riprendere a studiare a pieno ritmo :(

martedì 27 agosto 2013

RECENSIONE: Crossed e Reached di Ally Condie

Buon pomeriggio a tutti!
ecco una duplice recensione riferita al secondo e al terzo volume della trilogia distopica di Ally Condie iniziata con Matched(QUI la recensione).


Titolo: Crossed - La fuga
Autore: Ally Condie
Pagine: 352
Editore: Fazi
Prezzo: 14,90 €
Data di pubblicazione: 23 Novembre 2012

Trama
La Società sceglie tutto per te. I libri che leggi. La musica che ascolti. La persona che ami. Ma per Cassia Reyes le regole del gioco sono cambiate. Solo poco tempo prima la Società aveva scelto come suo promesso sposo Xander, il suo migliore amico: doveva essere il suo compagno perfetto, ma una macchina non può comandare il cuore. Il ragazzo che ama non è lui ma è Ky, una Aberrazione, un individuo che la Società considera pericoloso e indegno di essere promesso a qualcuno. Un errore che proietta Cassia in una nuova dimensione di verità e conoscenza dove può vedere con chiarezza le mancanze e i difetti del Sistema.
Scoprendo dentro di sé una forza che non sapeva di possedere, Cassia si allontana alla ricerca di Ky, che è stato rapito e portato al confino. In quelle terre estreme Cassia potrà capire che non tutto è perduto e che dentro questo mondo apparentemente immobile e perfetto c'è un seme di cambiamento e di libertà. Una ribellione sta montando, e Cassia è finalmente libera, libera di scegliere.
 
Titolo: Reached - L'arrivo
Autore:Ally Condie
Pagine: 448
 Prezzo: 14,90€
Editore: Fazi Lain
Serie: Matched 3#
Data di pubblicazione: 5 Luglio 2013

Trama
Cassia, Ky e Xander sono lontani, separati da migliaia di chilometri eppure uniti dalla stessa missione: lavorare per l'Insorgenza, l'enigmatica organizzazione che vuole far capitolare la Società. Dopo anni di lavoro sotterraneo, l'Insorgenza è finalmente pronta a lanciare il suo attacco. Un virus letale viene rilasciato nei corsi d'acqua e in breve tempo la popolazione viene decimata. Se la Società non ha le risorse per curare tutti, l'Insorgenza sì. Dimostrando che la Società non è così affidabile e organizzata come vuole apparire, la forza ribelle ne distrugge quindi il caposaldo, l'idea di perfezione. Ma quando il virus muta e nessuno, nemmeno l'Insorgenza, sa come curarla, serviranno misure straordinarie per salvaguardare il mondo in pericolo. I tre ragazzi si riuniranno per l'ultima volta. 

Mia recensione
Dopo più di un anno di attesa ecco che sono riuscita a terminare la lettura della trilogia distopica di Ally Condie! Sono parecchio affezionata a questa serie perché è stata la prima su cui ho messo le mie manine e che mi ha fatto conoscere e apprezzare il genere distopico. QUI trovate la recensione di matched mentre oggi vi parlerò di Crossed e Reached insieme per evitare spoiler a go go nella recensione dell'ultimo libro.

Dopo l'abbinamento Cassia ha scoperto un mondo molto diverso da quello a cui era abituata, ha iniziato a guardarsi intorno e, grazie a Ky, ha visto oltre le artificiali apparenze della Società. Dopo aver interiorizzato questa consapevolezza, Cassia scopre in se una forza nuova: la forza del desiderio e della libertà che la porta molto lontano e, da un'esistenza protetta e priva di rischi, la porta a superare numerosi ostacoli natrli e sentimentali per riuscire a raggiungere il suo amato ma, come sempre, le cose non sono come sembrano e, dopo aver raggiunto il suo scopo, Cassia, Ky e Xander, si troveranno a dover affrontate una Piaga terribile per tutta l'umanità.

In questo breve sunto mi sono sforzata di dire qualcosina su ciò che succede ma di non svelare nulla di spoileroso, spero di esserci riuscita abbastanza da risvegliare il vostro interesse!
Allora, se Marched mi aveva incuriosita, Crossed ha rallentato un po' la lettura mentre Reached mi è piaciuto parecchio e di solito questo non mi succede mai! Solitamente amo i primi libri e il finale mi lascia sempre delusa, qui invece l'ultimo libro è quello che mi ha convinta di più, che ho trovato meno young adult e più particolare.
Crossed è stato, tra i tre, il libro più lento e forse inconcludente perché solo verso la fine la storia arriva a qualcosa di concreto, tutto il resto racconta la storia di un viaggio disperato e difficile. Sorvolando sulla fortuna sfacciata di Cassia che affronta indenne cose che per lei sono praticamente sconosciute, trova quello che stava cercando e decide di partecipare a una cosa più grande di lei che non capisce completamente, mettendo da parte tutto questo, il libro scorre piacevole e si fa leggere perché il lettore è spinto ad andare avanti per capire come le cose si evolveranno. Il finale di questo secondo libro e i nuovi personaggi che appaiono sono la parte trainante che ti spinge a leggere il terzo volume perché, per il resto, come ho già detto, non c'è molto da dire.
Reached mi è piaciuto davvero molto perché, oltre a spiegare molte dei misteri latenti che sono presenti nei primi due volumi, è pieno di azione e movimento e in ogni capitolo succede qualcosa d'interessante. Cassia, Ky e Xander raccontano la loro vita da tre luoghi diversi e con diverse mansioni e quindi tuta la narrazione è tridimensionale e molto varia pur raccontando le stesse cose. Se Cassia e Ky non hanno destato la mia immaginazione, invece  Xander è il personaggio che ho più apprezzato per le sue azioni e i suoi pensieri, lui è il ragazzo più tormentato tra i tre ma anche il più forte e determinato. Il finale mi è piaciuto moltissimo e, insieme ai sentimenti che pervadono tutta la trilogia, è ciò che più mi ha coinvolto. Insomma ho chiuso il terzo libro contenta!

Il punto di forza di Matched, Crossed e Reached però, è il diffuso desidero dei personaggi di poter essere liberi di amare e di creare, di fare ciò che si vuole, di decidere del proprio futuro e non di ripetere all'infinito ciò che qualcun'altro ha scelto per loro. Insomma, la società che piano piano si scopre al'interno dei tre libri e i desideri latenti dei personaggi sono ciò che ha reso la lettura della trilogia così interessante e piacevole insieme al ricorso alla poesia come simbolo di ciò che, per loro, era perduto.
Una critica che ho da fare è relativa allo stile dell'autrice che scrive con frasi brevi e semplici che però risultano frammentarie e sul tempo che è usato in italiano: il presente. In realtà non so se nei libri in lingua originale venga usato il presente come tempo dominante, ma in italiano è così e, soprattutto all'inizio della lettura, abituata all'imperfetto e al passato, la cosa mi ha un po' infastidita. Questa sensazione però è sparita con il procedere della lettura.

Assegno quindi tre stelline a Crossed e quattro a Reached, mentre per tutta la serie assegno tre stelline e mezzo! Davvero una bella lettura fresca e originale!

Lya
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...