05 agosto 2013

RECENSIONE: Georgiana di Amanda Foreman

Buon pomeriggio lettori
eccomi con una nuova recensione di un libro della mia TBR list!

Titolo:Georgiana
Autore:Amanda Foreman
Pagine:579
Prezzo: 12euro
Editore: Bur

Trama
Lady Georgiana Spencer, nata nel 1757 nella campagna a nord di Londra, moglie del quinto Duca del Devonshire e antenata di Lady Diana, animò i salotti della società inglese ed europea del suo tempo. Protesse le arti, scrisse romanzi, alimentò un epistolario sorprendente per brio e acutezza, si dilettò di scienza. Una vita non idilliaca però, segnata da un torbido "ménage à trois" con il duca e l'amica (e forse amante) di lei, lady Elizabeth Foster, e da una rovinosa dipendenza da alcol, droghe e gioco d'azzardo. Amanda Foreman, in una biografia che è anche un affresco della vita aristocratica dell'Inghilterra settecentesca, ripercorre la storia di una donna così immersa nella sua epoca eppure estremamente moderna. 


Mia breve recensione
Ho questo libri nella mia TBR list da parecchio e finalmente, dopo aver visto il film tratto proprio da questa storia per l'ennesima volta, mi sono decisa a leggerlo.
La recensione sarà piuttosto beve perché, nonostante sia un'amante delle biografie al femminile, questo libro mi ha messa un po' in crisi perché, a parte qualche parte della vita di Gerogiana duchessa di Devonshire, l'ho trovato ripetitivo e lentissimo. Sarà stato il momento un po' impegnato che non mi permetteva una maggiore concentrazione, ma la storia di questa grande donna della storia inglese non mi ha presa più di tanto, mi aspettavo decisamente di più.

Il libro racconta la storia della duchessa di Devonshire, donna che fece parlare di se perché partecipò attivamente a molte campagne politiche e perché era al centro dei pettegolezzi e della moda dell'epoca. Georgiana visse un difficile matrimonio fatto d'infelicità e scarso affetto e attenzione da parte del marito e riversò tutta la sua vivacità vivendo intensamente la vita pubblica tra balli, giochi d'azzardo e conoscenze varie. Tutta la sua vita da adulta ruota intorno alla famiglia e agli amici che la influenzarono e manipolarono notevolmente e buona parte del libro si concentra su due tematiche: i debiti stratosferici che contraeva per giocare e che era costretta a nascondere a tutti e la sua amica, poi amante del duca suo marito.......

È davvero da molto tempo che non leggo una biografia al femminile e, di solito, mi appassionano e mi coinvolgono proprio per la consapevolezza che questi personaggi che raccontano la storia, sono esistiti veramente. Per quanto riguarda questo libro di Amanda Foreman, se da una parte ho apprezzato l'accuratezza delle descrizioni storiche e politiche dell'Inghilterra ottocentesca, dall'altra proprio queste descrizioni così puntuali hanno reso la lettura lenta e scaglionata in periodi. In molte parti del libro Georgiana non è la vera protagonista ma ha solo una piccola particina in un mondo fatto di uomini. Oltre a questa sensazione, la presenza di tante ripetizioni relative al gioco d'azzardo e ai debiti ha reso la storia un po' noiosa da leggere. Che Georgiana avesse problemi al tavolo da gioco e tanti debiti è un fatto risaputo però i termini in cui viene raccontata questa parte sono sempre gli stessi, detto una volta vengono usate le stesse parole per narrare nuovamente le difficoltà economiche di Georgiana.
A parte questi aspetti che hanno rallentato la lettura, la storia che viene raccontata con accortezza storica è certamente interessante e bellissima: l'autrice crea un perfetto profilo psicologico di questa donna così ricca di contraddizioni. Georgiana è una donna sola, debole e facilmente manipolabile dagli altri, è incastrata in un matrimonio senza passione e senza amore che però le dà la possibilità di essere la duchessa del Devonshire, sempre in vista e invidiata. Nonostante tutto questo è amata dal popolo e si circonda da molti amici grazie a suo innato entusiasmo e gusto per la moda anche se, proprio queste amicizie per lo più false insieme all'inesistente amore di suo marito, la portano ad avvicinarsi al gioco d'azzardo. Il rapporto quasi morboso con la madre, il matrimonio infelice e stressante e le amicizie pericolose, il gioco, la moda sono tutti elementi ben in vista nel libro che ha una vera svolta all'apparizione di lady Elizabeth Foster, donna furba che riesce ad infiltrarsi ella vita sia di Georgiana che di suo marito diventando una mediatrice insostituibile per entrambi: amica e amante.
Tutto questo è raccontato con dovizia di particolari e in modo serio rendendo davvero veritiera la lettura.
Assegno tre stelline a questa biografia pur rimanendo molto legata al film tratto proprio da questo libro.

Lya

Nessun commento:

Posta un commento

Il nostro blog cresce con i vostri commenti!
Lasciate un segno del vostro passaggio ^^

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...