mercoledì 2 ottobre 2013

RECENSIONE: La rivelazione dell'antica carta di Karen Marie Moning

Buongiorno a voi!
ecco una nuova recensione, enjoy!



Titolo:La rivelazione dell'antica carta 
 Titolo originale: Shadowfever
Autore:Karen Marie Moning 
Pagine: 688
Prezzo: 14,00 
Editore: Leggereditore
Serie:Fever 5 # 
Data di pubblicazione: 1 agosto

Trama
MacKayla Lane era solo una bambina quando lei e sua sorella Alina furono date in adozione e bandite dall’Irlanda per sempre. Vent’anni dopo, Alina è morta e Mac è tornata nel luogo da cui era stata esiliata per dare la caccia all’assassino di sua sorella. Ma dopo aver scoperto di appartenere a una stirpe magica e maledetta, Mac verrà coinvolta nel millenario conflitto tra umani e immortali, in un turbine di eventi in cui nulla sembra esserle risparmiato. Quando la magia nera getta la sua ombra oscura sui destini di chi le sta vicino e una donna misteriosa infesta i suoi sogni, Mac si accorge di non potersi fidare più di nessuno. Non è certa neppure di sé stessa, né del destino che legge nei disegni neri e cremisi di un’antica carta dei tarocchi. Mac sa solo che la paura uccide, ma non sa ancora quanto può fare l’amore, e dovrà prepararsi ad affrontare l’ultima verità sul suo esilio e sul suo passato.




Eccomi qui a parlarvi del quinto libro della serie della Moning che vede come protagonisti Mac e Barrons. In realtà la serie non è conclusa perché ci sono tre libri dedicati interamente a Dani e...rullo di tamburi...altri due libri con Mac e Barrons! Francamente non so se essere contenta o meno perché questo quinto volume mi ha lasciata un po' delusa.

********spoiler per chi non ha letto il quarto libro************
Mac è incredula per come le cose hanno preso piega, ha perso tutto e continua a perdete gli affetti che le stanno intorno in un modo o nell'altro e quindi è determinata a cambiare la situazione definitivamente.
Finalmente molti dubbi su Barrons vengono sciolti e tanti interrogativi provenienti dal passato hanno una risposta, anche se non quella che ci si potrebbe aspettare.
Tutte le parti sono pronte ad accogliere il libro per poterlo nuovamente rinchiudere e tutti sono necessari per questa missione complessa perché il libro ha acquisito maggiore potere grazie alla distruzione di Dublino. Mentre Barrons, le veggenti, il clan di scozzesi organizzano il piano finale, Mac viene a sapere due cose che la rodono dall'interno e che la rendono davvero insicura: chi è lei in realtà? Cosa ha di magico che scorre nelle sue vene?

************************fine spoiler*************************

Il libro mi è in parte piaciuto, in parte mi ha deluso perché ha perso quell'originalità e dinamismo che tanto mi avevano coinvolto nei primi tre libri in particolare.
Prima di tutto ho trovato la storia troppo lunga e, in alcuni momenti, troppo particolareggiata, insomma molte parti le ho trovate abbastanza superflue: succedono davvero molte cose ma poche veicolate alla conclusione della serie e quindi tutto viene diluito.
Una cosa che mi è davvero mancata è la Dublino oscura e cupa che precedentemente era sempre presente ma che in questo quinto libro è sostituita quasi interamente con il mondo degli specchi che ha un'aura molto più irreale e fantastica ma che non ha fatto breccia nel mio cuore e non mi ha convinta come la Dublino decadente. Il mondo degli specchi, tranne che per brevi punti, diventa solo un'alcova pura e semplice e quindi viene annullata tutta la curiosità iniziale per questa parte del romanzo, o almeno per me è così.
Se nei precedenti volumi quella tensione un po' hot sempre presente in sottofondo mi aveva intrigato e mi aveva spronato ad andare avanti, qui la cosa si scalda un po' troppo per i miei gusti: ci sono un paio di momenti che proprio non mi sono piaciuti perché troppo spinti (e io non sono puritana XD).
Insomma, fin qui punti negativi che vengono bilanciati da Barrons, unico personaggio, insieme a Dani, che continua a piacermi sia per il carattere sia per il passato che nasconde. Finalmente si è capito che cavolo è, ho aspettato per ben 4 libri e alla fine ecco qui svelato il mistero insieme a buona parte dei suoi trascorsi e con le motivazioni che lo spingono a cercare il libro fatato.
Dani è davvero tenerissima e, in questo volume, emergono diverse cose importanti sul suo conto infatti credo che proverò a leggere i tre volumi dedicati interamente a lei.
Al contrario di Dani e Barrons, Mac non mi è piaciuta perché cambia continuamente idea, mi è sembrata un antino bipolare un momento fa una cosa, un attimo dopo pensa l'esatto contrario. Insomma mi ha lasciata parecchio delusa questo suo altalenante modo di fare che mi rendevano anche difficile seguire le evoluzioni della trama perché ero troppo concentrata a cercare capire lei e i suoi film mentali.
Insomma, tra alti e bassi posso dire di essere abbastanza contenta della conclusione (non proprio conclusione) della serie e ho deciso di assegnare tre stelline.



Tutta la serie invece si merita un bel 4!




La serie Fever è composta da: (clicca sul titolo per leggere le recensioni)
5-La rivelazione dell'antica carta

Lya

1 commento:

  1. fa parte di quelle saghe che ho iniziato e mi hanno ache presa...,ma di cui devo mettermi in pari con le recenti uscite!! il precedente mi era piaciuto molto, vedremo questo! ;)

    RispondiElimina

Il nostro blog cresce con i vostri commenti!
Lasciate un segno del vostro passaggio ^^

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...