martedì 23 aprile 2013

Top ten tuesday 28: Libri che mi sono piaciuti di più/di meno di quello che pensavo

Buongiorno lettori
ecco una nuova top ten con un tema proposto della blogger di The Broke and the Bookish!
Il tema è appunto: Libri che mi sono piaciuti di più/di meno di quello che pensavo!

Il seggio vacante di J.K. Rowling
Per quanto riguarda questo libro avevo delle aspettative variabili perché sapevo che non sarebbe stato un Harry Potter, ma ero curiosa e positiva per quanto riguarda "The casual Vacancy". Personalmente non mi ha entusiasmato molto, l'ho trovato monotono e poco appassionante, nonostante la bravura dell'autrice nell'usare diversi registri linguistici.

Memorie di una cagna di Francesca Petrizzo
Questo è stato un libro letto di recente, che ho comprato abbastanza tempo fa, ma che ero titubante a iniziare perché in rete ci sono tanti commenti negativi. Invece mi è piaciuto, l'ho trovato diverso dai soliti romanzi storici e, la forma di racconto così personale ed intima, mi ha lasciato piacevolmente sorpresa.
 
La lettrice di tarocchi di J. Kalogridis
Alla continua ricreca di un bel romanzo storico, mi sono imbattuta in questo libro da cui mi aspettavo davvero molto, invece sono stata delusa perché non mi ha coinvolto e non mi ha convinto il personaggio femminile di riferimento che ho trovato poco realistico ed esagerato.

Fever series di Marie Moning
Per questi quattro libri(attendo impaziente la pubblicazione del quinto!!) devo dire di essere rimasta assolutamente folgorata dalla storia e dai personaggi! Quando ho iniziato a leggere il primo volume, non mi aspettavo di trovare dei romanzi così variegati e di piacevole lettura che mi hanno tenuta incollata alle pagine! 

I regni di Nashira di Licia Troisi
Per quanto riguarda l'ultima trilogia in corso della Troisi ho un po' il dente avvelenato perché ho adorato le trilogie del mondo emerso, in particolare le prime due, e quindi mi aspettavo moltissimo da questi nuovi romanzi. Invece sono rimansta delusa perché la storia e i protagonisti sono poco originali e hanno dei forti echi di situazioni ed eroine dei libri precedenti.

I casi di Stephanie Pulm di Janet Evanovich 
Sorpresa, sorpresa! Ho sempre sottovalutato questi libri della Evanovich, li vedevo in libreria e passavo avanti, ed invece mi sono dovuta ricredere! Ho letto i primi due libri della serie dedicata alla mitica Stephanie Plum e mi sono davvero divertita! Leggerò sicuramente gli altri!
 
Romancing Miss Bronte di Juliet Gael
Quando si tratta di biografie romanzate ci vado con i piedi di piombo perché ho determinate aspettative relative alla realtà dei fatti e alla veridicità dei personaggi che sono realmente esistiti. Quando ho comprato questo romanzo non mi aspettavo moltissimo ed invece me ne sono innamorata! Davvero un bel libro!
 
Mi chiamo Chuck di Aaron Karo
Altro libro che avevo iniziato a leggere con cautela e che invece mi ha colpita! Mi sono divertita molto a leggere questo romanzo che all'inizio mi ha molto spiazzata, ma poi mi ha conquistata con la tenerezza del protagonista.
 
I sei custodi di Robert Browne
Medie apettative basso risultato. Avevo voglia di leggere un bel thriller esoterico d invece ho letto un mezzo fantasy apocalittico....non l'ho ancora capito questo libro...

Il bibliotecario di New York di Nathan Larson
Partenza positiva viste le premesse: distopico, ambientato in una libreria con protagonista un bibliotecaro fuori dagli schemi... c'era davvero tutto nella quarta di copertina, peccato che il libro non mi sia piaciuto moltissimo. Questo è il tipico caso del titolo che trae in inganno!

E voi? Qual è il libro che vi ha stupiti e quello che vi ha delusi??

Nessun commento:

Posta un commento

Il nostro blog cresce con i vostri commenti!
Lasciate un segno del vostro passaggio ^^

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...