mercoledì 16 novembre 2016

RECENSIONE: Shades of Earth di Beth Revis

Nuova recensione per voi, in particolare di questo libro, il terzo di una trilogia che ancora non è arrivato in Italia...

Titolo: Shades of Earth
Autore: Beth Revis
Pagine: 369
Lingua Inglese


Trama (parziale per evitare la vagonata di spoiler)

Amy ed Elder  hanno finalmente lasciato i muri oppressivi della navicella spaziale Godspeed. Sono ormai pronti a iniziare una uova vita , a costruire una nuova "casa" su Terra Cenauri, il pianeta per cui Amy  e gli altri hanno viaggiato per 25 trilioni di miglia per poter visitare. 
Ma questa nuova Terra non è il paradiso che tutti sperano e gli abitanti della Goodspeed non sono i soli a vivere in quei luoghi..





Per quanto riguarda questa recensione non mi dilungherò particolarmente perché voglio evitare spoiler, per voi lettori che ancora attendete la traduzione italiana, e non voglio scendere troppo nei particolari; quindi eccomi a parlarvi delle mie impressioni riguardo il terzo libro della trilogia “Across the universe” di Beth Revis.

Il secondo libro s’interrompe bruscamente quando i due protagonisti sono in procinto di sganciare la navetta dalla Goodspeed per poter atterrare su Terra-Centauri. Se Amy è spaventata ma determinata a crearsi una nuova vita su questo nuovo pianeta, Elder è reticente perché la navetta spaziale è tutto ciò che ha conosciuto.
Una volta atterrati però, iniziano i veri problemi: la sopravvivenza, la convivenza con gli ibernati che sono stati scongelati e vogliono comandare, la scoperta della fauna e la flora locale. Insomma, niente sembra andare per il verso giusto, anche perché Terra Centauri nasconde molti segreti…

Prima di arrivare a qualche neo che ho notato, posso dire che questo ultimo libro della trilogia è molto carino e scorrevole, piuttosto avventuroso e trascina il lettore nella storia. Quindi, il mio giudizio è piuttosto positivo in merito.
Passando a parlarvi di questi “nei” che ho notato, devo partire constatando che in tutti questi romanzi young adult, insieme alla quasi inutilità del secondo volume, i personaggi si fanno sempre le domande sbagliate oppure incomplete. Ho notato a stessa cosa con la trilogia di “Divergent” e altre storie distopiche e non; in questi casi a me è venuto spontaneo pormi alcune domande basilari che ai protagonisti non passano neanche per l’anticamera del cervello. Certo, così si sarebbe dimezzata la storia, però, per me, questi buchi andrebbero nascosti meglio.
Insieme a queste domande mancate, che non vi dico per evitare spoiler, ho notato che tra i terrestri, appena risvegliati all’ibernazione, e i nativi della Goodspeed c’è immediatamente una forte diffidenza che sfocia in inutili contrasti. Posso capire questo atteggiamento dal popolo di Elder abituato a vivere nella mono etnicità, senza religioni o filosofie varie, ma da parte degli ex ibernati no. Questa mania di voler comandare senza calcolare tutti gli altri, dividendo il gruppo in due senza provare un vero approccio amichevole, per me è solo un elemento aggiunto dall'autrice per rendere più difficile la situazione. Infatti, il padre di Amy, che prende il comando della missione, è troppo prevenuto e sulle sue posizioni: lui ha ragione mentre tutti gli altri no, non collabora e, francamente, è tutto il contrario del padre idealizzato nella mente della protagonista che lo dipinge tollerante e amorevole per due libri interi.
Credo fermamente che sarebbe stato meglio accorciare il secondo libro facendo atterrare l’astronave prima, e non alla fine, in modo da lasciare più spazio ai misteri del nuovo pianeta così da rendere la storia più avvincente e omogenea.
La parte finale è convulsa e con parecchi colpi di scena e mi è piaciuta abbastanza, anche se avrei forse preferito un’altra scelta per quando riguarda Elder.
Assegno tre stelline e mezzo e consiglio questa trilogia agli amanti della distopia di stampo young adult perché l’ho trovato abbastanza diverso dagli altri.


Lya


Nessun commento:

Posta un commento

Il nostro blog cresce con i vostri commenti!
Lasciate un segno del vostro passaggio ^^

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...