22 aprile 2014

Teaser tuesday: L'educazione sentimentale

Oggi è martedì quindi vai con il mio teaser!
Il libro che ho attualmente in lettura è un classico della letteratura francese: L'educazione sentimentale di Flaubert.

A volte, tuttavia, la speranza di qualche distrazione lo spingeva fino ai boulevards. Attraverso
vicoli bui, che esalavano un'umida frescura, sbucava in grandi piazze deserte, abbaglianti dove i
monumenti disegnavano ricami nerissimi d'ombra a filo del selciato. Ma i carretti, le botteghe
ricominciavano, e la folla lo stordiva, soprattutto la domenica quando dalla Bastiglia alla Madeleine era un unico, immenso fiotto che ondeggiava sull'asfalto, in mezzo alla polvere e a un incessante fragore; Federico si sentiva stringere il cuore dalla volgarità delle facce, dalla stupidità dei discorsi, dalla soddisfazione imbecille che trasudava da quelle fronti luccicanti. D'altro canto, la coscienza d'esser meglio di quella gente attenuava il disgusto di guardarla. Tutti i giorni tornava a L'Art industriel; e per cercar di sapere quando sarebbe tornata Madame Arnoux, s'informava minutamente di sua madre. La risposta di Arnoux era sempre la stessa «migliorava costantemente», sua moglie e la bambina sarebbero rientrate la settimana dopo. Più lei tardava a tornare, più Federico si mostrava in pena, al punto che Arnoux, commosso da tanto affetto, lo invitò cinque o sei volte a cena in trattoria.
Nel corso di questi lunghi incontri a tu per tu, Federico si rese conto che il mercante d'arte non
era uomo di grandi risorse.
Arnoux avrebbe potuto accorgersi d'un tale raffreddamento; e poi era il momento di ricambiargli,
almeno in parte, le sue cortesie.
Volendo fare, dunque, le cose come si doveva, Federico vendette a un rigattiere tutti i suoi abiti
nuovi, ricavandone la somma di ottanta franchi; aggiunti i cento franchi che gli erano avanzati, andò da Arnoux per invitarlo a cena. C'era anche Regimbart. Tutti insieme si recarono ai «Tre Fratelli Provenzali».

Qual è il vostro teaser?


3 commenti:

  1. di flaubert ho letto solo la famosa madame bovary ;)

    ecco il mio tt

    “…finchè non mi ritrovai davanti alla porta di una libreria. Credo che nei momenti di grande incertezza sia naturale desiderare qualcosa di familiare, e gli alti scaffali stipati di libri mi sembrarono enormemente rassicuranti. L’odore dell’inchiostro e delle rilegature, i granelli di polvere che fluttuavano nei raggi di luce, l’abbraccio di quell’aria calda e silenziosa: lì dentro sentii si potermi rilassare. Adesso il cuore mi batteva a ritmo regolare e i pensieri avevano smesso di vorticare. La libreria era immersa nella penombra e io iniziai a cercare i miei autori preferiti come un insegnante che faceva l’appello. Bronte: presente; Dickens: giustificati; Shelley: una serie di pregevoli edizioni. Non era necessario sfilarli dal loro posto: sapere che c’erano bastava, e mi accontentai di sfiorarli appena con le dita”.
    (tratto da UNA LONTANA FOLLIA, di Morton Kate

    RispondiElimina
    Risposte
    1. anche io ho letto Madame Bovaryanni fa ;)
      Che bello il libro della Morton! è un'autrice bravissima!

      Elimina
  2. Buon giorno! Ottima scelta! Ecco il mio Teaser: http://blogexpres.blogspot.it/2014/04/teaser-tuesdays-2-la-bellezza-e.html

    RispondiElimina

Il nostro blog cresce con i vostri commenti!
Lasciate un segno del vostro passaggio ^^

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...