04 febbraio 2014

Interesting book (136)

Buongiorno lettori!
con un giorno di ritardo eccomi a mostrarvi i due libri che ho notato nel mio giretto settimanale in libreria!

Il primo libro racconta una storia già sentita: l'incontro dopotanti anni du una ragazza e un ragazzo, ma mi attira molto la storia d'amore raccontata...sembra adatta al pediodo :P 
Il secondo libro è  invece la storia di alcune donne e di misteriosi omicidi....la Allende mi stupisce sempre!

Titolo: Correva l'anno del nostro amore
Autore: Caterina Bonvicini

pagine: 270
Prezzo: € 16.40  
Editore: Garzanti
data di uscita: 9 gennaio 2014

Trama

 Nel giardino di una villa, Olivia e Valerio giocano felici. Sono cresciuti insieme e da sempre sono amici inseparabili. Eppure provengono da mondi molto diversi: Olivia è l'erede di una ricca famiglia di costruttori, mentre Valerio è il figlio del giardiniere e della cameriera. Differenze profonde nell'Italia violenta e instabile degli anni Settanta. Differenze che per due bambini come loro non significano nulla. È in una sera speciale che, a cinque anni, Olivia e Valerio si danno il primo bacio. Ma dopo poco sono costretti a darsi anche il primo addio: Valerio si deve trasferire in un'altra città, passando di schianto dalla collina bolognese alla borgata romana. Da quel momento in poi la vita prova a separarli. Senza riuscirci: quello che li lega è troppo forte. Ma è un amore difficile da difendere, soprattutto se si prendono strade che portano ad allontanarsi: Olivia tende a perdersi in vite che non possono essere la sua e Valerio rinuncia ai suoi ideali per dedicarsi a una carriera che non gli appartiene, trascinato da un'Italia ormai pienamente berlusconiana. Eppure continuano a inseguirsi, a incrociarsi, a pensare l'uno all'altro. Perché due persone legate nel profondo, non possono perdersi mai. La penna raffinata e intensa di Caterina Bonvicini torna con Correva l'anno del nostro amore. L'autrice, tradotta in tutta Europa, racconta una straordinaria storia d'amore. E lo fa attraverso due personaggi indimenticabili che si inseguono per tutta la vita, sullo sfondo di un'Italia in declino. Un romanzo sul potere dei sentimenti, sugli scherzi del destino e sul fascino, imprescindibile, che esercitano i mondi degli altri.


Titolo: Il gioco di Ripper
Autore: Isabel Allende

Pagine: 464
Prezzo: € 19,00
Editore: Narratori Feltrinelli
Data di uscita: 4 dicembre 2013



Trama  
Le donne della famiglia Jackson, Indiana e Amanda, madre e figlia, sono molto legate pur essendo diverse come il giorno e la notte. Indiana, che esercita come medico olistico, è una donna libera e fiera della propria vita bohémienne. Sposata e poi separatasi molto giovane dal padre di Amanda, è riluttante a lasciarsi coinvolgere sentimentalmente, che sia con Alan, ricco erede di una delle famiglie dell'élite di San Francisco, o con Ryan, enigmatico e affascinante ex navy seal dell'esercito americano, ferito durante una delle sue ultime missioni. Mentre la madre vede soprattutto il buono nelle persone, Amanda, come suo padre, capo ispettore della sezione omicidi della polizia di San Francisco, è affascinata dal lato oscuro della natura umana. Brillante e introversa, appassionata lettrice, dotata di un eccezionale talento per le indagini criminali, si diletta a giocare a Ripper, un gioco online ispirato a Jack the Ripper, Jack lo squartatore, in cui bisogna risolvere casi misteriosi. Quando la città è attraversata da una serie di strani omicidi, Amanda si butta a capofitto nelle indagini, scoprendo, prima che lo faccia la polizia, che i delitti potrebbero essere connessi fra loro. Ma il caso diventa fin troppo personale quando sparisce Indiana. La scomparsa della madre è collegata al serial killer? Ora, con la madre in pericolo, la giovane detective si ritrova ad affrontare il giallo più complesso che le sia mai capitato, prima che sia troppo tardi.

Nessun commento:

Posta un commento

Il nostro blog cresce con i vostri commenti!
Lasciate un segno del vostro passaggio ^^

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...