03 ottobre 2011

Classici...da libreria. Speciale Jane Eyre

Ciao a tutti,
Oggi per la rubrica classici da…libreria voglio proseguire il breve speciale su Jane Eyre parlando dell’autrice e del libro stesso che io amo.




L’autrice:
Charlotte Brontë (Thornton, 21 aprile 1816 – Haworth, 31 marzo 1855) è stata una scrittrice inglese, la maggiore di età tra le tre sorelle Brontë, i romanzi delle quali sono diventati dei classici della letteratur inglese.
La Brontë nacque a Thornton, terza di sei figli, da Patrick Brontë, un pastore protestante di origine irlandese che nonostante gli umili natali è stato in grado di studiare a Cambridge, e dalla moglie, Maria Branwell. Il Reverendo nutre una grande passione per la letteratura ed è già autore di diversi poemetti a carattere religioso e politico.
Nel 1824 Charlotte, assieme alle due sorelle maggiori, Maria ed Elizabeth ed alla sorella minore, Emily, viene iscritta alla Clergy Daughter's School di Cowan Bridge nel Lancashire, una scuola per figlie di ecclesiastici. Le condizioni assolutamente spaventose dell'istituto (vitto insufficiente, condizioni igieniche inadeguate) causeranno nel 1825 la morte prematura delle due sorelle maggiori di appena 11 e 10 anni e rovineranno per sempre la salute di Charlotte ed Emily.
L'esperienza sconvolgente vissuta a Cowan Bridge sarà rievocata, anni dopo, nel celeberrimo romanzo Jane Eyre: tutti i lettori vittoriani del romanzo non mancheranno di riconoscere, sotto le spoglie della Lowood School dove viene spedita Jane il famigerato istituto di Cowan Bridge.
Nel 1831 Charlotte viene iscritta alla scuola di Miss Wooler di Roe Head dove incontra la sua amica di lettere Ellen Nussey e ottiene ottimi risultati; qui riceve un posto come insegnante; In seguito, per alcuni anni, Charlotte svolgerà la professione di governante presso alcune famiglie, ma nel 1842, insieme alla sorella minore Emily, si reca a Bruxelles per studiare francese. Proprio a Bruxelles, studentessa nel Pensionnat Heger, Charlotte s'innamora del suo professore, Constantin Heger, figura tuttora rispettata e ammirata in Belgio, ma tale sentimento non è corrisposto da Heger, oltretutto già sposato. La delusione è profonda e mai completamente sopita.
Tornata in Inghilterra nel 1844 comincia a cullare il progetto di scrivere, insieme alle sorelle, alcuni romanzi. Nel 1847 tutte e tre le sorelle pubblicano i propri.
Nel giugno 1854, dopo tensioni con il padre, Charlotte sposa il reverendo Nicholls. La felicità conquistata durerà poco poiché la donna si spegnerà l'anno seguente, in attesa di un figlio.
Biografia tratta da Wikipedia

Informazioni sull’opera
Il romanzo è stato pubblicato nel 1847 e subito ebbe successo nonostante non raccontasse una storia tipica dell’epoca. Quello che colpisce di piú facendo un paragone tra la vita di Charlotte e quella di Jane e l’accentuato carattere autobiografico del libro e proprio per questo ho voluto inserire nel post una breve biografia.
Jane Eyre racconta le esperienze di vita dell’autrice che riversa nel suo romanzo tutte le frustrazioni e gli avvenimenti affrontati e subiti il personaggio che descrive è speculare a lei stessa e alla sua vita.


Titolo: Jane Eyre
Autore: Charlotte Brontë
Data di pubblicazione: 1847

Trama
Il libro si puó dividere in quattro parti: l’infanzia dagli zii e poi in una casa di caritá, il primo periodo da istitutrice a Thornfield Hall, il secondo periodo da fidanzata di Mr. Rochester ed infine il momentaneo allontanamento dal suo amato.
Sintetizzando il romanzo racconta la vita di Jane Eyre dalla morte dei suoi genitori fino ai suoi 30 anni circa. La bambina viene affidata alle cure degli zii e dei cugini che assumono ne i suoi riguardi un atteggiamento maligno e poco affettuoso, infatti la allontanano dalle loro vite mandandola in un istituto di carità povero e poco igienico. Jane rimane in questo istituto fino ai suoi 20 anni e in questo luogo è inizialmente alunna poi diventa insegnante. Durante questo periodo viene segnata da numerose esperienze tra cui la precoce morte della sua migliore amica per una malattia (davvero una delle scene piú inquietanti e commuoventi del libro). Proprio la sua cultura e la sua bravura la rendono indipendente, infatti si allontana dall’istituto e viene assunta come istitutrice presso la famiglia Rochester formata dal padrone di casa, uomo cupo e misterioso, da sua figlia illegittima Adele, dalla governante e dai servitori…ma l’immenso castello racchiude dei segreti terribili.
Tra i classici tira e molla e la presenza di una donna che corteggia il padrone di casa, quest’ultimo s’innamora di Jane che nella sua austera semplicità vittoriana riesce ad ammaliarlo e i due decidono di sposarsi, ma a questo punto il segreto celato in casa viene allo scoperto e tutta la storia di Mr. Rochester viene raccontata…….
Anche se probabilmente saprete giá come finisce, mi fermo qui !

Mia recensione(vresione breve)
Ho letto questo libro per la prima volta in una edizione ridotta in inglese a scuola e incuriosita ho voluto comprare la versione integrale in italiano…che dire me ne sono innamorata. Jane Eyre insieme ad orgoglio e pregiudizio della Austen e al Ritratto di Dorian Gray di Oscar Wilde è uno dei romanzi ottocenteschi che ho amato di píu.
La trama è ben costruita e ben scritta, nonostante il testo sia un classico, le descrizioni sono vivide e i personaggi ti entrano nel cuore, a me è sempre piaciuto Mr. Rochester! L’introspezione psicologica dei protagonisti li rende complessi e profondi  e insieme all’attenta analisi dei sentimenti crea un’atmosfera vittoriana davvero molto viva e per l’epoca davvero innovativa.
Non ho assolutamente nulla da criticare in questo romanzo e quindi assegno 5 stelline meritatissime consigliandone davvero a tutti la lettura.


Tra qualche giorno vi daremo la possibilità di vincere una copia del romanzo quindi occhio agli aggiornamenti!!

voi avete letto il romanzo o visto il film? Cosa ne pensate?

2 commenti:

  1. Io ho visto due volte il film ma non ho ancora letto il libro. Mi piace molto la letteratura inglese dell'800, ho letto e riletto tutti i romanzi di Jean Austen, sicuramente appena finisco La Vergine Azzurra di Tracy Chevalier lo leggerò. Grazie per questo blog, ciao

    RispondiElimina
  2. Il libro lo sto rileggendo proprio questi giorni in previsione del film, non ricordavo fosse così bello caspita!! Ho orgnaizzato una lettura di gruppo sul mio blog e un fan fiction contest che si aprirà il 7 ottobre. Non vedo l'ora che esca il film!! Bellino il tuo blog, mi iscrivo *_*

    RispondiElimina

Il nostro blog cresce con i vostri commenti!
Lasciate un segno del vostro passaggio ^^

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...