sabato 12 aprile 2014

RECENSIONE: Le ossa della principessa di Alessia Gazzola

Buona lettura

Titolo: Le ossa della principessa
Autore: Alessia Gazzola
Pagine: 350
Prezzo: 17,60 euro /Ebook: 9,90
  Editore: Longanesi
Data di pubblicazione: 16 gennaio 2014

Trama
Benvenuti nel grande Santuario delle Umiliazioni. Ossia l’istituto di medicina legale dove Alice Allevi fa di tutto per rovinare la propria carriera di specializzanda. Se è vero che gli amori non corrisposti sono i più strazianti, quello di Alice per la medicina legale li batte tutti. Sembrava quasi che la sua tormentata esistenza in Istituto le avesse concesso una tregua, quanto bastava per provare a mettere ordine nella sua sempre più disastrata vita amorosa, ma ovviamente non era così. Ambra Negri della Valle, la bellissima, brillante, insopportabile e perfetta Ape Regina, è scomparsa. Difficile immaginare una collega più carogna di lei, sempre pronta a mettere Alice in cattiva luce con i superiori, come se non ci pensasse lei stessa a infilarsi nei guai, con tutti i pasticci che riesce a combinare. Per non parlare della storia di Ambra con Claudio Conforti, medico legale affermato e tanto splendido quanto perfido, il sogno proibito di ogni specializzanda… E forse anche di Alice. Ma per quanto detesti Ambra, Alice non arriverebbe mai ad augurarle la morte. Così, quando dalla procura chiamano lei e Claudio chiedendo di andare a identificare un cadavere appena ritrovato in un campo, Alice teme il peggio. Non appena giunta sulla scena del ritrovamento, però, mille domande le si affollano in mente: a chi appartengono quelle povere ossa? E cosa ci fa una coroncina da principessa accanto al corpo?
 
 
E finalmente, dopo parecchio tempo, ho potuto leggere una nuova avventura di Alice Allevi specializzanda in medicina legale! Che dire, sono davvero contenta che i suoi casi non siano ancora finiti e, pur avendo da poco finito di leggere "Le ossa della principessa", non vedo l'ora di avere tra le mani il prossimo caso di questa strampalata protagonista.
Si capisce che Alice mi sta particolarmente simpatica e che sono contenta che questi libri siano di una giovane autrice italiana?

Alice Allevi è sempre la solita: goffa, curiosa e tanto intuitiva. In questo nuovo caso indaga su un cold case: vengono trovate delle ossa di una donna con accanto una coroncina da principessa. Alle ossa della principessa viene presto dato un nome e pian piano, grazie alla ricostruzione degli ultimi mesi di vita della ragazza, tanti collegamenti emergono inesorabili.
In tutto questo c'è anche un altro avvenimento degno di nota: Ambra, l'Ape Regina e pupilla di tutti i professori del laboratorio di medicina legale, è scomparsa di punto in bianco senza lasciare alcuna traccia di sé.
Tra i problemi lavorativi, i casi in cui viene coinvolta e soprattutto i dubbi sentimentali Alice diventerà più matura e più consapevole delle sue potenzialità.

Come gli altri tre libri ho divorato questa quarta avventura di Alice e ne sono rimasta abbastanza soddisfatta. Dico abbastanza perché nel "Le ossa della principessa" la protagonista è un po' giù di corda e perde d'ironia e fa molte meno figuracce, ma nonostante questo la adoro. Sento davvero empatia con questa ragazza che è una normalissima studentessa alla ricerca della proprio strada e che cerca di farsi largo tra gli ostacoli della vita. Insomma la sento davvero molto affine a me! L'essere affezionata ad Alice è una parte fondamentale dell'esperienza di lettura perché mi ha permesso di calarmi completamente nella storia e di divorare il libro in meno di due giorni.
Il caso trattato nel libro è duplice: da una parte c'è un omicidio avvenuto anni prima, dall'altra c'è la scomparsa improvvisa di Ambra. Entrambi i misteri hanno delle conseguenze nella vita di Alice.
Il cold case trattato, quello delle ossa della principessa, porta la protagonista ad indagare su una giovane donna appassionata di archeologia che, tra difficoltà accademiche e amori tempestosi, cerca la strada del suo futuro. Le analogie tra la principessa e Alice sono numerosi e lei rimane molto coinvolta nel caso, tanto da avere numerose intuizioni esatte. Il secondo caso le è vicino in modo più fisico: la scomparsa dell'Ape regina del laboratorio, della pupilla dei professori nonché ex fidanzata di Claudio, porta più scompiglio del previsto in primis perché Claudio viene indagato.
Tra vecchi e nuovi personaggi il romanzo s'interseca su strade diverse creando delle situazioni complesse e interessanti.
Anche in questo volume non poteva mancare Arthur, uomo così deciso e così carismatico che ha un forte ascendente e fascino su Alice che è irrimediabilmente innamorata dell'amore. Dopo tanta indecisione e pentimenti, Alice sa cosa deve fare ed è conscia delle conseguenze della sua decisione.
Come nei libri precendenti anche in questo c'è tutto: dal mistero all'amore, dall'indecisione alla passione, tutto accompagnato dall'allegria (un po'spenta) di Alice. Questa protagonista ha tutta la mia simpatia e il mio apprezzamento! Assegno quattro stelline e mezzo e attendo con ansia di poter leggere il prossimo libro!

Lya
 
La serie di Alice Allevi è composta da(clicca sul titolo per leggere le mie recensioni):

Nessun commento:

Posta un commento

Il nostro blog cresce con i vostri commenti!
Lasciate un segno del vostro passaggio ^^

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...