07 maggio 2013

RECENSIONE: Devil's kiss di Sarwat Chadda

Buon pomeriggio!
ecco una nuova recensione di un libro che ho letto parecchio tempo fa!
 
Titolo: Devil's Kiss
Autore: Sarwat Chadda
Pagine: 400 ca.
Prezzo: 16.00€
Editore: Mondadori
Genere: young adult
Serie: Devil's kiss 1# 

Trama 
Billi Sangreal non è un’adolescente qualunque, ma l’unica ragazza ammessa nell’Ordine dei Templari. Nel segreto più assoluto viene addestrata a combattere come uno spietato guerriero, ma un giorno conosce il seducente Mike e s’innamora di lui. Baciarlo si rivela però un errore fatale: Mike è in realtà il rinnegato arcangelo Gabriele, che con quel bacio demoniaco l’ha assoggettata alla propria volontà per arrivare all’ultimo tesoro dell’Ordine, uno specchio capace di evocare e dominare le creature sovrannaturali. Intanto a Londra una misteriosa malattia sta colpendo i bambini. In un’inesorabile corsa contro il tempo, Billi dovrà trovare l’unica arma capace di uccidere gli angeli e scongiurare un eccidio di proporzioni bibliche, ma anche la forza necessaria a compiere un estremo, atroce sacrificio.




Mia recensione
E come succede ogni volta che hai grandi aspettative per un libro, Devil's kiss non mi ha convinta del tutto. L'ho acquistato ad agosto 2011 e l'ho letto solo di recente per decidere se procedere con la serie o meno, e per il momento ho deciso di non prendere Dark kiss, uscito nel 2012. Troverò il modo di usare quei 17 euro in modo alternativo....
Perché non mi ha convinto? Francamente non so bene, credo che questo non essere soddisfatta sia attribuibile un po' alla protagonista, un po' alla storia che, da essere interessante e coinvolgente, diventa banale e con un finale per me improponibile(non perché brutto ma perché ci sono rimasta male).

La protagonista è Billi, una sedicenne scontrosa e costantemente arrabbiata che fa parte dei mitici cavalieri Templari che, ormai poco numerosi, si occupano dei fenomeni paranormali a Londra e nei dintorni. Il loro compito principale è quello di estirpare demoni, fantasmi, lupi mannari ecc che cercano incessantemente di attaccare gli uomini. Billi, figlia del capo dei templari della città, è l'unica templare donna e da anni ormai si allena per riuscire ad accontentare le richieste del padre che sembra non essere mai contento e orgoglioso di sua figlia. La ragazza soffre moltissimo la mancanza della madre, morta anni prima per mano di demoni, e è infelice per la via che è costretta a fare tra allenamenti e uccisioni: lei vuole una vita da normale sedicenne. Prova a condurre una vita tranquilla uscendo con un misterioso ragazzo che la fa sentire tranquilla, ma non tutto è come sembra......

Billi è, a mio parere, una ragazza emotivamente instabile con sbalzi di umore assurdi, un momento è triste e sconsolata, un momento dopo diventa aggressiva e sgarbata. Non è sicuramente una protagonista a cui sono abituata, ma se fosse stata un po' più credibile mi sarebbe di certo piaciuta, insomma è una ragazza forte ma molto confusa che poteva essere sfruttata meglio.  Gli altri personaggi sono molto più interessanti, dal padre sempre cupo e distaccato che sembra sempre pronto a rimproverare e a recriminare qualcosa, al padrino non che insegnante di lotta di Billi,  che è un omaccione dal cuore tenero ed in particolar modo con la protagonista, per finire con Kay coetaneo di Billi e suo amico, lui è un Oracolo e ha quindi un gravoso compito sulle spalle, ma ha sempre un pensiero dolce per la ragazza, che ovviamente non se ne accorge. Insomma Billi è circondata da persone forti e stabili che cercano di aiutarla nel suo percorso e spesso lei risulta parecchio ingrata e sempre scorbutica. Insomma in alcuni casi è davvero poco piacevole leggere i pensieri di questa ragazza, sicuramente infelice, ma soprattutto infantile e confusa.
L'autrice secondo me, oltre a non far sviluppare bene il carattere di Billi, non ha sfruttato pienamente l'eredità che l'ordine dei templari ha lasciato nell' immaginario collettivo, tutti sappiamo chi sono e tutti abbiamo determinate immagini nella nostra mente relative a questi cavalieri crociati del medioevo. Nel libro i Templari non sono descritti in modo completo, insomma manca qualcosa che non riesco a focalizzare per bene. 
La trama mi è piaciuta abbastanza tranne che per la presenza di alcuni coinvolgimenti e rivolgimenti scontati e prevedibili, insomma non mi ha entusiasmato moltissimo, anche se il finale mi ha molto coinvolto e mi ha commosso. Lo stile di scrittura è chiaro e sintetico e molto ben tradotto.

Insomma il libro mi è piaciucchiato, non l'ho trovato particolarmente originale né entusiasmante quindi ho deciso, per ora, di non acquistare il secondo volume...ho troppe serie aperte, devo necessariamente scegliere quali proseguire!
Assegno tre stelline e consiglio agli amanti del genere young adult che potrebbero trovare interessate lo svolgimento della storia, io ultimamente ho letto troppi libri di questo tipo e quindi mi risultano scontati.


Lya

2 commenti:

  1. Non potrei essere più d'accordo con l'unica differenza che io ho letto anche il secondo (l'ho chiesto in regalo xD) ed è sulla stessa linea. Comprerò di certo anche il terzo perchè non mi piace lasciare le cose a metà ma non l'attendo ansiosamente... chissà magari è il tema dei templari che poco mi attirava e il fatto che ci siano demoni e angeli, dopo Fallen avrei dovuto capire che certe cose non fanno per me.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. il mio problema principale per quanto riguarda questo libro è la protagonista...non l'ho proprio digerita XD nonriesco a reggere neanche il pensiero di leggere un altro libro con lei XD

      Elimina

Il nostro blog cresce con i vostri commenti!
Lasciate un segno del vostro passaggio ^^

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...