martedì 19 aprile 2016

RECENSIONE:Le Confessioni di Caterina De Medici di C.W.Gortner

Eccomi con la recensione di un romanzo storico molto nelle mie corde!

testoTitolo: Le Confessioni di Caterina De Medici
Autore:C.W.Gortner
Pagine:468 
Prezzo:19,60 € Editore: Corbaccio
Trama

A quattordici anni, Caterina, l’ultima legittima discendente dei Medici, viene promessa in sposa al figlio di Francesco I di Francia, Enrico. Allontanata da Firenze, umiliata in Francia dove il marito le preferirà l’amante Diana di Poitiers e dove per la corte rimase sempre e comunque «la straniera», Caterina seppe emergere dall’oscurità della storia e diventare una delle figure significative del sedicesimo secolo. Mecenate di Nostradamus e lei stessa veggente, accusata di stregoneria e di omicidio dai suoi nemici, Caterina in realtà combatté per salvare la Francia e i suoi figli dalla feroce guerra di religione che imperversava in Europa, inconsapevole del destino che l’attendeva. Ma nessuno lo riconobbe. Dallo splendore dei palazzi sulla Loira ai campi di battaglia insanguinati, ai meandri oscuri del palazzo del Louvre, questa è la storia di Caterina, raccontata dalla viva voce della regina. Né vittima né eroina, Caterina è la perfetta incarnazione dello spirito dei suoi tempi: una donna ambiziosa, che ha vissuto uno dei periodi più difficili della storia barcamenandosi tra opposte fazioni, combattendo per i suoi sogni e affrontando i pericoli e le manovre del potere con coraggio e tenacia. La sua vita è un avvincente romanzo d’avventura, scandita da lotte, tradimenti, intrighi e passioni.




Come molti altri libri, avevo questo romanzo in tbr da parecchio tempo, anni direi, visto che l’ho ritrovato anche su anobii. Mi sono decisa a leggerlo perché desideravo un classico romanzo storico al femminile, anche se vorrei comunque acquistare la biografia degli oscar storia della mondadori.

Caterina de Medici è una figura storica molto forte e conosciuta; probabilmente non si studierà a scuola ma ogni “studioso” la conosce almeno per nome.
Caterina de Medici è stata una regina francese, di origini chiaramente italiane, vissuta nel pieno del 500 in una Francia attraversata da dispute religiose che divisero l’intero paese. Rimasta vedova molto presto, dopo aver subito la costante presenza pubblica dell’amante di suo marito, salì al trono come regina madre per tutelare gli interessi dei suoi figli. Tutto questo ha dato vita alla leggenda legata a questa donna e sono nati molte biografie romanzate che raccontano la sua storia. Questa di cui vi sto parlando è una di esse.

Ne “Le confessioni di Caterina de Medici”, la protagonista è appunto Caterina che racconta la sua difficile vita dalla sua infanzia, segnata da contrasti avvenuti a Firenze che travolsero la sua famiglia, fino a quando muore piuttosto avanti negli anni in Francia.
Il libro mi è piaciuto molto perché ho apprezzato sia il personaggio, sia la ricostruzione storica piuttosto accurata e realistica. Quando mi avvicino a questi libri sono solita dare una ripassata alla storia “vera” per poi calarmi nella lettura. So di essere un po’ masochista ma per me la verosimiglianza storica è importante e sono davvero contenta di leggere romanzi che sfruttano ciò che è veramente accaduto per creare di personaggi memorabili, sia che siano famosi, sia che siano completamente di fantasia.
In questo caso la storia scorre piacevole ma anche dolorosa davanti agli occhi del lettore poiché, come promesso dal titolo, nel libro c sono le confessioni di questa grande donna che tentò in tutti i modi di salvare se stessa, la sua famiglia e la Francia dal disfacimento. Si crea subito una forte empatia con Caterina e, nonostante io abbia trovato troppo lunga la prima parte (quella dei suoi primi anni di matrimonio), ho apprezzato il personaggio creato che si esprime in tutta la sua umanità. Insieme a Caterina ci sono una serie di personaggi secondari molto ben caratterizzati che giocano ruoli importanti nella vita della donna: a partire da suo marito fino ad arrivare ai suoi figli.
Insomma, l’autore è partito da una salda base storica e ha creato un mondo verosimile intorno alla regina Caterina che riesce così a raccontare in maniera limpida la sua storia.
Assegno al libro 4 stelline.

Lya
 

2 commenti:

  1. Ciao! Sembra molto interessante! Ultimamente ho cominciato a seguire la serie tv "Reign" in cui compare Caterina... la serie in sé è un po' strana, ha qualcosa che mi ricorda "gossip girl" XD però l'attrice che la interpreta mi è piaciuta, mi ha lasciato una grande curiosità!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Sara! Anche io seguo Reign! In realtà sono ferma alla prima stagione ma sto recuperando tutte le puntate per vederlo di fila! ^^ Adoro questo genere di telefilm e i vestiti sono splendidi anche se non sono minimamente simili a quelli dell'epoca XD

      Elimina

Il nostro blog cresce con i vostri commenti!
Lasciate un segno del vostro passaggio ^^

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...