09 maggio 2011

Interesting Book 14

buon Lunedí a tutti!
l'inizio della settimana é duro per tutti e noi vogliamo alleggerirlo proponendovi tre libri appena pubblicati o di prossima uscita davvero molto interessanti!
Titolo: Gli scoiattoli di Central Park sono tristi il lunedì
Autore: Katherine Pancol
Pagine: 672
Prezzo:€ 22
Editore: Dalai
Data d'uscita: 17 maggio 2011

Trama
Spesso la vita si diverte. Ci offre un diamante nascosto sotto un biglietto del metrò o dietro una tenda, celato in una parola, in uno sguardo, in un sorriso un po’ sciocco. Bisogna fare attenzione ai particolari. Seminano la nostra vita di sassolini che ci guidano. La gente brutale, frettolosa, quelli che girano con i guantoni da boxe o che fanno schizzare la ghiaia da sotto i piedi, ignorano i particolari. vogliono un’esistenza intensa, grande, alla ribalta, non vogliono perdere un minuto per abbassarsi a raccogliere una moneta, un filo di paglia, la mano tremante di un uomo. Ma se ci si china, se si ferma il tempo, si possono scoprire dei diamanti in una mano tesa… E la vita smette di essere triste.
Il sabato, la domenica, il lunedì…

E il giro di valzer continua. Iris non c’è più, ma Joséphine non riesce a darsi pace, il pensiero della sorella l’accompagna ogni giorno, s’insinua nel suo rapporto appena sbocciato con Philippe e lo soffoca sul nascere. Com’è fuggevole la felicità: ieri ci stringeva la mano e oggi si allontana correndo. Con Philippe a Londra che la cerca invano, la vita di Joséphine a Parigi ruota intorno a Zoé – alle prese con le ansie e i timori del primo amore – e all’assoluta necessità di scrivere un altro romanzo. I soldi guadagnati con il primo stanno finendo, e Gaston Serrurier, l’affascinante editore che crede nelle sue capacità e che la sprona a fare lo stesso, la incita a trovare una nuova storia da raccontare: «Scriva, Joséphine! Qualsiasi cosa, ma scriva!» Joséphine è bloccata, la paura per il domani la tiene prigioniera nel suo guscio. Si sforza di uscirne chiamando Philippe a Londra, ma al telefono risponde un’altra donna: Dottie! E così lei si chiude di nuovo in se stessa, finché nei bidoni della spazzatura del suo palazzo trova un diario: una storia d’amore con protagonista Cary Grant. Immergendosi nel mondo del cinema degli anni Trenta Joséphine tornerà alla vita e alla scrittura! 
Ancora una volta i personaggi usciti dalla penna di Katherine Pancol si affannano, si disperano, gioiscono nel tentativo di afferrare un lembo di felicità, sempre pronta a sfuggire via all’ultimo momento. Lo sanno bene gli scoiattoli di Central Park, che si accontentano di piccoli istanti di gioia perché non sanno se durerà! Perché del futuro non c’è certezza. Ma se non sei felice oggi, chi dice che non potrai esserlo domani?


Titolo: Il Custode degli Arcani
Autore: Patrizia Mintz
Pagine: 322
Prezzo: € 17,00
Editore: Piemme
Data d'uscita: Maggio 2011

Trama
Nella chiesa di San Lorenzo in Lucina, a Roma, viene ritrovato il corpo senza vita di una donna con la gola squarciata da una profonda incisione. Gli unici indizi sono una carta dei tarocchi posata sul cadavere e il luogo in cui la donna è stata uccisa: una lapide che riporta la frase sibillina "Et in Arcadia ego", secondo alcuni studiosi allusione al vero sepolcro di Cristo.
Sarà il vicequestore Arlia, poliziotto davvero sui generis, a scoprire l'oscuro legame tra la vittima e una setta che sembrava scomparsa da anni.

Ci sono notti in cui è impossibile dormire, casi che tolgono letteralmente il sonno. Lo sa bene il vicequestore Michele Arlia, napoletano trapiantato alla Questura di Roma, che alle quattro del mattino è ancora seduto alla scrivania del suo studio, avvolto in un pigiama stazzonato, la pipa in bocca, rigorosamente spenta, causa angina imminente. Arlia non è certo quel che si dice un patito dell'azione, come lasciano intendere i trenta chili in sovrappeso, perlopiù dislocati intorno a un immaginario girovita; è un riflessivo e spesso viene colto da folgoranti e risolutive intuizioni proprio durante la notte, magari in compagnia di un brano di musica classica e un panino a cinque strati. Questa volta, però, non sembra possibile comprendere quale movente abbia spinto l'assassino a uccidere una come Delia Mantoni, una donna qualunque, devota, sola, dal passato immacolato. L'unico indizio rinvenuto sul cadavere è una carta dei tarocchi, l'Eremita, ed è proprio questa che Arlia si sta rigirando tra le mani, da ore ormai, senza riuscire a darsi una spiegazione. E poi c'è la scena del delitto: il cadavere, infatti, è stato rinvenuto nella chiesa di San Lorenzo in Lucina, vicino alla tomba di Nicolas Poussin, dove appare un'iscrizione oscura, Et in Arcadia ego, che per alcuni studiosi sta a indicare il vero sepolcro di Cristo. Quando in un'altra chiesa romana viene ritrovato un secondo cadavere, questa volta accasciato sui bordi di un'acquasantiera, con accanto la carta della Giustizia, Arlia comprende di aver a che fare con qualcosa di più grande e più pericoloso di un'unica mente criminale. Esiste un disegno preciso dietro a quelle morti e lui deve decifrarne il significato prima che sia troppo tardi.

Titolo: L'Ereditá dei templari
Autore: Raymond Khoury
Pagine: 416
Prezzo:€ 14,90
Editore: Newton Compton
Data d'uscita: 12 maggio 2011

Trama 
Un nuovo entusiasmante mistero sulla storia segreta dei cavalieri del tempio

Costantinopoli, 1203. Mentre la città è assediata dall’esercito crociato di Papa Innocenzo, un drappello di Templari guidato da Everardo di Tiro si prepara a una missione segreta: trafugare alcuni misteriosi documenti dalla biblioteca del palazzo imperiale. Caricati i preziosi forzieri su un carro, Everardo e i suoi confratelli fuggono verso le montagne. Ma di loro si perderà presto ogni traccia…
Città del Vaticano, ai giorni nostri. Sean Reilly, agente dell’FBI, riesce a infiltrarsi nei misteriosi archivi dell’Inquisizione. La donna che ama, l’archeologa Tess Chaykin, è stata rapita, e l’unico modo per salvarla è trovare un documento antichissimo, rimasto nascosto per secoli e secoli. Un documento che riguarda le origini del Cristianesimo e ne svela gli indicibili segreti…

alla prossima

Lya

Nessun commento:

Posta un commento

Il nostro blog cresce con i vostri commenti!
Lasciate un segno del vostro passaggio ^^

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...