sabato 19 settembre 2015

In ricordo di Italo Calvino

Oggi per la letteratura è un giorno triste, ma anche importante. 30 anni fa scompariva una delle penne migliori della narrativa italiana: Italo Calvino. 

Per me Calvino ha sempre avuto un significato importante nella mia formazione letteraria. Fulcro principale della mia tesina per la maturità, studiai da sola questo autore che, per per problemi di tempo, a scuola non affrontammo. Per molti ero pazza: "Con tanti autori studiati bene, ti vai a mettere in difficoltà studiandoti un autore non fatto e per di più con una bibliografia così lunga!". "SI!".


Quindi voglio celebrare questo autore e la sua memoria attraverso una breve presentazione di alcuni tra i suoi libri che più ho amato. Di Calvino ho letto davvero poco rispetto all'enorme mole di scritti da lui prodotti, perciò nella seconda parte del post voglio elencarvi tre tra suoi libri che più vorrei leggere (anche se ovviamente, pian piano, recupererò tutta la sua bibliografia!).

1) "Se una notte d'inverno un viaggiatore"
Cronologicamente è l'ultimo libro che ho letto, ma è in assoluto il mio preferito. Ogni lettore che si rispetti, a mio avviso, dovrebbe leggere almeno una volta questo romanzo.

 2)"I nostri antenati"
D'accordo, sembra che io stia barando, ma non è così. Per me i tre romanzi contenuti in questa antologia meritano di esser letti assieme e non come singoli volumi. Ragione per cui io li calcolo come unico testo. Tra i testi, questo è quello che ho letto per primo, ormai moltissimi anni fa, ragione per cui conto di rileggerlo a breve, avendo negli anni acquisito una certa maturità letteraria che potrebbe farmi apprezzare maggiormente i romanzi.

3)"Le città invisibili"
Questo è il testo proposto alla maturità, uno scritto a mio avviso bellissimo. Ho adorato leggerlo e con la fantasia volare in ogni singola città. Di questo romanzo ho potuto apprezzare anche le tavole realizzate con gli acquerelli dall'illustratore spagnolo Pedro Cano.
Aglaura - Le città e il nome 1
" (...) a certe ore, in certi scorci di strada, vedi aprirtisi davanti il sospetto di qualcosa d'inconfondibile, di raro, magari magnifico (...)"


Il prossimo sarà "Il principe Granchio e altre Fiabe Italiane", anche se conto prima o poi di acquistare la versione integrale di questo immenso lavoro svolto da Italo Calvino!


I romanzi che medito di leggere (anche se è stato difficilissimo sceglierne solo 3!)

1) "Il sentiero dei nidi di ragno"

2) "Il castello dei destini incrociati"

3) "Perché leggere i classici"
Saggio pubblicato postumo nel 1991

E voi cosa ne pensate di Italo Calvino? Quali romanzi avete letto? Quali consigliate e perché? E c'è qualche suo romanzo che al contrario non avete apprezzato?^^

Nessun commento:

Posta un commento

Il nostro blog cresce con i vostri commenti!
Lasciate un segno del vostro passaggio ^^

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...