28 ottobre 2012

We love movies 45

Buon pomeriggio lettori
come promesso in un precedente post, eccomi qui a parlarvi di un'autrice che ho inserito nei quiz del quizziamo in allegria!

La prima soluzione del quizziamo in allegria 3 per quanto riguarda l'autore misterioso è : Susan Hill!

Susan hill è l'autrice del libro :The woman in black che di recente è stato ripubblicato in cncomitanza della produzione cinematografica fatta un annetto fa circa.

Il libro:
Cover inglese
Il giovane avvocato londinese Arthur Kipps viene incaricato dal principale di recarsi in uno sperduto villaggio per presenziare ai funerali di un'anziana cliente e occuparsi della gestione dell'eredità. La signora Drablow, vedova da poco dopo le nozze, viveva da reclusa in una lugubre dimora circondata da nebbiose paludi. Per Arthur, in procinto di sposarsi, è l'occasione di dimostrare finalmente le sue capacità. Così, quando al suo arrivo s'imbatte in una strana reticenza riguardo alla casa e alla sua eccentrica abitante, non se ne cura più di tanto. Né lo turba la presenza, al funerale, di una donna misteriosa e di antica bellezza di cui nessun altro sembra accorgersi. Ansioso di svolgere il suo incarico con efficienza e rapidità, Kipps decide, contro il parere di tutti, di fermarsi a dormire nella casa disabitata. Saranno notti da incubo, perché il terrore è una nebbia avvolgente come un sudario, il gemito del vento, il gracchiare di orridi uccelli, il pianto di un bambino, uno scalpitio lontano, un fruscio di vesti... Una donna in nero. 


Il film (il mio pensiero):
la versione cinamtografica del romanzo ha visto come protagonista Daniel Radcliffe che si è cimentato in un ruolo del tutto nuovo per lui: è diventato i padre di un bambino e un avvocato che aspira ad un ruolo migliore .
Il film in generale mi è piaciuto anche se l'ho trovato un pò piatto nel suo svolgimento, infatti tutta l'azione avviene nell'ultima mezz'ora, mentre prima tutti gli avvenimenti inquietanti sembrano susseguirsi senza alcun senso.
L'ambientazione è la cosa che ho apprezzato di più perchè sia per i costumi, sia per le abitazioni e i paesaggi così brulli e nebbiosi. Comunicavano da soli inquietudine e mistero...davvero un'ottima scelta!!
The woman in black è statauna visione piacevole, è un horror delicato, nel senso che non è esagerato come alcuni film americani che ho visto in passato. Il fantasma della donna in nero è una presenza costante che infesta la casa e i dintorni, ma in modo subdolo. Un'ottima visione per un Halloween senza sangue e uccisioni varie.

Voi l'avete visto?


1 commento:

  1. Io l'ho visto e mi è piaciuto molto anche se era difficile guardare Daniel Radcliff e non vederci Harry Potter :D la villa era assolutamente spettrale!!!!

    RispondiElimina

Il nostro blog cresce con i vostri commenti!
Lasciate un segno del vostro passaggio ^^

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...