sabato 20 maggio 2017

Beauty Addicted: Urban Decay Ultimate Basics

Buonasera lettori e stranieri,
oggi, presa da un momento di noia profonda, ho deciso di inaugurare una nuova rubrica dedicata al beauty. So che centra davvero poco con il blog ma, la mia seconda passione dopo la lettura, è il trucco e quindi per cambiare qualcosina al blog ho deciso di parlarvi delle mie personali esperienze con il magico mondo del make up e della skin care. Ovviamente sarà una rubrica saltuaria che farò sull'onda dell'ispirazione, spero che possa comunque interessarvi.

In questa prima puntata pilota della rubrica vorrei mostrarvi uno dei miei ultimi acquisti da Sephora: la Urban Decay Ultimate Basics eyeshadows palette. Tutto questo immenso nome per una palette che contiene 12 ombretti di cui 11 opachi e uno leggermente satinato. In questa prima puntata non ho fatto foto perché è sera ma trovate tutti gli swatches in rete ^^

Descrizione:
Possedendo già la celeberrima Naked 1 e anche la 3, a Natale 2016 mi sono voluta regalare questo gioiellino dando via mezzo rene che costa 53 euro. Il packaging è rigido e abbastanza solido ed è uno spettacolo: un tripudio di golden rose con il nome scritto in dorato. Se un giorno qualcuno si degnerà di ordinare la mia stanza (non io) mi piacerebbe mettere la palette in bella vista, per dare un tocco di "eleganza" alla postazione trucco. Altro punto positivo è l'enorme specchio contenuto e il pennello doppio che sto apprezzando davvero molto. Non assicuro per il trasporto perché dubito che la porterò mai con me per un viaggio... già immagino i metri di pluriball per attutire i colpi e stare serena XD.
Estetica a parte, la palette contiene 12 ombretti dai toni neutri, caldi e freddi che permettono di realizzare diverse tipologie di trucco dai più semplici e quotidiani agli smoky eyes più intensi e particolari.

Esperienza personale:
La palette è indubbiamente bellissima, me ne sono innamorata a prima vista anche se questo amore non è stato anche a primo utilizzo. Gli ombretti sono burrosi e setosissimi cosa assolutamente positiva per le portatrici sane di palpebra normale ma io, sfortunatamente, non faccio parte della categoria. Ho la palpebra molto oleosa e il mio migliore amico è il primer occhi che, purtroppo, con questa palette, non fa bene il suo dovere: gli ombretti sono troppo burrosi, così tanto che scibvolano via e non riesco a farli aderire a lungo sulla palpebra. L'unico metodo che ho trovato abbastanza efficace, ma piuttosto scocciate, è quello di pulire benissimo la zona, passarci un velo di cipria, mettere il primer, ripassare la cipria e poi usare 'sti benedetti ombretti pressando attentamente le polveri nella piega dell'occhio stando attenta a non mettere troppo prodotto. Insomma, peggio di un'operazione chirurgica: a me piace truccarmi ma mi piacono anche le cose smart!
Comunque ho trovato il modo di usarli rinunciando a un make up completamente opaco e optando per qualcosa di più brillante che mi aiuta a mimetizzare il problema pieghette se si presenta.
Tra i 12 colori il mio preferito, visti anche i trend del momento, è il rossiccio (extra bitter), il suo vicino (faith) e il mauve della fila superiore (instinct); mi piace parecchio anche il viola scuro e sto imparando ad apprezzare anche il grigio. Il colore satinato non mi fa impazzire(il primo) così come i colori più chiari che su di me non danno il massimo.
Insomma, sono abbastanza divisa: il pack è spettacolare, alcuni colori sono davvero particolari e "unici", si possono realizzare parecchi make up interessanti ma la resa sul mio occhio non è ottimale e quindi faccio un po' di fatica ad usarla. Non sono 53 euro sprecati ma quasi anche se mi impegnerò a sfruttarla con l'ausilio di altre palette.
La consiglio a chi cerca una palette opaca completa e di qualità ma che abbia un tipo di palpebra normale o secca.

Make up "tipo":
Per il momento vi risparmio le foto esplicative, sono solo una profana che ama spendere i suoi pochi risparmi tra libri e trucchi.
Diverse volte ho scelto di usare il colore più caldo (extra bitter) su tutta la palpebra sfumando i bordi con faith: il risultato era spettacolare per la prima oretta. Ho riprovato aggiungendo un ombretto nabla brillante (afrodite) e il risultato non è malaccio.
Ho usato spesso il grigio (magnet) con il nero nella piega oppure il malva con il violaceo.
Lo so, non è molto chiaro detto così senza esempi, ma gli abbinamenti vengono un po' da soli in questa palette.

Cosa ne pensate di questa rubrica un po' off topic? ^^

2 commenti:

  1. Ultimamente sto amando più gli ombretti opachi di quelli glitterati. Se non fosse che ho già due palette semi nuove avrei comprato la tua, mi piacciono molto le tonalità!
    Un saluto, R 💕

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao! Le tonalità sono davvero belle e alcune particolari!Peccato non riuscire a sfruttarla come vorrei :(

      Elimina

Il nostro blog cresce con i vostri commenti!
Lasciate un segno del vostro passaggio ^^

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...