mercoledì 14 settembre 2016

RECENSIONE: Il sentiero dei profumi di Cristina Caboni

Buona lettura!^^

Titolo: Il sentiero dei profumi
Autore: Cristina Caboni
Pagine: 392
Prezzo: 14.90 /Ebook: 9.99
Editore: Garzanti
Genere: Narrativa contemporanea

Trama


Elena non si fida di nessuno. Ha perso ogni certezza e non crede più nell'amore. Solo quando crea i suoi profumi riesce ad allontanare tutte le insicurezze. Solo avvolta dalle essenze dei fiori, dei legni e delle spezie sa come sconfiggere le sue paure. I profumi sono il suo sentiero verso il cuore delle persone. Parlano dei pensieri più profondi, delle speranze più nascoste: l’iris regala fiducia, la mimosa dona la felicità, la vaniglia protegge, la ginestra aiuta a non darsi per vinti mai. Ed Elena da sempre ha imparato a essere forte. Dal giorno in cui la madre se n’è andata via, abbandonandola quando era solo una ragazzina in cerca di affetto e carezze. Da allora ha potuto contare solo su sé stessa. Da allora ha chiuso le porte delle sue emozioni. Adesso che ha ventisei anni il destino continua a metterla alla prova, ma il suo dono speciale le indica la strada da seguire. Una strada che la porta a Parigi, la capitale del profumo, dove le fragranze si preparano ancora secondo un’arte antica. Le sue creazioni in poco tempo conquistano tutti. Elena ha un modo unico di capire ed esaudire i desideri: è in grado di realizzare il profumo giusto per riconquistare un amore perduto, per superare la timidezza, per ritrovare la serenità. Ma non è ancora riuscita a creare l’essenza per fare pace con il suo passato, per avere il coraggio di perdonare. C’è un’unica persona che ha la chiave per entrare nella sua anima e guarire le sue ferite: Cail. Cail che conosce la fragilità di un fiore e sa come proteggerlo e amarlo. Perché anche il seme più acerbo, quando il sole arriva a riscaldarlo, trova la forza di sbocciare.

“Il sentiero dei profumi” è un libro che mi è stato regalato da una mia cara amica (non Isy questa volta) per il mio compleanno. Le ho voluto chiedere perché, tra le millemila proposte in libreria lei abbia scelto di regalarmi proprio quello e mi ha risposto che il tema dei profumi che comunicano sensazioni ed emozioni l’aveva colpita moltissimo.

La protagonista della storia è Elena, una donna che è stata cresciuta da sua nonna in un laboratorio di profumi di Firenze ma che se è distanziata dopo la sua morte. Dopo la brutta esperienza avuta con la madre che l’ha abbandonata per stare con il suo uomo, lei desidera avere una famiglia tutta sua: un compagno da amare e dei figli da accudire. Questo suo desiderio viene spezzato dal suo fidanzato Matteo che la tradisce con una collega; tutte le sue energie mirate a far andare bene la storia finiscono in fumo e lei crolla.
Sotto spinta di un’amica si trasferisce a Parigi dove tenta d’inserirsi nel mondo dei profumi, dove lei eccelle, e tenta di rifarsi una vita imparando dai propri errori e smettendo di rinnegare la sua vera natura.

Ho trovato “Il sentiero dei profumi” un romanzo scorrevole e appassionante dalla prosa naturale e sciolta. Si riesce a entrare in empatia con Elena che è una protagonista semplice ma volitiva, una donna che ha dei desideri e fa di tutti per realizzarli. Nonostante lei prenda delle strade che deviano dal percorso scelto dal destino, si rende conto che deve superare le sue reticenze e vincere la paura dei suoi ricordi per poter andare avanti nella vita e poter finalmente iniziare a creare una sua dimensione interiore ed esteriore. La maturazione del personaggi è evidente: da ragazza che fugge dal suo passato e dalle sue propensioni e che forza la sua vita a stare in determinati binari, diventa una donna che nonostante le paure riesce a tenere la testa alta avvicinandosi alla realizzazione dei suoi sogni.
Il tema portate di tutto il romanzo, come s’intuisce dal titolo, è il profumo visto però attraverso le emozioni e sensazioni che suscita. Essendo Elena un “naso”, lei associa spessissimo i profumo alla personalità dei clienti e delle persone che incontra lungo la sua strada. I profumi ci sono sempre e ho scoperto moltissime essenze che mi hanno incuriosita.
Insieme a queste due peculiarità che mi sono piaciute del romanzo, c’è anche una parte più “prevedibile”: quella legata all’elemento maschile e alla storia d’amore che si sviluppa piano piano. Lui è il tipico uomo alto, massiccio e taciturno, con un duro passato alle spalle che tende a proteggere in modo istintivo ma eccessivo Elena; insomma, nulla di nuovo. Ci sono tanti indizi che fanno presagire come finirà tutta la situazione che comunque è molto dolce e godibile.
Il romanzo scorre piacevole e devo dire che è riuscito a tenermi compagnia durante alcuni lunghi pomeriggi; assegno tre stelline e mezzo e lo consiglio a lettrici romantiche che cercano una storia al femminile ricca di sentimenti e di sogni.


Lya

Nessun commento:

Posta un commento

Il nostro blog cresce con i vostri commenti!
Lasciate un segno del vostro passaggio ^^

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...