giovedì 31 dicembre 2015

Top ten: i dieci migliori libri del 2015 by Lya

Buonasera lettori!
eccoci arrivati alla fine di un altro anno! Eccomi qui con la "classifica" generale delle mie letture ^^
Ho guardato tra le mie poche 5 e 4 stelline che ho segnato su goodreads per stilare questa classifica.

 Ecco i miei dieci libri del 2015!

 1- Mi ricordo di Paola Capriolo

 2- Il trono di spade. Il dominio della regina; l'ombra della profezia di George R.R. Martin

3- Impero di Alberto Angela 

 4- La figlia del nord di Edith Pattu


5- Il re delle ombre di Eve de Castro
6- Anima Templi di Robyn Young

7- Le confessioni di Caterina de Medici di C.V. Gortner

8- Lettere a un amore perduto di Iona Grey
 9- I giorni sospesi di Anna Hope

10- La casa della seta di Anthony Horowitz

Quali sono i vostri libri migliori del 2015? ^^

30 giorni di...film (16)



Buonasera amici^^Parliamo di film^^


16) Un film che hai amato ma ora odi
Isy
Peccati di gioventù: "Tre metri sopra il cielo" xD

Lya
Questa domanda è davvero difficile!!
Credo che opterò per Twilight... il primo film mi era piaciuto ma l'ho rivisto a pezzi adesso e sono rimansta così: 0.0
Il libro, sempre il primo, continua a piacermi anche se non mi fa lo stesso effetto di 10 anni fa XD

E voi quale film amavate, ma oggi odiate?^^

Un anno di libri: Isy 2015

Ciao amici lettori. Ormai questo 2015 è agli sgoccioli e il nuovo anno è alle porte. Con Lya abbiamo deciso di fare 2 post chiacchiericci tirando un po' le somme circa le letture dell'anno che ormai volge al termine. Vi consiglio di leggere anche il suo post QUI =)

Partiamo con un commento a caldo: questo 2015 è stato un anno ne particolarmente positivo, ne tanto meno negativo. Sicuramente mi dispiace aver fallito le sfide che mi ero posta lo scorso anno, ragione per cui questa volta partirò in gran ribasso per quanto riguarda la sfida "Diamo i numeri": meglio rilanciare, che fallire ^^

Per quanto riguarda la sfida della prima volta, sicuramente non mi ha entusiasmata come immaginavo, ragione per cui non credo la riproporrò.

Una sfida che invece ho fallito quest'anno, ma riproporrò sicuramente nel 2016 è la sfida degli eBook. Miseramente fallita a causa del quasi decesso del mio amato Sony PRS-T1, il prossimo anno conto di farcela grazie all'aiuto del nuovo eBook Reader^^

Se quantitativamente il 2015 è stato deludente, qualitativamente è stato eccellente. Quasi tutte le letture mi hanno entusiasmata. Ho concluso la saga de "Le Cronache di Narnia" iniziata a fine 2014 e che da anni desideravo leggere e ho avuto il piacere di scoprire nuovi autori e autrici che difficilmente abbandonerò.

Ma sicuramente il punto forte dell'anno è che finalmente sono riuscita a rileggere completamente, dal primo all'ultimo, l'intera saga di Harry Potter, cosa che non facevo da moltissimo tempo. Un piacere incredibile: è vero, la storia la so a memoria, ma c'erano centinaia di dettagli, alcuni meravigliosi, che mi erano completamente sfuggiti dalla mente. In certi momenti è stato un po' come leggerlo per la prima volta: il mio volto emanava stupore e i miei occhi erano a cuoricino, tranne quelle volte che ho pianto come una fontana...ebbene sì! Certe morti puoi rileggerle centinaia di volte, ma la lacrima sarà sempre impossibile da trattenere, un po' come per la morte di Mufasa o Tim in "Canto di Natale di Topolino"!

Cosa mi aspetto da questo 2016? Grandi letture! Ho enormi aspettative e spero di mantenere fede al buon proposito di smaltire molti libri in mio possesso (sia cartacei che digitali) al fine di risparmiare quanto più possibile, in previsione delle spese importanti che mi aspettano nei prossimi mesi *-*

A presto con la Top Ten di Fine anno e con altri post dedicati a questo magico momento della fine di un anno e l'inizio di un nuovo meraviglioso cammino^^

lunedì 28 dicembre 2015

What's next? 214

Eccoci con l'ultimo "What's next?" del 2015! Ecco quali sono le letture che stanno accompagnando questi ultimi giorni del 2015!


Lya:
What did you recently finish reading? (Cosa hai appena finito di leggere?)


What are you currently reading? (Cosa stai leggendo?)

 
What's next? (Qual è il prossimo?)
Non lo so ancora, devo decidere con quale libro inaugurare alla grande il mio 2016 letterario!

Isy 
What did you recently finish reading? (Cosa hai appena finito di leggere?)

What are you currently reading? (Cosa stai leggendo?)

What's next? (Qual è il prossimo?)

Voi cosa leggete in questi ultimi giorni del 2015? ^^

Un anno di libri: Lya 2015

Buonasera lettori,
eccomi qui con un post piuttosto chiacchiericcio. Vorrei infatti parlarvi del mio "anno di libri" tirando un po' le somme e dicendovi cosa spero per quanto riguarda le mie letture del prossimo anno.
Nei giorni a venire troverete questo stesso post scritto da Isy insieme alle nostre top ten annuali.
Insomma, vogliamo guardare indietro e osservare dall'alto le letture che abbiamo fatto durante il 2015.

Personalmente ho finito il 2014 rendendomi conto di aver dedicato molto spazio, forse troppo a letture che non mi sono piaciute e quindi ho iniziato quest'anno con due obiettivi: variegare maggiormente le mie letture senza fossilizzarmi troppo e terminare quante più serie in corso possibili senza costringermi.
- Per quanto riguarda il primo punto sono decisamente soddisfatta perché, nonostante io sia rimasta fedele ai miei gusti di lettrice dedicandomi ai fantasy e ai romanzi storici, ho anche preso in considerazione e letto altri libri di "narrativa generale", libri per ragazzi e "letteratura rosa". Posso dirmi davvero contenta per le scelte di quest'anno nonostante sia sempre più difficile trovare libri a cui assegnare le 5 stelline tonde tonde. Sono davvero pochi i romanzi che m'incantano a tal punto!

- Per quanto riguarda il tasto dolente delle serie che avevo in corso, anche in questo caso sono contenta! Come l'anno scorso ho terminato ben 11 serie, quindi tra 2014 e 2015 ho concluso 22 serie in totale, di cui solo 4 iniziate ex novo. Un buon risultato dal mio punto di vista!
Cosa ho imparato da questa esperienza piuttosto estenuante e frustrante? Ho imparato a non buttarmi a capofitto in nuove storie che non vedono ancora una fine e a selezionare con cura e attenzione le saghe "degne" di essere lette (oltre a informarmi sulla pubblicazione di TUTTI i volumi in italiano).
Ho decretato che inizierò nuove serie solo se queste ultime sono già terminate almeno in lingua originale così da poterne accellerare la lettura in lingua se mi trovo mal riparata. Mi sono resa conto che aspettare anni per avere una conclusione (quanche volta anche piuttosto indegna) ha più aspetti negativi che positivi: in questi anni ho cambiato rotta per le mie letture perché mi sono accorta che non ero più così coinvolta dagli young adult fotocopia e quindi, serie che 4 anni fa mi avevano entusiasmanto, adesso potrei trovarle mediocri e poco interessanti(cosa che è avvenuta). Questo ovviamente per una questione di assuefazione al genere e alla riproposizione di tematiche ricorrenti in salse quasi sempre uguali.
Per questi motivi ho anche dato una ripulita al mio elenco delle serie che vorrei terminare così da smaltirle, non spendere soldi inutilmente e soprattutto per dedicarmi a saghe che hanno attirato la mia attenzione dal lontano 2014!

Per le letture del 2016 spero di trovare romanzi belli, appassionanti e ben scritti, cosa che auguro anche a tutti voi!

Adesso passo la parola a Isy e alle nostre top ten che arriveranno nei prossimi giorni!

sabato 26 dicembre 2015

RECENSIONE: Tra dovere e desiderio di Pamela Aidan

Buon pomeriggio e Buon Natale! ^^

Titolo: Tra dovere e desiderio
Autore: Pamela Aidan
Pagine: 283
Prezzo:12 euro
Editore: TEA
Serie: Trilogia di Fitzwilliam Darcy, gentiluomo #2

Trama
"Orgoglio e pregiudizio", amato da milioni di lettori, rivela ben poco dei pensieri e dei sentimenti di Mr. Darcy, l'eroe misterioso e affascinante del capolavoro di Jane Austen. Ora, sullo sfondo dell'epoca Regency, perfettamente ricostruita nelle coloratissime atmosfere e nelle ambientazioni storiche e politiche, Pamela Aidan tenta di darci una risposta. Rievocando gli eventi narrati dalla Austen, crea una fitta e ricchissima storia parallela, che segue Darcy nel suo incontro con Elizabeth e nel tentativo di superare la forte attrazione che sente nei suoi confronti. "Tra dovere e desiderio", il secondo episodio della trilogia, copre il periodo "silenzioso", in cui Darcy, per svago, decide di accettare l'invito a Oxford di un vecchio compagno di studi. Nell'elegante dimora dell'amico dovrà confrontarsi non soltanto con le mire delle signore della buona società inglese, desiderose di trovare marito, tra cui la misteriosa Lady Sylvanie, ma con una serie di intrighi messi in atto dai suoi presunti amici. Per tutti coloro che desiderano continuare a sognare, ancora, tra i luoghi, le situazioni e i personaggi già amati nelle pagine di Jane Austen. 



Eccomi arrivata a parlarvi del secondo libro della trilogia di Pamela Aidan che racconta la famosissima storia di “Orgoglio e pregiudizio” narrata dal punto di vista del misterioso Mr. Darcy. QUI potete trovare la prima recensione della serie.

Avevo lasciato Bingley e Darcy dopo il gran ballo tenutasi nella residenza del primo e dopo l’intervento di Darcy affinché l’infatuazione di Bingley per la signorina Jane Bennett venisse dimenticata. Il libro si concentra sulle “avventure” che Darcy affronta dopo essersi allontanato dalla campagna per tornare prima a casa, dalla sua amata sorella Georgina, e poi quando va in visita a un amico di università dove risolverà un mistero oscuro. Elizabeth viene nominata solo fugacemente e solo nelle fantasie dell’uomo.

Dopo aver letto questo secondo romanzo della serie, posso dire che non centra assolutamente nulla con “Orgoglio e pregiudizio” e che mi è comunque piaciuto moltissimo perché può essere definito un romanzo storico/giallo perfettamente calato in quell’epoca. Se nel primo libro Darcy mi era sembrato un manichino sempre ben vestito, adesso è diventato un po’ più umano e reale e, proprio per questo, il libro mi ha convinto più del primo e probabilmente anche più del terzo che leggerò a breve.
Prima di tutto in questo libro Bingley e Darcy sono a Londra e sono separati, quindi il padrone di Pemberly non deve fagli da babysitter, poi la famiglia Bennett è citata solo fugacemente: da Darcy che ricorda Elizabeth e da Bingly che nomina Jane, ma le ragazze non intervengono mai in modo diretto. Questo periodo passato dai due lontano dalla campagna è molto positivo per entrambi perché li porterà alla decisione finale. In particolare Darcy stabilisce di accettare l’invito di un amico di vecchia data e si reca nel suo castello per sondare il terreno e trovare una nuova fanciulla più adatta al rango e al nome della sua famiglia. Però, mentre è lì insieme al suo valletto, si rende conto che c’è qualcosa che non va e inizia a indagare: ecco il risvolto che più mi è piaciuto e cioè il mistero che lo coinvolge. Ci sono elementi esoterici ed elementi gialli e Darcy e Fletcher, il valletto, si trovano in mezzo a una stranissima situazione che coinvolge una eredità, un secondo matrimonio e una sorellastra non voluta, oltre che a debiti di gioco. Insomma, c’è un po’ di tutto e si viene a formare così un piccolo giallo vittoriano che Darcy con discrezione e onore cerca di risolvere. Ovviamente non vi spoilero nulla dicendo che il suo intento iniziale di trovare una dama adatta sfuma e anzi Elizabeth ai suoi occhi diventa ancora più preziosa e importante.
Lo stile adottato dalla Aidan è piuttosto ricercato e adatto ai personaggi e al periodo e posso dire di non aver trovato nessuna parola o pensiero fuori epoca, cosa che va assolutamente a vantaggio del romanzo.
Ho deciso di assegnare al libro quattro stelline e a breve concluderò la trilogia.

Lya

giovedì 24 dicembre 2015

30 giorni di...film - speciale Natale

In occasione della Vigilia, trovandosi di giovedì, abbiamo momentaneamente sospeso le "richieste" del 30 giorni di film e ci apprestiamo a suggerirvi i nostri film preferiti per il periodo di Natale^^


Isy
Vorrei consigliarvene un po'. "Canto di Natale di Topolino", un classico; così come "La Bella e la Bestia - Un magico Natale", seppur più recente!! Ovviamente una come me non poteva esimersi dal consigliarvi 2 cartoni animati. 




Vi consiglio però anche 2 film, le classiche commedie natalizie romantiche: "Natale a Castlebury hall" (Sam Hueghen è quasi irriconoscibile, ma rimane sempre...ehm..carino xD) e poi "Un Natale al Bacio", un film che ho visto lo scorso anno con Lya durante il nostro soggiorno romano^^

Infine l'ultimo titolo che vi suggerisco è un film che da piccola odiavo da morire, ma da qualche anno adoro guardare: "Il Grinch" (a proposito, scappo a vederlo xD)

Lya
Per me i film natalizi sono quelli della mia infanzia quindi voglio iniziare con "Fantaghirò", "La storia infinita", "Piccole donne", "Il giardino segreto". Li rivedo ogni anno e per me non è un vero Natale senza la loro visione!
Oltre a questi film rivedo sempre la serie "Merlino" che adoro!
 

Voi cosa vedete e rivedete in questo periodo?^^

Un Natale libroso: i consigli di Isy 2

Come precedentemente annunciato QUI oggi vi voglio suggerire 2 storie adatte a un pubblico giovane, ma non ancora adulto, ne tanto meno bambino.


Per chi ama i videogiochi, ma anche leggere
Una delle mie trilogie preferite! Di cosa parlo? Ma di "Hyperversum"!! Ho adorato questa saga, unisce storia medievale, amore per i videogiochi e un pizzico di fantascienza. Un connubio esplosivo che, grazie alla bravura dell'autrice italiana Cecilia Randall, ha dato vita a una storia tutta da gustare!
Un motivo in più per regalare a Natale questa trilogia? Tra poche settimane uscirà un nuovo capitolo, il quarto, annunciato pochissimo tempo fa e che ha fatto saltare di gioia tutti i fan che da anni reclamavano a gran voce un nuovo titolo=)


Per chi non smette mai di stupirsi
Non posso non consigliare uno degli autori che, pur avendo conosciuto solo lo scorso anno, è prepotentemente (e meritatamente!) entrato di diritto nella mia Top 5 degli scrittori preferiti: Neil Gaiman.
Io vi consiglio "Stardust": il romanzo mi ha letteralmente lasciata senza fiato e lo ritengo un libro davvero molto bello da regalare^^


Un libro per riflettere
A gennaio ricorre una triste ricorrenza, la "Giornata della Memoria". Però io credo sia giusto non dimenticare e promuovere sin dalla giovane età la lettura di testi sull'argomento. Esistono scritti più duri, alcuni molto impegnativi, soprattutto moralmente, ma io oggi voglio consigliarvi una lettura adatta agli adolescenti: "La stella nel pugno". 


Regalate romanzi, saggi, scritti vari...aiutiamo i giovani ad aprire i libri e di conseguenza insegneremo loro ad aprire le menti!

Teaser Tuesday 141

Buonasera amici lettori. Perdonate il ritardo, ma internet non è molto collaborativo.
Comunque Natale si avvicina, e io non potevo esimermi dal rileggere il classico per eccellenza di questa festività!


Sto leggendo:






"IL FANTASMA DI MARLEY
Marley era morto. Tanto per cominciare. Su questo non c’è alcun dubbio. Il certificato delle esequie era stato firmato dal pastore, dal segretario della parrocchia, dal becchino e da un parente. L’aveva firmato Scrooge. E in Borsa il nome Scrooge godeva gran credito, qualsiasi cosa decidesse di fare.
Il vecchi Marley era morto come un chiodo piantato in una porta.
Attenzione! Non intendo dire di sapere, per conoscenza personale, che cosa mai ci sia di particolarmente morto in un chiodo piantato in una porta. Per quanto mi riguarda, sarei stato propenso a credere che sia un chiodo piantato in una bara l’articolo di ferramenta più morto sul mercato. Ma la saggezza dei nostri antenati sta nella similitudine e le mie mani profane non debbono turbarla, o sarebbe la rovina del paese. Mi permetterete, dunque, di ripetere con enfasi che Merley era morto come un chiodo piantato in una porta."

Buone Feste amici lettori^^

lunedì 21 dicembre 2015

What's next? 213

Buongiorno amici lettori. A causa di problemi internet questo weekend non sono riuscita a pubblicare il "What's next?", ma adesso recuperiamo. Straordinariamente questo post non concluderà la settimana, bensì la aprirà. Considerando cosa ci aspetta nel fine settimana, scopriamo le nostra attuali letture di questi giorni natalizi.

Lya:
What did you recently finish reading? (Cosa hai appena finito di leggere?)

What are you currently reading? (Cosa stai leggendo?)

What's next? (Qual è il prossimo?)

Isy 
What did you recently finish reading? (Cosa hai appena finito di leggere?)

What are you currently reading? (Cosa stai leggendo?)

What's next? (Qual è il prossimo?)


Voi cosa state leggendo in questi giorni pre-natalizi?

domenica 20 dicembre 2015

RECENSIONE: Per orgoglio o per amore di Pamela Aidan

Buongiorno lettori e buona domenica mattina a tutti!

Titolo:Per orgoglio o per amore
Autore: Pamela Aidan
Pagine: 378
Prezzo: 10 euro
Editore: TEA
Serie:Trilogia di Fitzwilliam Darcy, gentiluomo #1

Trama 
“È passabile, ma non abbastanza bella per tentare un uomo par mio.” Così prende avvio la storia d’amore senza tempo tra Fitzwilliam Darcy e Elizabeth Bennet in “Orgoglio e pregiudizio”, il capolavoro di Jane Austen amato da milioni di lettori, nel quale, tuttavia, così poco si rivela del misterioso e affascinante eroe, Mr. Darcy. Tanto poco che resta aperta la domanda: chi è Fitzwilliam Darcy? Sullo sfondo dell’epoca Regency, perfettamente ricostruita nelle coloratissime atmosfere e nelle ambientazioni storiche e politiche, Pamela Aidan tenta una risposta. Rievocando gli eventi narrati nel capolavoro di Jane Austen, restando fedele agli amatissimi personaggi, dipinge uno straordinario quadro dove racconta il passato e il presente di Mr. Darcy. In Per orgoglio o per amore, il primo episodio di una trilogia, assistiamo così all’incontro tra Darcy e Elizabeth Bennet, nell’Hertfordshire, e scopriamo che sconvolse l’esistenza del freddo e distaccato gentiluomo fin dal primo istante. Un romanzo da non perdere per tutti coloro che desiderano ritrovare i luoghi, i personaggi, i dialoghi e le emozioni già conosciuti grazie a Jane Austen, per poter sognare, ancora.



La genesi dell’acquisto di questi tre romanzi della Aidan è parecchio “antica”: li ho scoperti per caso girovagando su anobii nel periodo in cui stavo facendo incetta dei romanzi della Austen. Il mondo austeniano mi ha sempre molto attirata e “Per orgoglio o per amore”, “Tra dovere e desiderio” e “Quello che resta” sono dei romanzi che hanno fatto scattare qualcosa nella mia testa: narrano la storia di “Orgoglio e pregiudizio” dal punto di vista di Darcy. Insomma, attrazione fatale visto che questo è uno dei personaggi maschili che trovo più oscuri e affascinanti. I primi due li ho reperiti su Comprovendolibri mentre l’ultimo l’ho comprato a prezzo pieno… quindi non ho speso moltissimo.

Questo primo romanzo parte dall’arrivo di Darcy e i Bingley a Netherfield house e s’interrompe dopo il ballo organizzato proprio dai Bingley. Il romanzo riprende i fili di “Orgoglio e pregiudizio” narrando le vicende dal punto di vista del personaggio maschile: Mr: Darcy mostrandolo in un modo del tutto inedito e particolare.

Sicuramente avevo alcune aspettative per quanto riguarda questo libro che sono state parzialmente deluse ma, nonostante questo, ho apprezzato la storia e me la sono gustata.
Per me, tre libri per raccontare la stessa storia che la Austen narra in uno, sono decisamente troppi, ne bastavano abbondantemente due lasciando comunque molto spazio al protagonista. Dico questo perché in questo primo libro non succede tantissimo: c’è l’arrivo di Darcy e dei Bingley in campagna, la conoscenza con i Bennet nelle diverse occasioni sociali e con i militari, tra cui Wickam, e il ballo organizzato da Bingley. Cioè, in questo primo libro c’è solo l’introduzione della storia, la presentazioni dei personaggi e poco altro. Sarebbe stato meglio qualcosa di più condensato e quindi interessante, anche perché, chi si appresta a leggere questi romanzi ha quasi certamente letto “orgoglio e pregiudizio” quindi sa perfettamente cosa succede e cosa succederà. Il punto forte è sicuramente il protagonista che è diviso tra la sua educazione severa e conservatrice e il desidero di avvicinarsi alla poco affabile Elizabeth, creando non pochi drammi e problemi di comprensione. Insomma, in Mr. Darcy c’è una continua lotta tra i suoi sentimenti instabili e sorprendenti e la sua mente fredda e calcolatrice. Le sue giornate trascorrono tra momenti di lettura, gestione delle sue tenute e cavalcate nella natura con qualche momento di cedimento che riguarda Elizabeth.
Questo, sinceramente parlando, non è il Darcy che mi ero immaginata, l’avrei preferito più sanguigno nell’intimità, quindi meno frenato e calcolato nelle sue azioni.
Assegno a questo primo libro della trilogia tre stelline, aspettandomi qualcosa in più per quanto riguarda gli altri libri.

Lya
 
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...