martedì 31 marzo 2015

Teaser Tuesday 123

Buon martedì amici lettori. Scusate per l'assenza della scorsa settimana, ma ero fuori città^^recuperiamo subito

Questa settimana sto terminando:

"— La distruggo, quella schifezza di quadro! — strillò Eustachio. Poi avvennero molte cose: Eustachio Clarence si precipitò minacciosamente verso il quadro; Edmund, che di magia un po' se ne intendeva, gli si mise davanti e lo avvertì di non fare sciocchezze, mentre Lucy, afferrato il cugino per il braccio nel tentativo di bloccarlo, si sentì trascinare in avanti, come se fosse una piuma al vento. O i tre si erano rimpiccioliti all'improvviso, o altrettanto rapidamente il quadro era ingigantito a dismisura. L'unica cosa certa fu che, quando Eustachio si gettò sulla tela per strapparla dalla parete, si trovò in piedi dentro la cornice. Davanti ai suoi occhi c'era il mare, il mare vero e non più il vetro. Vento e onde si frangevano sul bordo del quadro come se fosse una scogliera. Eustachio perse il controllo e si aggrappò agli altri due ragazzi, che nel frattempo lo avevano raggiunto con un salto sul bordo inferiore della cornice. Per un istante ci fu un gran parapiglia: grida e spintoni, spintoni e grida. Ma appena i tre credettero di aver trovato il modo di stare in equilibrio aggrappandosi l'uno all'altro, ecco che un enorme cavallone si riversò su di loro trascinandoli in mare. Eustachio, con la bocca piena d'acqua salata, smise finalmente di strillare come un forsennato. Lucy ringraziò la buona stella per essersi impegnata a fondo nel corso di nuoto dell'estate prima; senza dubbio sarebbe riuscita a nuotare con più facilità se avesse capito che, in casi come questi, si deve nuotare piano piano e non annaspando qua e là come stava facendo. Per rendere la situazione più complicata, l'acqua era molto più fredda di quanto si potesse immaginare stando seduti sul letto a contemplare il quadro. Lucy tenne dritta la testa e tolse subito le scarpe, la prima cosa da fare se si cade vestiti dove l'acqua è profonda. Con la bocca chiusa, nuotava sicura tenendo gli occhi aperti. Si avvicinavano alla nave: ancora qualche bracciata e Lucy avrebbe visto le verdi fiancate del veliero torreggiare sulla sua testa e su quelle degli altri. Poi, quando meno se lo aspettava, Eustachio preso dal panico s'aggrappò a lei, con il risultato di far sprofondare tutt'e due sott'acqua"
E voi cosa leggete di bello?^^

lunedì 30 marzo 2015

Interesting book 175

Buon lunedì sera lettori!
eccomi con interesting book!
I libri di oggi sono due: il primo è della mia adorata Beat...la mia wish list si allunga a dismisuraaaa!
Il secondo mi ha attrato principalmente per la cover particolare che sembra un cammeo fatto con le spine.. e anche la storia sembra interessante!

Titolo: March. Il padre delle piccole donne
Autore: Geraldine Brooks
Pagine: 320
Prezzo: 9 euro
Editore: Beat
Data di pubblicazione: 25 marzo 2015

Trama
1861, Virginia. La Guerra civile infuria e nel salotto di Augustus Clement, dove un tempo la moglie riceveva gli ospiti, ora sono accampati i feriti delle truppe unioniste. Accovacciato in un angolo c’è anche il cappellano March, che si perde nei ricordi di una notte di vent’anni prima quando, ancora venditore ambulante, era stato ospite di Augustus e aveva scoperto i baci e le carezze di Grace, la bella schiava di colore dei Clement. Per scacciare il turbamento di quella primavera, il cappellano estrae dalla tasca un piccolo involto di seta con un riccio biondo, un ciuffo nero, un ricciolo castano: le ciocche dei capelli di Amy, Beth e Meg, le sue figlie, le sue piccole donne lontane… Geraldine Brooks rivolge un doppio omaggio a Piccole donne. Da un lato narra quello che nel celebre libro della Alcott è taciuto (l’anno che Mr. March trascorse in guerra) e, dall’altro, modella la figura di quest’ultimo su quella del padre vero della Alcott, Bronson Alcott, uno dei grandi esponenti dell’idealismo americano del XIX secolo con Emerson e Thoreau.


Titolo: Febbre
Autore: Mary Beth Keane
Pagine: 360
Prezzo: 17 euro
Editore: Frassinelli
Data di pubblicazione: 24 marzo 2014

Trama

Mary Mallon sbarca a New York all'alba del Novecento, come centinaia di migliaia di altri irlandesi. Tutti con lo stesso sogno: una vita normale, un lavoro, una famiglia. La possibilità di realizzarsi e di essere felici.
Mary Mallon ama cucinare: è davvero brava, viene apprezzata, e per questo cambia spesso lavoro. Sicura di sé, testarda, orgogliosa, Mary non dà peso alle chiacchiere della gente che la critica per il suo carattere ruvido e la sua scarsa propensione alla religione. Per non parlare del suo legame con Alfred, un immigrato tedesco dall'animo debole e con una seria dipendenza dall'alcol: un amore, il loro, che vive di momenti di intensa simbiosi e violenti contrasti, e che non passerà mai per il matrimonio.
La vita di Mary sembra essere proprio come se la immaginava, sulla nave, guardando l’Irlanda che si allontanava. Ma qualcosa non va. Nelle case dove Mary ha lavorato, le persone si ammalano. Febbre tifoidea.
Mary, che pure è perfettamente sana, lascia dietro di sé una scia di sofferenza e morte. Non passa molto tempo prima che l'ufficio d'igiene di New York si accorga che non può essere un caso.

Cosa ne pensate? a me interessano entrambi!



domenica 29 marzo 2015

RECENSIONE: Ai piani bassi di Margaret Powell

Buona domenica delle palme e buona lettura!

Titolo: Ai piani bassi
Autore: Margaret Powell
Pagine: 192
Prezzo: 16,50 euro
Editore: Einaudi

Trama 
Il mondo diviso tra i saloni sfolgoranti e i piani bassi della servitù, la lotta di classe a colpi di tazze di tè, i pettegolezzi e le tragedie nel racconto sulfureo di una cuoca a servizio dell'aristocrazia inglese negli anni Trenta. La voce ironica e acutissima di Margaret, già aiuto-cuoca a soli quindici anni, racconta il mondo di "loro" e "noi". Dei ricchi aristocratici degli anni Trenta e dei domestici che lavorano nelle case dei facoltosi signori e i loro frivoli salotti e stanze da letto.




Per la serie "cerco libri brevi ma carini", eccomi qui a parlarvi delle mie impressioni su "Ai piani bassi", romanzo di 150 pagine circa, che mi ha tenuto compagnia per qualche serata.

Il romanzo racconta la storia di una ragazzina che nei primi decenni del 900 "va a servizio" giovanissima e che conosce le regole imposte alla servitù. Lei racconta, tra alti e bassi, le sue esperienze negli scantinati delle case degli aristocratici più abbienti d'Inghilterra.

La fascetta che hanno appiccicato al libro dice che il romanzo ha ispirato downtown abbey, una bellissima serie tv andata in onda su rete quattro non molto tempo fa. Ovviamente la fascetta mente perché non ho trovato una cosa che fosse simile al telefilm. Insomma, sono ambientati in Inghilterra più o meno nello stesso periodo, poi stop, non ho trovato nient'altro che li accomuna. Quindi lettori, partite dal presupposto che il romanzo sia una cosa e il telefilm un'altra (pur essendo entrambi belli).
Chiarito questo punto, passo al romanzo che, nonostante la brevità, mi ha davvero colpita per lo stile scorrevole e interessante dell'autrice. Mi ha davvero stupito, non mi aspettavo questo livello di coinvolgimento.
Tutta la narrazione ruota intorno all'evoluzione lavorativa della protagonista: da ragazzina a donna adulta, da sguattera, ultima nella gerarchia dei servitori di famiglie abbienti, a cuoca affermata ed in gamba. La protagonista racconta in modo pungente e critico il mondo che deve vivere ogni giorno: quello di serva in case di ricchi che la trattano come un soprammobile. Mi ha colpito lo spirito davvero molto calzante che è presente in tutto il racconto e soprattutto la consapevolezza della servitù di essere sottopagati, sfruttati e controllati quasi come degli schiavi in alcuni casi. Le diverse famiglie che lei visita permettono di scoprire delle realtà dell'epoca che ho trovato davvero molto efficaci e realistiche. Sicuramente ho trovato particolari le pagine finali dove si evince moltissimo il cambiamento della società che tende ad essere più egalitaria tra padrone e "collaboratore" e non più servo. Tutta la servitù relegata "ai piani bassi" della casa con condizioni lavorative e di vita mediamente basse, diventano, ad un certo punto della storia sociale, delle persone vere e non più qualcuno che deve rimanere obbediente, silenzioso e soprattutto invisibile.
I diritti fondamentali delle persone non sono più calpestati ed ignorati, ma i lavoratori stessi, insieme alla società più moderna, premono affinché i padroni non si comportino più come tali.
Insomma se nella prima parte il romanzo è un diario di una giovane sguattera di cucina, alla fine diventa una sorta di denuncia verso la società oppressiva dei primi decenni del 900.
Si sarà sicuramente capito che l libro mi è piaciuto sia per lo stile schietto e diretto, che n effetti fa davvero tanto, sia per i contenuti trattati.
Assegno quindi 3 stelline e mezzo al romanzo.

p.s. " Ai piani bassi" mi ricorda abbastanza "Le osservazioni" di Harris Jane che ho letto nella versione BEAT. Ci sono parecchi punti in comune, quindi se vi è piaciuto uno vi piacerà sicuramente anche l'altro.

Lya

We love movies: Cenerentola

Ciao amici lettori e buona domenica. Eccomi oggi a parlarvi di un film che ho visto venerdì sera e che ho particolarmente apprezzato.

Il film è:
Trama:
Ella è una bambina che cresce felice tra mamma e papà. Ma la sua serenità è turbata dalla morte prematura della madre, che le ha fatto promettere di essere sempre coraggiosa e gentile. E coraggio e gentilezza le serviranno qualche anno più tardi con la donna che il padre sposerà in seconde nozze. Dispotica e ambiziosa, Lady Tremaine ha un ex principe da dimenticare e due figlie frivole da accasare. Sola e vessata, dopo la perdita del padre, Ella è costretta a (ri)governare la casa e ad abitare la sua ala polverosa. Appellata Cinderella dalle due sorellastre, Ella fugge a cavallo nel bosco dove incontra Kit, un ragazzo cortese che lavora a palazzo e al servizio del re. Emozionata da quell'incontro, decide di partecipare al ballo bandito dal banditore reale e aperto a sorpresa ai sudditi. Il suo desiderio non ha però fatto i conti con la matrigna e le sorellastre, che la umiliano strappandole il vestito. Ma lassù qualcuno la ama. Avvicinata dalla fata madrina, i suoi sogni diventano realtà. Dentro una zucca trasformata in carrozza, raggiungerà il castello e scoprirà che Kit è addirittura un principe. Il suo principe.

Mia opinione

"Sii gentile e abbi coraggio"

Dopo "Alice in Wonderland"  e "Maleficent", ero curiosa di vedere la trasposizione cinematografica di un altro classico intramontabile della Disney. Quando si fa un lavoro del genere ci sono 2 alternative:
1) Restare fedele all'originale, rischiando di essere tacciati di poca creatività;
2) Modificare completamente la storia, rischiando di essere tacciati di poca fedeltà all'originile (vedi ad esempio "Maleficent", in cui si è stravolta la reale personalità della protagonista).
Kenneth Branagh (l'inetto Gilderoy Allock in "Harry Potter e la camera dei segreti) è stato abile dietro la telecamera, tanto quanto davanti ed è riuscito a creare un piccolo capolavoro. La storia è sì fedele all'originale, ma con l'aggiunta di dettagli importanti e notevoli che rendono la storia più ricca, bella, senza stravolgerla nei contenuti. Atmosfere magiche, con ambientazioni curate nei minimi dettagli. Gli abiti erano favolosi.
La storia risulta molto più completa del cartone animato che, invece, risulta decisamente fedele alla storia narrata da Perrault nel XVII secolo. Il film si apre con la presentazione, per la prima volta, dell'infanzia felice di Ella, in cui compare, assieme al padre, anche la mamma, la quale però scompare prematuramente. Nel narrare la storia del padre di Ella, Branagh si rifà molto alla figura del padre di Belle, nella versione originale de "La Bella e la Bestia" di Beaumont. Ho apprezzato questo dettaglio, però allo stesso tempo sono curiosa di scoprire come sarà invece introdotta la storia de "La Bella e la Bestia" nel film in uscita tra qualche anno.
Tra le differenze significative con il cartone animato, quella particolarmente apprezzata è stato il primo incontro tra il principe e Ella. Esso rimane sempre un colpo di fulmine, amore a prima vista, ma anziché accadere durante il ballo a palazzo, il regista ha deciso di anticipare l'incontro nel bosco. Ho poi apprezzato la scelta di rendere il re, padre del principe, più fedele al protocollo reale: se nel cartone Disney del 1950 il re auspicava un matrimonio per amore per suo figlio, nel film il sovrano obbliga suo figlio a cercar moglie tra le principesse in età da marito.
La scelta del cast risulta sicuramente innovativa: se per Cenerentola e il principe la scelta è stata di mantenersi fedele all'originale, lo stesso non può dirsi per la matrigna, affascinante quanto crudele e magistralmente interpretata da Cate Blanchett, e le due sorellastre, che pur mantenendo un carattere antipatico e cattivo, fisicamente non risultano poco apprezzabili come nel cartone. Ci sarebbe tanto ancora da dire, ma non voglio rovinarvi la sorpresa e il piacere di gustarvi il film. La storia, il cast e l'ambientazione creano un connubio perfetto. Sicuramente le differenze tra cartone e film ci sono, e a mio avviso esse rappresentano un valore aggiunto alla storia bella e di speranza di Cenerentola. Consigliato? Senza ombra di dubbio! Se non l'avete ancora visto, al cinema dovrebbero trasmetterlo. Finalmente dopo un po' di tempo sono contenta dei soldi spesi per il cinema. E poi vedere Helena Bonham Carter (interprete di Bellatrix Lestrange in Harry Potter) nuovamente con una bacchetta magica in mano non ha prezzo: il nero però le dona di più xD
Valore aggiunto al film è l'apertura con il cortometraggio "Frozen Fever": davvero carino!! =)
E voi avete visto Cenerentola? Cosa ne pensate?

Isy^^


sabato 28 marzo 2015

ANTEPRIMA: Il trono di spade volume 5 di George R.R. Martin

E per il quinto anno, in concomitanza con l'uscita del telefilm, la Mondadori pubblica i volumoni di Martin de "Il Trono di spade" aka "Le cronache del giaccio e del fuoco" non nella italianissima versione spezzettata (che attualmente conta 12 volumi), ma bensì come in originale: il quinto libro è in arrivo insieme alla quinta stazione!
E io non potrei essere più contenta di questo! I mega volumi di 1000 e più pagine saranno sicuramente più scomodi dell'edizione spezzata, ma a me piacciono di più... fanno un figurone nella mia libreria! Attualmente io sono arrivata a leggere i primi tre volumi e a luglio, come faccio da tre anni, leggerò il quarto. Ho deciso così nella speranza che almeno esca il sesto volume finchè io arriverò a terminare il quinto libro il prossimo anno! La speranza è l'ultima a morire insomma!
Bando alle ciancie, ecco tutte le info relative al libro.

Titolo: I guerrieri del ghiaccio/I fuochi di Valyria/La danza dei draghi
Autore: George R.R. Martin
Pagine: 1164
Prezzo: 18 euro
Editore: Mondadori
Serie: Le cronache del giaccio e del fuoco 5#
Data di pubblicazione: 7 aprile 2015


La "vittoria" del leone dei Lannister ha lasciato un'interminabile scia di sangue: sepolto l'infame lord Tywin, assassinato dal proprio figlio nano, finita in catene la regina Cersei, seduto il piccolo re Tommen su un trono di lame pronte a ucciderlo, il destino dell'intero continente occidentale è di nuovo in bilico. Sulla remota Barriera di ghiaccio il temerario Jon Snow è costretto a consolidare con le armi il suo rango di lord comandante dei guardiani della notte mentre, al di là del Mare Stretto, Daenerys Targaryen, l'intrepida Regina dei Draghi, continua a difendere il proprio dominio contro orde di nemici antichi e nuovi. In fuga verso le città libere, il parricida Tyrion Lannister potrebbe essere la chiave di volta della restaurazione della mai realmente estinta dinastia del Drago. Tutto questo però potrebbe rivelarsi disperatamente inutile. Perché ora, veramente... l'inverno sta arrivando.

Cosa ne pensate? State seguendo la serie o inzierete a breve? ^^

venerdì 27 marzo 2015

What's next? 176

Buon venerdì. Ecco le nostre prossime letture


Lya:
What did you recently finish reading? (Cosa hai appena finito di leggere?) 

What are you currently reading? (Cosa stai leggendo?) 

What's next? (Qual è il prossimo?) 


Isy 
What did you recently finish reading? (Cosa hai appena finito di leggere?) 

What are you currently reading? (Cosa stai leggendo?) 

What's next? (Qual è il prossimo?)

E voi amici lettori cosa leggete di bello al momento?^^

giovedì 26 marzo 2015

Spazio emergenti 14

Eccomi con una nuova puntata di spazio emergenti: la nostra piccola vetrina dedicata agli esordienti e agli autori italiani autopubblicati.
Oggi vi presenterò altri quattro libri ^^

Titolo: L'acchiappasogni perduto
Autore: Danele De Stefano
Pagine: 184
Prezzo: 11 euro
Editore: Falzea Editore
Link: http://danieledestefano.com/

Trama
New York 1990. Un’agenzia governativa, il PSI, instaura in segreto i primi rapporti extraterrestri con popolazioni vicine a Cassiopea. Gli alieni li avvertono di due eventi catastrofici che comprometteranno lo spirito di tutti i viventi. Il primo si verificherà nel 1990 mentre, il secondo, dopo sessant’anni, quando gli alieni si presenteranno a tutto il mondo. Miami 2050. “Coesistere! Insieme” è il messaggio pacifista degli abitanti di Cassiopea trasmesso alla Terra e, soprattutto, alla radio del professor Phil Harris, che per questo diventerà molto famoso nella comunità scientifica e politica. Con questo contatto l’evoluzione tecnologica, etica e morale degli uomini si perfeziona continuamente ma, per gli agenti del PSI, il messaggio racchiude un significato diverso. Phil Harris, nel frattempo, concentra i suoi studi su alcuni asteroidi che orbitano molto vicini alla Terra, ma accade qualcosa di strano: le testate scientifiche e le istituzioni lo abbandonano, disinteressandosi delle sue ricerche e isolandolo. Due suoi studenti, Chucky e Jenny, cercheranno di aiutarlo ma qualcosa o qualcuno, interessato a distruggere tutto il suo lavoro, interferirà svelando il pericoloso segreto che racchiudono i suoi studi e il passato di Jenny e della sua collanina: un piccolo acchiappasogni, unico ricordo rimastole della sua famiglia. 


Titolo: Tutte le cose al loro posto
Autore: Giulia Dell'Uomo
Editore: Lettere Animate
Pagine: 68 ebook
Prezzo: 1,49€
Genere: Narrativa Romantica contemporanea
link per l'acquisto:QUI
 
Trama
Sara ha poco più di vent᾽anni quando scopre di avere un tumore. La malattia, pur sconvolgendo la sua esistenza, costituisce l᾽occasione per mettersi in gioco, continuare a fare programmi, a lottare e ad amare, a voler vivere fino in fondo la propria vita a tal punto che persino il rapporto con il suo medico, Roberto, fuoriesce dalle mura dell᾽ospedale e si catapulta nella vita reale, dove amore e paura si intrecciano in un vortice di emozioni intense. A scandire il tempo ci sono i ricoveri in ospedale, gli esami infiniti, le lacrime, i sorrisi, la consapevolezza di una malattia che non vuole andarsene e la rinascita fisica ed emotiva di una ragazza che è costretta troppo presto a diventare donna.  
 
Titolo:Orpheus 
Autore:Diana Mistera 
Pagine: 304
Prezzo: 13 euro/3 euro
Link: QUI
 
Trama 
Virginia, da tutti chiamata Geena, è una giovane donna sensitiva, un dono ereditato dalla nonna paterna. Sta per laurearsi in Antropologia Culturale e sta preparando una tesi sulla misteriosa figura di Vlad Tsepesh, meglio conosciuto come L'Impalatore. Lavora in una discoteca per mantenersi agli studi perché sfortunatamente è fuori corso ed ha una relazione complicata con l'egocentrico Maurice.
Fin da piccola è perseguitata da un incubo, che torna prepotentemente ad alloggiare le sue notti dopo il magico incontro con Orpheus, il leader della band che Geena e l'amica Kate adorano. Geena è una fatalista per natura, e proprio il fato, disporrà le carte in modo che, Geena ed Orpheus si incontrino dopo il concerto, in un locale gotico di Firenze, gestito dall'amico Dorian, chiamato Bloody Mary e fra i due giovani si innescherà immediatamente, una inconsueta, quanto rarissima affinità. 
L'incontro inaspettato con il carismatico Orpheus capovolgerà la vita della giovane Geena, portando con se le consuete paure che prepotentemente assalgono l'essere umano, nel momento in cui vede realizzarsi i propri sogni.
Dopo una visita alla madre che non vede da 10 anni, Geena scopre di essere l'unica sopravvissuta di un parto gemellare in cui il fratello è stato dichiarato, almeno sui documenti anagrafici, morto alla nascita. Ma sarà davvero così?
Tutto sembra andare alla perfezione, ma quanto durerà l'idillio della giovane coppia?
Riuscirà Geena a superare le paure e le insicurezze che la relazione con Orpheus porta con se?
Quali segreti sono nascosti dietro l'antico bracciale che la nonna le ha lasciato in eredità accompagnato da un libro, apparentemente, di poesie?
La vicenda si svolge a cavallo fra l'Italia, la Finlandia e l'Inghilterra.
Orpheus é il primo libro di una trilogia in cui il mondo gotico e fantasy, la mitologia ed il mistero si uniscono in un connubio che trasporterà l'anima ed il cuore del lettore in luoghi lontani ed oscuri.
 
 
Titolo: Primo. The Blemished - Difettosi
Autore: Sarah Dalton
Traduttore: Francesca Marrucci
Pagine: 287
Prezzo:
Editore: Babelcube Inc.
Link: QUI
 
Trama

Sotto la media e imperfetta, in un mondo di cloni perfetti, a Mina Hart è negata un’istruzione, una vita normale e un figlio. Ma quando incontra il misterioso fratello della sua nuova amica, prova per la prima volta il desiderio di condividere il suo più pericoloso segreto…
Un mondo bello ha un suo prezzo.
In un mondo pieno di cloni perfetti, Mina Hart è una Blemished, una Difettosa. I suoi geni sono guasti e ciò le nega i più elementari diritti: il suo diritto all’istruzione, il suo diritto ad avere una vita normale e il suo diritto, un giorno, ad avere un bambino.
Ma Mina ha un segreto pericoloso e mai penserebbe di poterlo condividere con qualcuno fino a che non incontra Angela, il suo primo giorno alla St. Jude’s School. Quest’amicizia sarà però presto complicata dal fratello adottivo di Angela, Daniel. Mina si ritrova travolta dalla sua natura impulsiva e dai suoi misteriosi poteri. E poi c’è quel clone bellissimo, Sebastian, a cui Mina non dovrebbe nemmeno rivolgere la parola…
The Blemished - Difettosi ha venduto oltre 17.000 copie ed è già stato apprezzato dal pubblico di lingua inglese.
Vi porterà in un futuro spezzato dove il Ministero per il Miglioramento Genetico (GEM) ha preso il controllo della Britannia. Vi condurrà in una corsa piena di avventura, amore e ribellione.
 
 

30 giorni di...musica (12)

Buon giovedì amici lettori. Eccoci a rispondere alla 12esima domanda della rubrica



12) Ascolti anche musica classica 

Isy
Assolutamente =) Amo ascoltare in particolare le composizioni per violino. L'autore classico che più adoro ascoltare è Antonio Vivaldi, apprezzo "Il cimento dell'armonia e dell'inventione" (una raccolta a cui appartengono anche i 4 brani notoriamente noti come "Le quattro stagioni", in particolar modo "Autunno"), ma amo tantissimo il componimento noto come"Il Gardellino", perfetto connubio tra archi e flauto, in particolare prediligo il secondo movimento: cantabile. Di seguito vi lascio il video, il movimento di cui vi parlo parte al minuto 3:30 =)
Grazie a OperaClips

Lya
Poco, sono le tracce più famose oppure che mi colpiscono particolarmente. Di solito associo tipi di musica alle mie attività quotidiane e per il relax preferisco Enya o la musica folkloristica irlandese. Ma niente toglie che un giorno potrei cambiare idea!

E voi apprezzate la musica classica o preferite solo quella più "moderna"?=)

ESCE OGGI: L'atlante di tenebra di John Stephen

E un'altra trilogia per ragazzi davvero molto carina è arrivata alla fine...e a tempo di record! L'atlante di tenebre, terzo e ultimo libro della serie "The books of beginning" è arrivato nella nostra ridente terra poco dopo la pubblicazione in inglese. Queste cose mi risollevano lo spirito! XD
Io lo stavo aspettando, peccato per il prezzo un po' troppo alto.

Se non conoscente la serie venite a fare un salto QUI e QUI dove trovate le recensioni dei primi due volumi!


Titolo:L'atlante di tenebra
Autore:John Stephen
Pagine: 490
Prezzo: 19,90 euro
Editore: Longanesi
Serie:The books of beginning 3#
Data di pubblicazione: 26 marzo 2015


Il fenomeno editoriale John Stephens, tradotto in 34 paesi, ha venduto solo in Italia oltre 80.000 copie con i libri de L’Atlante di smeraldo e L’Atlante di fuoco e ora torna con l’attesissimo romanzo conclusivo della Trilogia.

Le fantastiche ed emozionanti avventure dei tre coraggiosi fratelli Kate, Michael ed Emma stanno per concludersi: devono soltanto trovare l’ultimo libro magico, L’Atlante di tenebra, prima che cada nelle mani rapaci e crudeli del Ferale Magnus. Una volta che il libro sarà in loro possesso, il suo potere unito a quello degli altri due sarà inarrestabile. Inizia così per la piccola Emma un viaggio nello spazio e nel tempo, in luoghi reali e fantastici, un viaggio nel corso del quale dovrà affrontare mostri terribili e spaventosi fantasmi, ma soprattutto confrontarsi con il proprio lato oscuro, fino a trovare l’ultimo tassello di un puzzle straordinario. Solo con L’Atlante di tenebra i tre fratelli potranno sconfiggere il Ferale Magnus e salvare il mondo.
 
La serie è composta da:
L'atlante di tenebra

mercoledì 25 marzo 2015

ANTEPRIMA: Il ritorno del numero sette di Pittacus Lore

Buon pomeriggio lettori!
Eccomi qui con una nuova anteprima! è da parecchio che non segnalo nulla della Nord edizioni, ma si sa, quando si tratta di serie in corso che stanno per concludersi io sono in prima fila. XD
Ormai è diventata una "battaglia" personale!
Oggi, come leggete dal titolo voglio presentarvi il quinto, dico QUINTO, volume della serie di Pittacus Lore. Guardate, sono davvero commossa dal fatto che siamo riusciti ad arrivare a questa pubblicazione! XD
Personalmente ho letto il primo libro (QUI la recensone di due secoli fa tipo) e, dopo aver visto che erano 7 libri totali, ho mollato senza esitazione convinta che avrebbero abbandonato la pubblicazione al terzo vlume (w la positività!) e invece mi hanno stupito... magari riusciamo a concluderla questa serie! XD
Voi la state leggendo? Vi piace?


Titolo: Il ritorno del numero sette
Autore: Pittacus Lore
Pagine: 320
Prezzo: 16,90 euro
Editore: Nord
Serie: Lorein Legacies 5#
Data di pubblicazione:26 marzo 2015



Il peggio sembrava passato. Dopo anni trascorsi in solitudine, costantemente braccata dai nostri nemici, avevo finalmente ritrovato i miei compagni e, insieme, stavamo sviluppando i nostri poteri e raccogliendo sempre più informazioni sulla nostra missione. Diventavamo ogni giorno più forti. Eravamo quasi felici… Ma poi loro hanno corrotto il Numero Cinque e lo hanno convinto a rivelare il nostro nascondiglio. A causa del suo tradimento, non rivedremo mai più il Numero Otto. Sarei disposta a tutto pur di riaverlo al mio fianco, però è solo un sogno. Non mi resta altro che la vendetta. Perché loro hanno preso il Numero Uno in Malesia. Il Numero Due in Inghilterra. Il Numero Tre in Kenya. Il Numero Otto in Florida. E li hanno uccisi. Io sono il Numero Sette. Ho trascorso metà della mia vita in fuga, e adesso è giunto il momento di reagire. Siamo più forti di quanto credano. Conosciamo i loro segreti e i loro punti deboli. Non è più tempo di nascondersi. È tempo di combattere. E questa volta li annienteremo.


La serie "Lorein Legacies" è composta da:
1- Sono il numero quattro
2- Il potere del numero sei
3- La vendetta del numero nove
4- La sfida del numero cinque
5- Il ritorno del Numero Sette
6- The fate of ten
7- untitled

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...