sabato 28 febbraio 2015

Ricapitoliamo: febbraio 2015

Seconda puntata delle nuova rubrica dedicata alle attività del blog e a argomenti vari ;)

Cominciamo!

LIBRI LETTI 
L'elenco di tutti i libri che abbiamo letto questo mese la trovate QUI, il post degli In e Out del mese.


RECENSIONI DI GENNAIO


ACQUISTI E REGALI
Lya:

Questo mese non abbiamo fatto un post dedicato perché i libri comprati sono stati pochi. Io per esempio non ho comprato nulla, ho fatto la brava!

Isy:
Questo mese ho acquistato:
-"Voglio togliere l'acqua del mare" di Piero Fabris;
-"Storia di una ladra di libri" di Markus Zusak;
-"Il commesso" di Bernard Malamud;

OFF-TOPIC: CANZONE DEL MESE 
Lya:

La mia canzone di questo mese è la colonna sonora delle cinquanta sfumature di grigio: Mi rifiuto di vedere il film ma la canzone è davvero bellissima!




Isy:
La canzone del mese è "Grande amore" del Volo, trio di giovani cantanti e vincitori dell'ultimo Festival di Sanremo. Sul loro conto se ne sono dette di cotte e di crude, ma a me piacciono molto: mi ricordano tanto il mio adorato Josh Groban!

OFF-TOPIC: FILM VISTI
Lya:
A febbraio non ho visto moltissimi film, mi sono dedicata maggiormente alle serie tv. 
Ho visto:
Colpa delle stelle
Lucy (bellissimo!!)
Il mondo di Arthur Newman
Boyhood

Isy:
Questo mese ho visto solo 2 film e 2 cartoni (eheh! Eterna bambina!)
-Il principe abusivo;
-TinTin e il mistero dell'unicorno;



-Mulan II:
-La spada nella roccia (rivedere la scena di "Higitus Figitus mi ha fatto venir voglia di rivedere questo cartone che non guardavo da anni!)



OFF-TOPIC: SERIE TV 
Lya:
A febbraio mi sono dedicat a due serie in particolare: "Diario di una nerd superstar" e "Rookie blue".
Diario di una nerd superstar, in onda su mtv, è una commedia adolescenziale davvero molto simpatica: la protagonista, Jenna, è spassosissima e mi ha fatto appassionare alla storia.
Rookie blue è un telefilm canadese che racconta il lavoro di un gruppo di reclute in polizia e delle loro vicende sentimentali. Incredibilmente è una serie che trovo abbastanza originale anche se è attualmente sospesa; la quinta stagione, che ora è di 11 episodi, dovrebbe contarne 22 entro il 2015. Speriamo!
Ho terminato entrambe e aspetto la prossima stagione!




Isy:
Ho continuato a vedere Chuck, oggi ho terminato la quarta stagione e mi manca solo l'ultima stagione!



OFF- TOPIC: LA FRAGRANZA DEL MESE
Da appassionate di yankee candle, non potevo non inserire questa particolare sezione in cui inseriremo sia i nostri gusti preferiti delle candele, sia profumi e fragranze varie.

Lya:
La fragranza del mese è Candy cane lane che fa parte della collezione natalizia del 2014 e che io ho acquistato con lo scondo dopo le feste. Il profumo è di menta con qualcosa di dolce, assolutamente natalizia!

Isy:


OFF-TOPIC: LA FISSA DEL MESE 
Questa è una sezione dedicata a particolari fissazioni del mese appena trascorso.
Lya:
La fissazione del mese, come avevo preannunciato anche a gennaio, è un'altra tipologia di tè: Earl gray sfuso... è il primo té sfuso che io abbia mai provato ed èanche la prima volta che assaggio un earl gray. Chissà perché ero convinta che l'aroma del bergamotto non mi sarebbe piaciuta!


 Isy:
La cucina!! Nel mese di febbraio mi sono dedicata alla preparazione di tanti piatti gustosi, per lo più dolci! Tra i miei esperimenti riusciti ci sono i pancake light (deliziosi!) e le mug cake (ovvero torte in tazza!)
Non badate alla forma bizzarra: la torta si è gonfiata più del previsto, salvo poi accasciarsi di lato xD

e voi? Quali sono le vostre letture? Le fragranze, canzoni e fissazioni di febbraio? ^^

venerdì 27 febbraio 2015

What's next? 172

Buon venerdì amici lettori=)Eccoci finalmente al week-end. Pronti a dire addio a febbraio? Io sì! =) Spero che marzo e la primavera portino una ventata di colore anche nella mia vita^^

Lya:
What did you recently finish reading? (Cosa hai appena finito di leggere?) 

What are you currently reading? (Cosa stai leggendo?) 

What's next? (Qual è il prossimo?) 

Isy 
What did you recently finish reading? (Cosa hai appena finito di leggere?) 

What are you currently reading? (Cosa stai leggendo?) 

What's next? (Qual è il prossimo?)

E voi amici lettori cosa leggete di bello al momento?^^

giovedì 26 febbraio 2015

Spazio emergenti


Eccoci tornate con la rubrica "Spazio esordienti" che si pone come obiettivo quello essere una piccola vetrina per autori esordienti italiani raccogliendo e presentando alcuni loro libri.
Purtroppo, a causa dei diversi impegni, questa rubrica ha subito dei rallentamenti così come le risposte ai diversi autori che ci hanno contatate. Mi dispiace molto di questa situazioe, pian piano recuperermo. Abbiate pazienza!

Oggi vi pesenterò tre libri:


Titolo: Sunrise Saga - Evoluzioni

Autore: Paolo Daolio

Editore: Autopubblicato

Prezzo: 0,99



Trama
Due ragazzi, Jeremy e JJ, iniziano un avventura, in un mondo dove l'umanità è relegata sottoterra da tanto di quel tempo da ignorare l'esistenza di un "sopra". Lasciano le loro case e partono alla ricerca della verità, seguendo indizi lasciati da un padre misteriosamente scomparso e affrontando insidie e pericoli di un mondo crudele. Durante il loro viaggio, incontreranno anche validi amici e avranno modo di rinforzare il loro legame come mai si erano immaginati. In un cocktail mai estremamente violento o esageratamente tecnico, i due amici dovranno sfidare mutanti, droidi e interfacce cibernetiche usando la loro genialità e astuzia, talvolta aiutati dalla fortuna. Il romanzo è ricco di azione e il linguaggio usato permette la lettura a un pubblico vastissimo (12+).



Il romanzo è disponibile in diversi store online; sul sito dedicato alla saga potete trovare tutti gli indirizzi utili per comprarlo sui vari siti: http://www.sunrisesaga.com/


Titolo: Eternal Flame
Autore: Martina Salice
Pagine: 300
Prezzo: 2,49 €
Editore: Self publishing
Formati disponibili: ebook ( Amazon )

Trama

Dopo essere stata imprigionata e torturata, Elettra O'Connell, ultima strega della sua stirpe, ha un solo scopo: la vendetta. È disposta a tutto pur di uccidere Kieran, il Mangiatore di Anime che le ha rovinato la vita, anche a sedurre un pericoloso Lykae. Quando le cose cominciano a sfuggirle di mano, un uomo misterioso la conduce in salvo portandola con sé nella sua base operativa. Lui è Belial, un Daemon con un passato tormentato alle spalle. Da tempo non gli interessano più le donne, eppure sente un’inspiegabile attrazione per la ragazza che sembra ricambiare.
Condotta al cospetto del re dei Daemon, Elettra decide di stringere un patto con lui: la collana di sua madre in cambio del suo aiuto a uccidere Kieran.
La caccia ha così inizio, intanto l'attrazione tra Elettra e Belial si trasforma in una fiamma pronta a divampare.
Ma potrà la loro passione riuscire a sconfiggere i tormenti del passato? 



Titolo: A un passo dalla vita

Autore: Thomas Melis
Prezzo: € 1,99 (€ 2.99 su Google Play Store)
Pagine: 320

Editore: Lettere Animate



Trama
È una Firenze fredda, notturna e mai nominata quella che fa da palcoscenico alla storia di Calisto e dei suoi sodali, il Secco e Tamagotchi. La città è segnata dalla crisi globale, dietro l’opulenza pattinata del glorioso centro storico si nasconde la miseria dei quartieri periferici. Calisto è intelligente, ambizioso, arriva dal Meridione con un piano in mente e non ha intenzione di trasformarsi in una statistica sul mondo del precariato. Vuole tutto: tutto quello che la vita può offrire. Vuole lasciarsi alle spalle lo squallore della periferia – gli spacciatori albanesi, la prostituzione, il degrado, i rave illegali –,  per conquistare lo scintillio delle bottiglie di champagne che innaffiano i privè del Nabucco e del Platinum, i due locali fashion più in voga della città. Calisto vuole tutto e sa come vincere la partita: diventando un pezzo da novanta del narcotraffico.

Cupamente, nella rappresentazione di un dramma collettivo della “generazione perduta”, schiava di un sistema socioeconomico degenere e illusa dalle favole di una televisione grottesca, si snoda questa storia di ingiustizie e tradimenti, ma anche di amicizie e amori forti tragicamente condannati. Perché il male non arriva mai per caso e la vita non dimentica mai nulla, non perdona mai nessuno.

Disponibile nelle librerie online nei formati EPUB e Kindle
Link Amazon: http://amzn.to/1uzMNQv


Alla prossima!

30 giorni di...musica (8)

Buon giovedì amici lettori. Come va? A me andrebbe tutto bene se solo questa influenza la smettesse di infastidirmi! Ma passiamo al tema del post..e parliamo di musica!
8) Chi è secondo te il cantante piu' bravo? 

Isy
Senza ombra di dubbio Josh Groban: è un cantante americano che canta in inglese, francese, spagnolo e italiano. Ha una forza vocale unica, eppure in Italia è quasi sconosciuto! Un vero peccato! Di cantanti italiani invece non posso non citare Angelo Branduardi: un vero menestrello della musica italiana! La sua opera di riscoperta della musica medievale e rinascimentale è unica nel suo genere. Senza parlare delle canzoni e della maestria con la quale suona il violino! Noi italiani dovremmo davvero andare fieri di avere un musicista a 360° come Branduardi! 
  

Lya
 Come ho già detto nelle precedenti puntate ho superato la fase "fissa per un cantante" e ascolto un po' di tutto quindi non ho UN cantante preferito ma tanti artisti che hanno fatto delle canzoni che mi piacciono. Se dovessi scegliere apprezzo le doti canore di Beyonce e di Matthew Bellamy (il frontman dei muse) oppure di italiane mi piacciono Chiara e Noemi (anche se non ascolto molta musica italiana). Ribadisco però che sono sempre aperta a nuovi orizzonti musicali
 

E secondo voi chi è il cantante o la cantante più bravo/a? =)

mercoledì 25 febbraio 2015

Classici...da libreria: Il ritorno alla brughiera di Thomas Hardy

Dopo davero molto tempo eccomi di nuovo a parlarvi delle mie impressioni di un classico.. da libreria. In questo periodo non ne sto leggendo moltissimi... ho letto Cent'anni di solitudine ma non sono stata in grado di scrivere una recensione che mi soddisfacesse; per quest'estate prevedo di leggere Moby Dick e spero anche un altro classico. Vi lascio alla mia "recensione" di uno dei libri meno conosciuti di Thomas Hardy.
Buona lettura!

Titolo:Il ritorno alla brughiera
Autore:Thomas Hardy
Pagine: 432
Prezzo: 5,90 euro
Editore: La biblioteca dell'espresso

Trama
"Ritorno alla brughiera", pubblicato nel 1878, è il primo dei grandi romanzi della maturità di Thomas Hardy e ha già il tratto fondamentale di tutta la sua narrativa maggiore, in particolare di "Tess dei d’Urberville" (1891) e "Jude l’oscuro" (1895): dentro una narrazione di taglio realistico è infatti innervato un nucleo nudamente tragico, con il suo conflitto insanabile e la sua struttura aporetica che, come è proprio del tragico, non hanno né vera soluzione né un vero “perché”.
Dentro la trama delle vicende narrate, le domande sottese non hanno insomma risposta, nonostante tutte le stratificazioni di senso, e le complesse e varie elaborazioni metaforiche che la dimensione realistica e la vigile demiurgia del narratore onnisciente dispiegano per circoscrivere e illuminare questo oscuro e ineradicabile nucleo drammatico.
Il paesaggio è certamente la sua prima incarnazione simbolica: è il Wessex, la zona geograficamente insieme circoscritta e immaginaria, quasi un’isola chiusa e ferma nel tempo, immutata nel corso dei secoli e tagliata fuori dalle trasformazioni violente e distruttive della rivoluzione industriale, che fa da quinta e orizzonte a tutti i romanzi della maturità.
In particolare in "Ritorno alla brughiera", a delineare lo spazio tragico è Egdon Heath, una brulla, aspra distesa di terra, sferzata dai venti, con le sue brevi primavere, le estati accese ed arse, i lunghi inverni di neve e di buio, i piccoli villaggi sparsi, le colline e gli avvallamenti, le case isolate, i grossi cespugli di ginestra gialla, e le macchie verde cupo delle felci.


Attirata dal titolo ho iniziato a leggere "Ritorno alla brughiera", così, senza aspettarmi nulla, infatti conoscevo davvero poco sia l'autore che le sue opere, infatti Tess of  the Urbervilles manca alla mia collezione di classici pur avendolo studiato in letteratura. Insomma mi sono approcciata al romanzo in modo abbastanza spensierato e sicuramente per questo motivo sono riuscita ad apprezzare dei risvolti che non mi avrebbero altrimenti coinvolto.

I protagonisti sono principalmente quattro: due giovani donne e due uomini che vivono nella desolata brughiera inglese che intrecciano le loro vite in modi inaspettati.
Thomasine è una ragazza semplice e timorata di Dio che vuole disperatamente sposare Damon per non essere considerata una disonorata agli occhi degli altri, mentre il suo fidanzato è inesorabilmente attratto da Eustacia, una bellissima giovane viziata e approfittatrice. La storia diventa complessa con il ritorno alla brughiera di Clym cugino di Thomasine; Eustacia vede in questo ragazzo la possibilità di fuggire da quelle lande desolate e quindi gli si avvicina, ma non sa che Clym ama quei luoghi e desidera rimanere proprio lì. La vita di questi quattro personaggi s'intreccia fino ad arrivare a un finale tragico.

Non era proprio quello che mi aspettavo, ma il libro mi è piaciuto, nonostante io abbia trovato davvero insopportabile Eustacia.
Quello che mi è subito saltato agli occhi è certamente legato alle descrizioni che sono forse le più vivide e belle che io abbia letto negli ultimi mesi. Il primo capitolo, di una decina scarsa di pagine, è tutto descrittivo: Hardy racconta la sua brughiera con luci e ombre, fa davvero parlare il silenzio di quelle terre desolate con le sue parole. Sinceramente le parti troppo descrittive di solito mi annoiano e mi spingono ad andare avanti velocemente, ma in questo caso le ho trovate davvero romantiche e poetiche e me le sono gustate con calma.
Ovviamente, essendo un romanzo scritto nell'ottocento nell’epoca vittoriana, lo stile è retorico e spesso ampolloso soprattutto nei dialoghi, ma non mi è risultato difficoltoso proseguire la lettura che anzi è stata scorrevole e abbastanza veloce per essere un classico. Sarà stato forse il periodo di maggiore libertà mentale che sto vivendo, ma le descrizioni che solitamente reputo pesanti, lo stile ricco che avrebbe rallentato la lettura, questa vola non mi è dispiaciuto per nulla.
I personaggi sono però un'altra storia perché Eustacia, che è praticamente la protagonista, mi è risultata subito antipatica, mentre gli altri tre, che sono quasi solo dei personaggi di sfondo, hanno avuto una maggiore presa sulla mia immaginazione. Fondamentalmente "ritorno alla brughiera" è la storia di due coppie che attraversano numerose peripezie, quasi tutte riconducibili ai desideri di Eustacia la quale, sempre inquieta e insoddisfatta, tenta di dare una svolta alla sua esistenza senza fare i conti con le conseguenza. Questa giovane e bella ragazza, anche poco modesta, vive la vita solitaria della brughiera come una prigioniera immersa nel silenzio assordante di questi luoghi con pochi conoscenti che non reputa alla sua altezza di donna raffinata e acculturata. Questo è il fulcro che fa muovere tutta la narrazione poiché il desiderio più profondo di Eustacia è quello di andare a vivere in città e, l'unico modo in cui può ottenere tutto questo è sposando un uomo che possa mantenerla tra vizi e vita mondana, un marito che possa esaudire i suoi capricci e valorizzare le sue capacità (inesistenti ai miei occhi). Ma le cose non vanno come si aspetta e quindi, dopo una serie di azioni sconsiderate ed errori di giudizio, distrugge la sua e le vite degli altri personaggi.
Il finale mi è decisamente piaciuto, nonostante la tragicità, perché era del tutto inaspettato e chiude la storia totalmente.
Insomma il romanzo mi è piaciuto complici le splendide descrizioni della brughiera e della vita di campagna e il finale a sorpresa .

Assegno quindi tre stelline e mezzo.

Lya




martedì 24 febbraio 2015

Teaser Tuesday 121

Buon martedì amici lettori. Eccomi oggi a proporvi un breve brano estratto dalla mia attuale lettura. Come avrete capito è tempo di:

La mia lettura attuale è:

“Theana era sul punto di controbattere, quando Dubhe percepì qualcosa alle proprie spalle. Si girò d'istinto. Vide Learco che stava prendendo la spada e si alzava rapido.
«Silenzio» impose. Si era accorto che qualcosa non andava. «Dietro di me.»
In un lampo Dubhe si chiese se le avesse sorprese a parlare, scoprendo tutto. Non ebbe tempo di riflettere perché Learco l’afferrò per un braccio e la costrinse a mettersi dietro la sua schiena. Altrettanto fece con Theana, quindi si preparò all’attacco. Il pericolo cancellò dalla mente di Dubhe qualsiasi altro pensiero.
Erano almeno in cinque, poco distanti. Ne percepiva la presenza e ne sentiva i passi frettolosi tra le felci della macchia. Troppi, per Learco. La sua mano si strinse istintivamente sul vuoto, pronta ad abbrancare l’elsa del pugnale. Che fare?
«Qualsiasi cosa accada, state sempre tra me e l’albero qui dietro» sussurrò il principe, e nella sua voce c’era la tensione della lotta.”

E voi cosa leggete di bello in questo momento?^^


domenica 22 febbraio 2015

Books around the world: Shadow study

Eccomi qui, per la rubrica dedicata ai libri stranieri, a presentarvi un libro che uscirà tra pochi giorni nei paesi anglosassoni: il primo libro della nuova trilogia che vede come protagonista Yelena, l'eroina che ho adorato nei romanzi di Maria V. Snyder!
Probabilmente non conoscerete l'autrice o il trilogia composta da Dark moon, silver moon e red moon, ma vi posso dire che io l'ho adorata davvero: un fantasy davvero ben scritto. Peccato che in Italia sia stata pubblicata dalla Harlequin, che sia passata quasi sotto silenzio e soprattutto che sia davvero difficile procurarsi i cartacei.
Spero in una futura pubblicazione di Sahdow study qui da noi e soprattutto in una riedizione della prima trilogia!

Titolo:Shadow study
Autore: Maria V. Snyder
Pagine: 384
Data di pubblicazione: 24 febbraio 2015

Trama
L'autrice di libri bestseller  Maria V. Snyder, che ha entusiasmato tanti lettori con la trilogia Posion study che narra la storia indimenticabile di Yelena, l'assaggiatrice ufficiale del Comandante, ora è tornata con un nuovo racconto ricco di intrighi.

Una volta, solo la propria vita era in gioco.
Stranamente, quando Yelena era solo un'assaggiatrice di veleni, la sua vita era più semplice. Ma lei è riuscita a sopravvivere a numerosi ostacoli per diventare una parte vitale del rapporto tra i suoi paesiv da sempre rivali: Ixia e Sitia. Ora Yelena usa la sua magia per mantenere la pace in entrambe le terre e proteggere il suo rapporto con Valek.
Improvvisamente, però, sono minacciati da ogni parte da coloro che si contendono il potere attraverso la politica e gli intrighi. Il lavoro di Valek - e la sua vita - sono in pericolo. Non appena Yelena cerca di scoprire la portata di questi complotti, affronta una nuova sfida: la sua magia è stata bloccata. La ragazza è costretta a mantenere questa situazione segreta
o suoi nemici scopriranno quanto sia vulnerabile; tutto questo mentre va alla ricerca di chi o che cosa è responsabile della perdita dei suoi poteri.
, i giorni da assaggiatrice ufficiale erano molto più semplici. E certamente non così pericolosi.


Leggerò questo libro, pur essendo un fantasy e l'inizio di una serie... ho davvero amato Valek e Yelena!

Vi lascio con i link alle mie recensioni della trilogia:
Red Moon. Ali di fuoco (Study Trilogy #3) 
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...