venerdì 31 gennaio 2014

In & Out: Gennaio 2014

Eccoci, come ogni fine mese, a mostrarvi i nostri IN e OUT!
 
Gli In e out di Isy:
Partiamo dall'IN. Ho scelto "La setta degli assassini-Guerre del Mondo Emerso I". Devo ammettere che ero alla ricerca di una storia che mi appassionasse ma che allo stesso tempo fosse non troppo impegnativa e in questo romanzo ho trovato ciò che cercavo. Ammetto che non mi ha coinvolta allo stesso modo della prima trilogia, ma per il momento non mi lamento troppo. Come OUT ho scelto "Sogni di sangue": capisco che bisognava creare un racconto lungo (o romanzo breve), ma questo è stato troppo sbrigativo e in alcuni punti fin troppo banale. è stato il libro con cui ho inaugurato il 2014 e spero che almeno in questo caso non valga il detto: "Quando il buongiorno si vede dal mattino...".
Gli In e out di Lya:
Le mie letture del mese sono state variegate e ho scelto The Help come in perché racconta in modo vivido una storia reale da un punto di vista completamente femminile; il mio giudizio è completamente positivo su queato libro anche se ho molto apprezzato "Le ossa della principessa" di Alessia Gazzola. L'out è stato un libro parecchio deludente; amo i libri sui libri e sui lettori ma questo è davvero un po' troppo fuori dalle righe.

E i vostri IN e OUT per questo inizio 2014 quali sono?=)

What's next? 125

Ciao amici lettori! Rieccoci con una nuova puntata di "What's next?". Cavolo, siamo già al 31! Un mese è passato di questo 2014 ;)



Lya:
What did you recently finish reading? (Cosa hai appena finito di leggere?)

  What are you currently reading? (Cosa stai leggendo?) 

 What's next? (Qual è il prossimo?)
 

 
Isy
What did you recently finish reading? (Cosa hai appena finito di leggere?)
 
 What are you currently reading? (Cosa stai leggendo?) 
 

  What's next? (Qual è il prossimo?)
 
Voi cosa state leggendo di bello??



 


 
 
 



giovedì 30 gennaio 2014

30 giorni di...Harry Potter (17)


Buon pomeriggio amici^^nuovo appuntamento con...


17) La tua scena preferita in Harry Potter e l'Ordine della Fenice

Isy:
Ci sono molte scene che vorrei citare, ma una tra le mie preferite è sicuramente quella in cui Fred e George danno il loro "particolare" addio ad Hogwarts! Al cinema scattò l'applauso collettivo! Però anche le scene in cui Harry e Sirius sono assieme, si abbracciano come un padre e un figlio le ho apprezzate tantissimo :'(

Lya:
Tra i tanti momenti carini preferisco la scena degli allenamenti nella stanza delle Necessità. Sinceramente questo film non mi è rimasto particolarmente impresse ed è forse quello che ho visto di meno..

E la vostra scena preferite qual è?

mercoledì 29 gennaio 2014

ANTEPRIMA: L'ultimo sacrificio di Richelle Mead

E finalmente un'altra serie giunge alla fine! L'accademia dei vampiri, serie molto apprezzata dal pubblico, è formata da sei libri e il quinto e il sesto sono pubblicati a pochissima distanza l'uno dall'altro; pochi giorni fa è stato pubblicato "Anime legate" e nei primi giorni di febbraio arriverà finalmente "L'ultimo sacroficio".
Personalmente ho letto solo il primo libro della serie ma adesso potrei decidere di ricominciare e terminare la lettura di tutti e sei i volumi!

Titolo:L'ultimo sacrificio
Autore: Richelle Mead
Pagine: 600
Prezzo: 14,90
Editore: Rizzoli
Serie: L'accademia dei vampiri 6# 
Data di pubblicazione: 5 Febbraio 2014
Rose Hathaway ha sempre seguite le sue regole. Ha infranto la legge quando è scappata dall'Accademia St. Vladimir con la sua miglior amica e l'ultima discendente dei Dragomir, la principessa Lissa. Ha infranto la legge quando si è innamorata dal suo bellissimo, e off-limits istruttore Dimitri. E ha osato sfidare la Regina Tatiana, leader del mondo Moroi, rischiando la sua vita e reputazione per proteggere le future generazioni dei prossimi guardiani dhampir. 
Ora la legge ha finalmente raggiunto Rose – per un crimine che non ha nemmeno commesso. È in prigione per il più alto dei crimini: l'assassino di un monarca. Avrà bisogno dell'aiuto di entrambi Dimitri e Adrian per trovare l'unica persona vivente che può fermare la sua esecuzione e forzare l'elite dei Moroi a riconoscere un nuovo candidato al trono reale: Vasilisa Dragomir.
La serie “L’Accademia dei Vampiri” è composta da:
1. L'accademia dei vampiri
2. Morsi di ghiaccio
3. Il bacio dell'ombra
4. Promessa di sangue
5. Anime legate
6. Last Sacrifice


Lo stavate aspettando??

martedì 28 gennaio 2014

Teaser Tuesdays: Percy Jackson e gli dei dell'Olimpo. Il ladro di fulmini

Eccomi con un nuovo teaser!
Colpita dauna inspiegabilevoglia di rilassarmi e ridere, ho deciso di fare una maratona Percy Jackson. Avevo già letto i primi due anni fa in inglese ma eccomi a rileggerli per concludere la serie!
— Orsù, Percy! — gridò, e mi lanciò la penna. La Dodds si avventò contro di me.  La schivai, gridando dalla paura, e sentii gli artigli che fendevano l'aria a pochi centimetri dal mio orecchio. Agguantai la penna al volo, ma quando toccò la mia mano, non era più una penna. Era una spada: la spada di bronzo del signor Brunner, quella che usava sempre nel giorno del torneo!  La Dodds si voltò verso di me con uno sguardo assassino negli occhi.
Avevo le ginocchia di gelatina e le mani mi tremavano così tanto che per poco non feci cadere la spada.  — Muori, dolcezza! — ringhiò lei, e con un battito  di ali mi venne addosso.
Una scarica di terrore assoluto mi scosse il corpo. Feci l'unica cosa che mi venne naturale: sferrai un colpo di spada.  La lama metallica la colpì sulla spalla, trapassandola come se fosse fatta d'acqua.  Swish!  La Dodds diventò come un castello di sabbia in balia di un ventilatore: esplose   in   una   nube   di   polvere   gialla,   volatilizzandosi   all'istante   e lasciandosi dietro un gran puzzo di zolfo, uno stridulo grido di morte e un gelo malevolo nell'aria, come se quei due occhi incandescenti mi stessero ancora fissando.  Ero solo.  Avevo una penna a sfera in mano.  Il signor Brunner non c'era. Non c'era nessuno, a parte me.  Mi tremavano ancora le mani. Probabilmente avevano messo dei funghi allucinogeni nel pranzo.  
Avevo immaginato tutto?
Qual è il vostro teaser?

lunedì 27 gennaio 2014

RECENSIONE: Passione vintage di Isabel Wolff



Buona lettura!
Titolo: Passione vintage  
Autrice: Isabel Wolff
Pagine: 380
Prezzo: € 14
Editore: Leggereditore

Trama
Un cappello di paglia intrecciata è tutto ciò che a Phoebe rimane della sua amica Emma. Ed è da quell’accessorio a lei tanto caro che decide di ripartire. Perché secondo Phoebe ogni oggetto, e ogni capo porta con sé l’anima di chi l’ha creato e di chi l’ha indossato.Quando Phoebe decide di lasciare il suo incarico nella prestigiosa casa d’aste Sotheby, tutti rimangono di stucco. Perché lasciare un impiego così ambito per aprire una boutique di abiti vintage? Presto un capo che proviene dal passato, e da una piccola cittadina oltreoceano, le aprirà gli occhi e cambierà per sempre la sua vita. Thérèse Bell, un’anziana signora francese, ha una straordinaria collezione di capi vintage. Ma fra gli abiti da sera e i tailleur d’alta moda, Phoebe trova un cappottino blu che non sembra essere mai stato usato, e dal quale Thérèse non vuole separarsi. Le due donne stringono un’amicizia profonda, e presto scoprono che nonostante le differenze d’età e di cultura, un destino comune le unisce. Entrambe, infatti, non riescono a riconciliarsi con il proprio passato. Le settimane scorrono e passo dopo passo, davanti a una tazza calda di tè, Phoebe scopre la storia del cappottino blu. E quando Thérèse le confessa che le mancano pochi giorni di vita, Phoebe decide di aiutarla ad affrontare i fantasmi che la richiamano dall’infanzia, perché soltanto così anche lei potrà dare una svolta alla sua vita, riuscendo forse a innamorarsi e a vivere di nuovo.Una storia commovente, un inno all’amicizia e alle seconde possibilità che la vita riserva.
 
 
A dicembre ero alla ricerca di libri piacevoli ma interessanti e, per puro caso, ho visto lì impolverato "Passione vintage" che ho da più di un annetto e che avevo completamente dimenticato. Avevo delle basse aspettative ma mi sono dovuta ricredere perché il libro racconta una bella storia di amicizia e di attaccamento familiare.

Pheobe ha appena aperto uno splendido negozio vintage in una via trafficata del centro della città; i vestiti di marca del passato sono per lei una vera fonte d'ispirazione, una particolare forma d'arte e non dei vecchi vestiti usati come molti credono.
Un giorno viene chiamata per andare a valutare dei vestiti d'epoca di una donna anziana, Thérèse, che dietro la fragilità dettata dall'età e dalla malattia nasconde un cuore forte e una storia di amicizia interrotta dalla guerra. Phoebe, malgrado i suoi problemi, prende a cuore la storia di Thérèse e della sua amica ebrea e tenta di aiutare l'anziana a trovare la pace prima della fine.

Al contrario di quello che credevo, e cioè un libro frivolo incentrato sui vestiti e su relazioni amorose della protagonista, mi sono ritrovata in mano un bel romanzo al femminile, piacevole e interessante, nonostante i risvolti drammatici.
Le due storie che s'intrecciano sono molto diverse tra loro e soprattutto quella ambientata nel passato è bella e appassionante.
Phoebe è una donna intraprendente: ha appena aperto un negozio di abiti vintage, che sono la sua passione, è da poco uscita da una difficile storia d'amore e ha perso una sua grandissima amica d'infanzia incolpandosi dell'accaduto. Insomma la sua vita è complessa ed è resa ancora più difficile dalla sua coscienza e dai rimorsi: Phoebe è convinta che avrebbe potuto fare qualcosa per salvare la sua stravagante amica Emma. La morte di quest'ultima ha cambiato il punto di vista della protagonista sulla vita e quindi ha deciso di cambiare tutto: di ripartire da zero. In tutto il romanzo Pheobe arranca per risalire a galla e per trovare un briciolo di felicità: l'unica vera consolazione sono i vestiti vintage. Per lei non sono solo dei pezzi di stoffa vecchi e usati ma hanno un'anima, una storia nascosta tutta da raccontare ed è esattamente quello che Phoebe fa con Thérèse.
Thérèse è un'anziana donna alla fine dei suoi giorni che decide di raccontare ad una perfetta sconosciuta la sua storia celata nel profondo del suo cuore e che ha cambiato per 60 anni la sua vita. Thérèse prima della guerra aveva un'amica ebrea di cui ha perso le tracce perché viene deportata in un campo di concentramento: la donna s'incolpa della sua cattura perché da ingenua ragazza francese ha avuto troppa fiducia del prossimo. Phoebe rimane incantata e rattristita da questa storia così simile alla sua e s'impegna a dare un briciolo di pace a Thérèse che sta per morire.
Insomma il libro racconta la storia di due donne sconosciute che hanno vissuto delle amicizie tenere e bellissime che hanno perso in modo tragico: entrambe vivono ogni giorno con pesanti sensi di colpa e con un sentimento di vuoto incolmabile.
Il mio giudizio sul romanzo è positivo perché, pur sembrandolo, non è un romance tipico, al contrario al centro di tutto ci sono l'amicizia profonda e la lealtà con dei tocchi di drammaticità che hanno reso il romanzo più vero che me lo hanno fatto apprezzare maggiormente: non tutto può essere rosa e fiori!

Assegno tre stelline e mezzo!

Lya

Interesting book 135



Buon lunedì pomeriggio lettori!
eccomi con una nuova puntata della rubrica Interesting book!
Il primo libro che vi vado a presentare racconta la storia di crimini e di amore nell'Ameria della prima metà del novecento; dal libro tra pochissimo tempo sarà in tutti i cinema la trasposizione su pellicola: sono davvero curiosa di poterlo leggere e poi di vedere questo film! La storia è intricata ma ha dei risvolti davvero imprevedibili che mi attirano moltissimo!
Il secondo libro che vi vado a presentare è "Dopo" un thriller psicologico che racconta la storia di Sarah, una donna rapita e rinchiusa per 10 anni in uno scantinato. Per lei non sembra esserci nessuno "dopo"...questo romanzo mi ricorda "Scomparsa" Di Chevy Stevens, libro che ho apprezzato pur essendo molto inquietante e incisivo e anche con "Dopo" la storia, almeno quella iniziale, sembra avere delle similitudini.


Storia d'inverno
Titolo: Storia d'inverno
Autore: Mark Helprin
Pagine: 848
Prezzo:18 euro
Editore: Neri pozza
Data di pubblicazione: 16 gennaio 2014
 
Trama Peter Lake è un ladro. Un ladro nella Manhattan dei primi del Novecento in cui la guerra tra bande regala ogni mattina un mucchio di cadaveri a Five Points sul fronte del porto e in luoghi insoliti come campanili, collegi femminili e magazzini di spezie.
Peter lavora in proprio, e perciò non interessa più di tanto alle forze dell’ordine sguinzagliate contro il grande crimine.

Sta particolarmente a cuore, invece, ai Coda Corta, una dozzina di sgherri guidati dal feroce Pearly Soames. Pearly ha occhi lucidi e argentei simili a lame di rasoio e una cicatrice che gli solca il viso dall’angolo della bocca all’orecchio. 
È un criminale e, come tutti i criminali, vuole oro e argento, ma non per amore della ricchezza alla maniera di volgari rubagalline. 
Li vuole perché brillano e sono puri. Affascinato dai colori, legge i giornali e i cataloghi delle aste, e capeggia i Coda Corta giusto per trafugare opere d’arte «degne di lui», importate dall’Europa a bordo di lussuosi panfili.
Il campo di manovra è troppo ristretto e la posta in gioco troppo alta perché Pearly Soames possa tollerare la presenza di Peter Lake a Manhattan.
Avvezzi come sono all’omicidio e alla corruzione, i suoi Coda Corta l’avrebbero eliminato da un pezzo, se il ladro non avesse un prezioso alleato: un cavallo che sembra una statua eroica, un enorme monumento bronzeo, capace di balzi strabilianti, voli di sei metri di lunghezza e due e mezzo di altezza. Si chiama Athansor e in un giorno d’inverno conduce Peter Lake incontro al suo destino: a West Side, nella lussuosa dimora dei Penn.
Peter si intrufola nella casa con l’intenzione di uscirne con l’argenteria, il contante e magari mezza dozzina di Rembrandt arrotolati. Ne esce col cuore trafitto da una ragazza intenta a suonare al pianoforte una struggente melodia; una giovane donna bella, radiosa, con i capelli scarmigliati raccolti in una treccia e il viso segnato da una spossatezza simile quasi all’ebbrezza o all’abbandono: Beverly Penn.
Romanzo animato da una galleria di personaggi indimenticabili – dal bizzarro reverendo Mootfowl, un artigiano folle, un genio degli attrezzi che accoglie Peter nella sua fucina, all’imponente, grassoccio Craig Binky, che se ne va in giro per New York con il suo «salsicciotto», un piccolo dirigibile floscio – e costellato di luoghi incantati – dalla Grand Central Station, nel cui soffitto Peter ha il suo rifugio, alle paludi, alle baie, ai laghi – Storia d’inverno viene considerata una delle opere più importanti della narrativa americana contemporanea.

Titolo: Dopo
Autore: Koethi Zan
Pagine: 368
Prezzo: 14,90
Editore: Longanesi
Pubblicazione: 2 gennaio 2014
 
Trama
Dopo la liberazione doveva essere tutto finito. Ma non è stato così. Sono passati dieci anni da quando Sarah è fuggita da quello scantinato, il teatro delle torture fisiche e psicologiche che Jack Derber le ha inferto per oltre mille giorni. Ma per Sarah non esiste ancora un «dopo»: vittima delle proprie fobie, vive rinchiusa nel suo appartamento di Manhattan. Fino a quando l’FBI non la informa che Jack Derber, accusato e imprigionato per rapimento, sta per essere rilasciato. Sarah non può consentirlo, perché lei sa. Sa che Derber non è soltanto un rapitore. È un assassino. Lo sa perché lei non era da sola, in quello scantinato. Con lei c’erano altre due ragazze, Christine e Tracy, e per i primi mesi di reclusione ce n’era stata anche una terza: Jennifer, la sua migliore amica. E Sarah sa, con certezza, che Jennifer è morta per mano di Derber. C’è una sola speranza, per tenere Derber in prigione: ritrovare il corpo di Jennifer. Per questo, Sarah deve trovare la forza di riallacciare i contatti con le altre sopravvissute, nonostante l’odio che loro provano per lei e nonostante i segreti che le dividono. Perché quel capitolo della loro vita non si è mai veramente chiuso. Perché quello che succede dopo è ancora più terribile.


Cosa ne pensate??

domenica 26 gennaio 2014

Books around the world: Night of Cake & Puppets

Buona domenica pomeriggio lettori!
eccomi con una nuova puntata dedicata alle pubblicazioni straniere, per lo più quelle inglesi!
Oggi vi parlo di uno spin off della serie di Laini Taylor "Daughter of Smoke & Bone"!
Questa storia extra si colloca dopo il secondo volume della serie e mi ha molto incuriosito per il titolo! I protagonisti sono Zuzana e Mik!
 

Night of Cake & Puppets (Daughter of Smoke & Bone, #2.5)Titolo: Night of Cake & Puppets (Daughter of Smoke & Bone 2.5)
Autore:  Laini Taylor

Pagine: 89
Formato: E-book
Data di pubblicazione: November 26, 2013

Trama
 
In "Night of Cake & Puppets", l'autrice racconta il primo appuntamento tra Zuzana e Mik. Raccontato alternando i punti di vista, narra la loro storia d'amore così perfetta per i fan della serie e per nuovi lettori.  

Pe quanto possa essere piccola Zuzana non è nota per la timidezza. La sua migliore amica, Karou, la chiama "la fatina rabbiosa", i suoi "occhi voodoo" si dice possano congelare il sangue, e anche suo fratello maggiore teme la sua ira. Ma quando si tratta di parlare con Mik, o "il ragazzo del violino", il suo coraggio, la abbandona. Ma quando è troppo è troppo. Zuzana è determinato a incontrarlo e ha un piano. Organizza una caccia al tesoro meravigliosamente elaborata  che porterà Mik in tutta Praga, in una fredda notte d'inverno, prima cdi condurlo al tesoro: se stessa!

Cosa ne dite? Carina vero?
Io adoro la serie della Taylor e, mentre aspetto paziente la pubblicazione del terzo volume, credo che leggerò questo carinissimo spin-off così romantico!  


giovedì 23 gennaio 2014

ANTEPRIMA: Chrysalis Jodi Meadows

Bene, bene ragazzi! Ecco qui che la Mondadori Chrysalide rtorna con una nuova proposta!
Sinceramente non so cosa pensare di questo libro, ho letto recensioni agli estremi: o molto positive o estremamente negative....
Contro: fa parte di una serie( basta serieeeeee! bisogna ricordare agli autori che i libri possono essere autoconclusiviiii!!), è prettamente uno YA.
Pro: sembra essere un po' diverso dal solito con il tema della reincarnazione, la cover è uguale all'originale ed è davvero bella :P

Vedremo, intanto eccovi le info generali!

Titolo:Chrysalis
Autore: Jodi Meadows
Pagine: 336
Prezzo:   17,00€
Editore: Mondadori
Serie: Newsoul 1# 
Data di pubblicazione: 4 febbraio 2014


Erin è l’unica persona al mondo a non avere alle spalle decine di esistenze. Tutti gli altri abitanti di Range vivono da almeno cinquemila anni, in un sistema in cui ognuno si reincarna, tutti si conoscono da secoli e si raccontano storie e ricordi del passato per tenerlo in vita. E le anime gemelle restano fedeli per sempre le una alle altre. 
Al compimento dei suoi diciott’anni Erin decide di andare a Heart, la capitale, per cercare una spiegazione alla sua vita mortale... scoprirà un mondo affascinante ma pieno di pericoli, popolato da antiche leggende, creature d’ombra, oscuri segreti. Ad aiutarla ci sarà Sam, il musicista che da secoli dà voce a note meravigliose, di cui Erin ha letto nei libri e del quale è da sempre innamorata...
Erin si è sempre sentita come in trappola, una farfalla sotto vetro: riuscirà a spiccare il volo?

La serie “Newsoul” è composta da: 
1 -  Chrysalis (Incarnate)
2 - Asunder
2.5 - Phoenix Overture
3 - Infinite

 Cosa ne pensate??
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...