martedì 31 dicembre 2013

Top ten: i migliori e i peggiori del 2013

SIamo infine al 31 dicembre, l'anno è andato e con i buoni propositi in mente per il 2014, eccoci a presentarvi la nostra top 10 dei migliori libri di quest'anno e i peggiori 5.

La top ten di Lya:

1-Il trono di spade (Il regno dei lupi - La regina dei draghi) di Martin
2- Shadowhunters le origini - la principessa di Cassandra Clare
3- L'esatta melodia dell'aria di Harvell Richard
4- Il richiamo del Cuculo di Galbraith Robert
5- Allegiant di Veronica Roth
6- Una donna di Sibilla Aleramo
7- Un indovino mi disse di Tiziano Terziani
8- Scarlet di Marissa Meyer
9- Terrestre di Jean-Claude Mourlevat
10-Norwegian wood di Haruki Murakami

I 5 peggiori di Lya:

1- L'arte segreta dei rimedi del cuore
2- I sei custodi di Browne Robert
3- Defiance di C. J. Redwine
4- Contratto indecente di Jennifer Probost
5- Sono nel tuo sognodi Isabel Abedi

La top ten di Isy:

1- Il bell'Antonio di Vitaliano Brancati
2- Moonacre il segreto dell'ultima luna di Goudge Elisabeth
3- Se una notte d'inverno un viaggiatore di Italo Calvino
4- Bianca come il latte rossa come il sangue di Alessandro D'Avenia
5- Veleno d'inchiostro di Cornelia Funke
6- Le terrificanti storie del vascello nero di Chris Priestley
7- Le streghe di Roald Dahl
8- Taran il girovago di Lloyd Alexander
9- la chiave d'oro di MacDonald George
10- Finchè zombie non ci separi di Petersen Jesse

I 5 peggiori di Isy:

1- 50 sfumature di grigio di James E. L.
2- Memoria delle mie puttane tristi di Gabriel García Márquez
3- Cosmopolis di Delillo
4- La vendetta del diavolo  di Joe Hill
5-Il ballo di Irene Nemirovsky

Da specificare che solo il primo è un flop, gli altri sono i libri piaciuti meno!

Quali sono le vostre milgiori e peggiori letture dell'anno??

lunedì 30 dicembre 2013

Interesting book (132)

Buonasera lettori!
eccomi qui a presentarvi velocemente due romanzi di tre scrittori italiani!

Titolo: Cosa vuoi fare da grande
Autore:Angelo Orlando Meloni - Ivan Baio  
Pagine: 182
Prezzo: 12 euro
Editore:Del Vecchio editore

Trama
Guido Pennisi e Gianni Serra sono due bambini strani; nessuno sembra accorgersi di loro nella Scuola elementare Attilio Regolo di Milano. Figuriamoci il giorno più atteso dell’anno, il giorno in cui l’anonimo istituto si prepara ad accogliere il più famoso e ricco inventore di sempre, colui che ha dato alla luce il “futurometro”, una macchina destinata a cambiare il futuro dei ragazzi e il sistema dell’istruzione italiana. È tutto pronto nella palestra: festoni appesi, mamme in ghingheri, autorità tirate a lucido. Un’Italia da sempre provinciale è accalcata in quello stanzone, un Paese di adulti mancati pronti a lavarsi le mani del futuro dei loro pargoli con la benedizione della tecnica. La sfida finale alle fantasie infantili è cominciata, ma, forse, gli adulti non hanno fatto i conti con i terribili gemelli Smargotti della III F. Cosa vuoi fare da grande è un romanzo divertente e avventuroso in cui i sentimenti umani sono trattati con delicatezza e verità. Una storia che semina ironia e malinconia e spalanca il cuore degli uomini, lasciandoci alla fine di fronte alla domanda che non dobbiamo smettere di porci: “Cosa vuoi fare da grande?”.
 
Titolo: L'abbraccio perfetto
Autore: Kempes Astolfi
Pagine: 200
Prezzo: 14 euro
Editore: Prospettiva editrice

Trama
 "Non tentare di Cambiarmi. Non tentare di Seguirmi.
Non tentare di Plasmarmi. Puoi solo tentare di Capirmi.
Le idee salveranno il Mondo. Sempre.
Ogni tuo gesto, se lo vuoi, se te ne accorgi,
è una danza in simbiosi col mondo che ti circonda.
Mi pare strano. Anche perché un uomo così non esiste.”
Può un legame temporaneo rimanere per sempre nelle menti delle persone? È il momento da vivere fuori dagli schemi, che regala emozioni uniche. Il Mondo cambia ad una velocità vertiginosa e le persone cambiano di conseguenza. Cosa c’è di meglio di una serata in cui il tuo incontro rimane perfetto, impeccabile?
Una persona ha fatto una scelta unica, figlia del coraggio: lanciare un segnale dai profondi valori in una società che accoglie sempre più la superficialità tra le proprie fila e la contestualizza come normalità.
Come può un uomo rendere indimenticabile un banale primo approccio? Una giornalista caduta nella tela del ragno indaga su qualcosa di prevedibile, che scopre diventare incredibile sotto i suoi occhi.
Mistero, fascino, attrazione, azione, imprevisti. Una catena di eventi sfiderà il Destino: nulla accade per caso.
Nulla accade, se non all’insegna di un uomo, che non ha un nome: J.

Aggiornamento Challenges: conclusione 2013!

Buon pomeriggio lettori, eccomi qui a concludere insieme a voi le nostre challenges letterarie che abbiamo proposto un anno fa!
Stiamo già pensando a quali altre parteciperemo, ma per ora tiriamo un po' le somme!
La sfida del comodino consiste nel scegliere un numero di libri presenti da tempo nella nostra libreria che desideriamo smaltire:
 

La lista di Lya(aggiornata ad agosto con l'aggiunta di altri 4 libri): 
1- L'esatta melodia dell'aria di Richard Harvell(maggio)
2- Come pioggia sulle dune di Jane Johnson  (giugno)
3- L'atlante di smeraldo di John Stephens(marzo)  
4- Il regno dei lupi - La regina dei draghi  di George Martin (luglio)
5- Acqua agli elefanti di Sara Gruen(gennaio)

6- Cinder di Marissa Meyer (aprile)
 7- Georgiana di Foreman Amanda  (giugno)

8- La lunga attesa dell'angelo di Melania Mazzucco   (agosto)
9- Norwegian wood di Murakami   (Luglio)
10- La regina Margot di A. Dumas (agosto)
11- Persuasione di Jane Austen (aprile)  
12- Lo strano caso del dottor Jekill e di Mr. Hyde di Stevenson (febbraio)
13 -La ricamatrice di segreti di Alcott Kate  (ottobre)
14 -La gladiatrice di Russell Whitfield
15 - La diciassettesima luna di Kami Garcia e Margaret Sthol (dicembre)
16 -Lo specchio delle fate di Jenna Black (ottobre)
  CONCLUSA!!!! 


La lista di Isy:  
1- "Veleno d'inchiostro" di Cornelia Funke; (giugno)
2-  "Alba d'inchiostro" di Cornelia Funke; 
3- "Jane Eyre" di Charlotte Bronte;  
4- "Viaggio al centro della Terra" di Jules Verne;
5- "Lo Hobbit" di J.R.R. Tolkien;    
6- "La contessa nera" di Rebecca Johns;  
7- "Quando la notte" di Cristina Comencini;  
8- "Miss Marple - Nemesi" di Agatha Christie;    
9- "La biblioteca perduta dell'alchimista" di Marcello Simoni;  
10- "Cime tempestose" di Emily Bronte;    
11- "La setta degli assassini - Guerre del Mondo Emerso I" di Licia Troisi;    
12- "Sai tenere un segreto?" di Sophie Kinsella. 


La sfida del Diamo i numeri consiste nel decidere un numero di libri da leggere nell'arco dell'anno:
Lya: 104 su 112(ho letto 12 libri):
La diciassettesima luna di Kami Garcia e Margaret Sthol 
Lady Susan di Jane Austen 
Racconti del terrore di Poe 
Benvenuti in casa Esposito di Pino Imperatore 
Terrestre di Jean- Claude Mourlevat 
Crepuscolo cremisi di Jeaniene Frost 
Devi tacere per sempre di Lisa Unger 
Giorni di zuchero fragole e neve di Sarah Eddison Allen 
Passione vintage Isabel Wolff 
La libreria degli amori inattesi di Lucy Dillon 
Il giardino segreto di Frances Hodgson Burnett
I piccoli segreti della famiglia Winterbottom di Stephen Giles(attualmente in lettura)

SFIDA FALLITA :(
 
Isy : 23 su 50  
Canto di Natale di Dicknes
La bugia del Natale di Seth Grahame Smith


 Per la sfida dell'alfabeto ho aggiunto tre nuove lettere: la I e la U non riuscendo però a concluderla...la X manca! :(



A- Aleramo Sibilla - Una donna(gennaio)
B - Browne Robert - I sei custodi (febbraio)
C - Carrisi Donato - Il suggeritore(febbraio)
D - Dickens Charles - Grandi speranze(gennaio)
E - Esponellà Nuria - La cattedrale del mistero (aprile)
F - Frost Jeaniene - I fantasmi della notte(febbraio)
G  - Green John - Cercando Alaska(gennaio)
H - Harvell Richard - L'esatta melodia dell'aria (maggio)
I - Imperatore Pino - Benvenuti in casa Esposito(dicembre)
J - Johnson Jane - Come pioggia sulle dune (giugno)
K - Kalogridis Jeanne - La lettrice di tarocchi(febbraio)
L - Larson Nathan - Il bibliotecario di New York (febbraio)
M - McEwan Ian - Miele(gennaio)
N - Nemirowsky il ballo (luglio)
O - O'Melveny Regina - L'arte segreta dei rimedi del cuore (novembre)
P - Patrignani Leonardo - Multiversum 1(gennaio)
Q-  Quinn Kate - L'amante di Roma (novembre)
R -
Rattaro Sara - Non volare via (ottobre)
S - Stevenson Robert Louis - Lo strano caso del dottor Jekyll e del signor Hyde(febbraio)

T- Townely Gemma - Cura miracolosa per un'inguaribile romantica(marzo)
U - Unger Lisa - Hollow vol.01. Devi tacere per sempre(dicembre)
V- Verne J - Michele Strogoff (febbraio)
W- Williams Kate - Il piacere degli uomini(marzo)
X
Y - Yourcenar Marguerite - Novelle orientali (novembre)
Z  Zucca Giovanna - Una carrozza a winchester



La lista di Isy:

A- Alexander Lloyd - Taran il girovago
B - Brancati Viataliano - Il bell'Antonio
C - Child Tera Lynn - Il destino della sirena
D - Dahal, Roald - Le streghe
E
F - Fitzpatrick Becca - L'ultimo angelo
G - Goudge Elizabeth - Moonacre. Il cavallino bianco
H - Hill Joe - La vendetta del diavolo
I
J - James E.L. - Cinquanta sfumature di grigio
K
L
M - Macdonald George -La chiave d'oro
N - Nemirovsky Irene - Il ballo
O
P - Priestley Chris - Le terrificanti storie del Vascello Nero
Q
R
S  
T
U
V
W
X
Y
Z - Zhang Kat - Hybrid


Per la sfida degli ebook, portata avanti da Isy non ha letto nessun ebook questo mese e quindi è a 12 su 12.
CONCLUSA!

Fateci sapere l'andamento delle vostre letture!!! 

domenica 29 dicembre 2013

We love movies: Il giardino segreto

Oggi vorrei parlarvi di un classico del Natale che non hanno ancora messo in onda. Lo attendo tutto gli anni, insieme a Jane Eyre e piccole donne, per poter gustare con calma e una bella tazza di te una splendida storia di amicizia e riscoperta di se stessi. Come da titolo sto parlando de "Il giadino segreto"

Ecco la locandina:
Questo film è del 1993 e lo adoro perché è davvero molto fedele al libro da cui è tratto: "Il giardino segreto" di Frances Hodgson Burnett(che sto rileggendo dopo 10 anni proprio in questi giorni!).
Il film, come il libro, ha davvero tutto: una storia misteriosa, una protagonista bistrattata che si nasconde dietro egocentrismo e arroganza, un giardino nascosto e tanti personaggi molto particolari. 
Pur essendo un libro per ragazzi racconta una storia dolce-amara: Mary la "dispettosa" vive in India ignorata dai genitori e servita e riverita dal personale di servizio finchè il colera distrugge questa sua vita comunque vuota. Viene portatacome un pacco in un isolato castello inglese dove vive il suo terribile zio gobbo che non vuole neanche vederla. Annoiata e trascurata Mary conosce e si affeziona alla cameriera Marthe e a Ben, il giardiniere che cura il grandissimo giardino dello zio. Ma nel silenzio dell'enorme castello sente spesso un pianto disperato. Le inaspettate scopertein casa e in girdino, le premure di Martha, il suo amico Dickon e il suo nuovo modo di vivere la aiuteranno a percorrere un lungo percorso che la porterà ad accettarsi e a diventare una bambina solare e amata.
La storia mi è sempre piaciuta perchè è triste ma ha un lieto fine davvero stupendo: una vera favola dolcissima che mi ha conquistata e continua ancora a farlo.
Il film è davvero molto fedele, l'ambientazione è davvero molto omantica e azzeccata e gli atori non sono niente male, soprattutto pensando che sono dei bambini!
Insomma se non avete letto il libro e visto il film fatelo, sono sicura che dimenticherete che sono pensati per un pubblico giovane!

sabato 28 dicembre 2013

ANTEPRIMA: La ragazza che leggeva nei cuori di Teri Brown

Di prossima pubblicazione ecco un libro piuttosto interessante che spero non sia un solito young adult prevedibile!

La ragazza che leggeva nei cuori
 
Titolo: La ragazza che leggeva nei cuori

Autore: Teri Brown


Pagine: 320

Prezzo:€ 14,90
Editore: Corbaccio

Pubblicazione:  9 gennaio 2014
 


Anna ha 16 anni e fin da bambina aiuta la madre, una famosa medium, negli spettacoli. Ma, contrariamente a sua madre che è solo un'abile attrice, Anna ha il dono di "sentire" le emozioni altrui e di predire il futuro. E in questo futuro vede sua madre in pericolo: le sue visioni si fanno sempre più intense e spaventose al punto che Anna decide di esplorare fino in fondo questa parte di sé che aveva sempre negato. Così, quando Cole, un ragazzo misterioso, si trasferisce nell'appartamento di sotto e introduce Anna a una società segreta che studia proprio persone come lei, Anna si trova costretta a confrontarsi con il suo passato e con le certezze della sua vita. Sua madre è realmente in pericolo o le visioni di Anna sono provocate da qualcos'altro? Anna dovrà acquistare fiducia nelle proprie doti per salvare se stessa e la madre dai pericoli che incombono su di loro e finalmente capirà di chi si può fidare.

Anteprima: La ragazza che leggeva nei cuori

venerdì 27 dicembre 2013

What's next? (121)

Nuovo appuntamento con le nostre letture!!




Lya:
What did you recently finish reading? (Cosa hai appena finito di leggere?)

 What are you currently reading? (Cosa stai leggendo?) 

 What's next? (Qual è il prossimo?)
 
Isy
 What are you currently reading? (Cosa stai leggendo?) 
 
  What's next? (Qual è il prossimo?)
 
 
Voi cosa state lgendo in questi giorni di vacanza?

giovedì 26 dicembre 2013

RECENSIONE: Grandi speranze di Charles Dickens

Buon pomeriggio,
spero che abbiate passato un bellissimo Natale! Ecco una nuova recensione, una delle ultime di questo 2013!


Titolo: Grandi speranze
Autore: Charles Dickens
Pagine: 384
Prezzo: 6euro
Editore: Newton compton

Trama
 
Pip vive in un piccolo villaggio alla foce del Tamigi, maltrattato dalla sorella, che lo alleva, e protetto da Joe, il marito. La sua infanzia di fervida e inquieta immaginazione viene sconvolta dall’irruzione di due adulti: il criminale Magwitch, che il bambino aiuta a fuggire, e la bizzarra e ricca Miss Havisham, che di lui fa l’oggetto del proprio ambiguo favore. Esaltato a “grandi speranze” dalla ricchezza che la vecchia signora sembra destinargli, il giovane rompe i legami d’affetto con il villaggio per recarsi a Londra, invaghito della fredda e sprezzante Estella, che insegue nella vita mondana aristocratica della capitale, e al tempo stesso fatalmente attratto dalla city borghese e dalle propaggini più inquietanti della città: il kafkiano mondo legale delle Inns of Court, le carceri di Newgate e le limacciose sponde del Tamigi. Narratore e protagonista, Pip ripercorre in queste pagine, con voce meditativa, ma vibrante di humour e di passione, il suo cammino di conoscenza e disillusione, facendo i conti con la propria protratta cecità di fronte ai casi della vita. Da questo romanzo è stato tratto il film Paradiso perduto di Alfonso Cuarón, con Gwyneth Paltrow e Robert De Niro.




Eccomi qui, per la prima volta, a parlarvi di un libro di Dickens; sono anni che non leggo un suo romanzo perché sono rimasta fortemente colpita da "Oliver Twist", che è uno splendido racconto, ma che mi ha fatto piangere come una fontana, quindi fino ad ora, non ho mai trovato il momento giusto, per calarmi nell'Inghilterra dell'ottocento raccontata da questo scrittore.

Il protagonista di "Grandi speranze" è Pip, bambino di provincia, povero, poi diventato uomo di città ricco e apprezzato dalla gente.
La storia inizia con la descrizione della sua vita di bimbo poco desiderato e privato dell'affetto di una madre, morta precocemente, e della severità militaresca di sua sorella, poco materna e costantemente aggressiva nei suoi riguardi. Pip però è un bambino sveglio, che vuole imparare e che è soddisfatto del suo avvenire da fabbro, finché un giorno viene invitato in casa di una nobildonna misteriosa, che gli mostra una vita alternativa e che gli fornisce delle speranze diverse per il futuro.
Queste speranze aumentano di visita in visita finché un giorno Pip eredita una considerevole somma di denaro che lo porta lontano dalla sua piccola cittadina e lontano dalle sue frugali abitudini: viene infatti educato e vestito come un gentiluomo londinese. E qui inizia la sua nuova vita ricca di grandi speranze, che se conoscete abbastanza l'autore, sapete a priori che, in qualche modo, verranno disattese.

Grandi speranze è un romanzo davvero molto diverso da Oliver Twist perché denuncia i comportamenti egoistici del protagonista che deve ritornare sui suoi passi per comprendere gli errori compiuti.
Pip, all'inizio del libro è un ragazzino semplice e spesso brutalizzato emotivamente dalla sorella e dalle persone che lo circondano, in quanto, nonostante lui sia tranquillo e abbastanza ben educato, gli viene continuamente ricordata la presunta bontà della sorella che lo sta allevando "con le mani". Le riflessioni del piccolo Pip, disseminate abbondantemente per tutta la prima parte del libro, sono veramente sagaci e simpatiche e denotano la sua intelligenza ma anche la sua sottomissione e rassegnazone. Solo andando avanti nella sua crescita, dopo aver visto la bellissima casa di Miss Havisham e dopo esser stato spesso in compagnia della bellissima Estella, Pip inizia a desiderare di più, inizia a vergognarsi dell'amato e tenero John(marito, tirannizzato quanto lui, di sua sorella) e inizia a sperare nella sua fortuna futura. Vuole elevarsi socialmente e culturalmente, ma per farlo ha bisogno di denaro, che arriva prontamente da un donatore anonimo. Pip quindi si trasferisce in una grande città, studia, si veste e si comporta come un gentiluomo e si allontana fisicamente e psicologicamente dalla sua infanzia che inizia ad essere disprezzata: lui ha infatti grandi speranze per se stesso e per il suo avvenire. E queste grandi speranze non prevedono la presenza di John e di sua sorella che vengono egoisticamente lasciati alla loro misera vita.
Pip però, per una serie di avvenimenti che si susseguono incessanti verso la fine del romanzo, dovrà tornare sui suoi passi, pentirsi per il suo comportamento da ingrato e ricominciare a vivere una nuova vita più giusta anche se infelice.
Insomma tutto il percorso che Pip compie dalla sua infanzia alla sua gioventù, delineano una visione morale molto forte dell'autore che ha voluto sottolineare come la fortuna, di qualsiasi genere, sia passeggera e che occorre mantenere sempre dei valori affettivi, familiari e d'amicizia, che servono molto di più del denaro. Diciamo che la morale di questo libro è molto simile a quella di "Canto di Natale" proprio perché dimostra come le grandi speranze che l'uomo deve avere, non sono quelle monetarie, ma quelle basate su saldi legami sociali.

Prima di concludere, voglio sottolineare come lo stile semplice ma efficace dell'autore, permetta una lettura scorrevole e piacevole, che potrebbe essere inaspettata, in quanto Dickens è, a ragione, annoverato tra gli scrittori classici della produzione ottocentesca inglese.
Assegno quindi al romanzo quattro stelline.

Lya

mercoledì 25 dicembre 2013

All I Want for Christmas Tag

  
Rinnovo i nostri auguri di Natale con "All I Want for Christmas Tag" dedicato proprio a questa giornata e che ho trovato carinissimo!
1. Quale personaggio vorresti che Babbo Natale ti lasciasse sotto l'albero?
Tra i tanti  tra cui scegliere credo che vorrei Hermione perché abbiamo un sacco di cose in comune XD

2. Quale personaggio vorresti baciare sotto il vischio?
Ok, forse sarà che ho visto da poco lo Hobbit ma vorrei tanto Legolas *.*
3. Stai scrivendo la letterina a Babbo Natale, quali sono i cinque libri che vorresti ricevere in cima alla lista?
In cima alla lista ci sono:
Il millennio di fuoco di Cecilia Randall
Shadow annd bones in inglese di Leigh Bardugo
Le illusioni perdute di Balzac
Wolf Hall di Hilary Mantel
Il genio e il golem di Helene Wecker

4. E' Natale ad Hogwarts, cosa vorresti ricevere?
mi piacerebbe ricevere una schacchiera magica, insieme a qualche libro sulla storia di Hogwarts.

5. Puoi trascorrere la giornata con i personaggi e gli attori dell'adattamento cinematografico di quel libro, quale scegli?
Ehm.... HARRY! Sono monotona? XD

6. Quale personaggio fantastico vorresti che rimpiazzasse Rudolph per incontrarlo sul tuo tetto?
oddio questa è difficile...le creature fantastiche non sono mai state particolarmente iteressanti dal mio punto di vista..

7. Inviti 10 personaggi per la festa di Capodanno. Chi sono?
Allora, andando sul fantasy inviterei: Harry, Ron, Hermione e Silente, Aragorn, Legolas, Thorin, Tyrion Lannister, Tris e Quattro.
Tra i personaggi non così fantasy mi piacerebbe invitare: Robert Langdon, Jane Eyre, Elizabeth Bennet e Darcy ;)

8. Quale personaggio sarebbe il perfetto Babbo Natale?
Silente o Gandalf ;P
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...